E adesso l’allungo lo prova la Fortitudo

Bologna visita il campo dei Rangers Redipuglia ed ha l’occasione di staccare Grosseto e San Marino

Ha di gran lunga le migliori statistiche in attacco (ben .449 di media bombardieri) ed è la seconda per quelle sul monte di lancio (1.78).
nNon solo ha anche la miglior difesa del campionato (solo 6 errori) e sta per incontrare la squadra peggiore di questo inizio stagione.
nSembra proprio che domenica la Fortitudo potrà guardare ancor di più dall'alto tutte le altre concorrenti se rispetterà i pronostici.
nI Rangers Redipuglia non sembrano in grado di fermare la squadra di Nanni, anche se dovesse essere finalmente in grado di schierare il suo pitcher straniero.
nLa Montepaschi Grosseto dovrebbe essere in grado di tenere il passo visto che va a Godo ad incontrare il peggior monte di lancio (8.18 di mpgl) della IBL.
nPerò la debacle interna con il San Marino ha messo in luce le magagne dei biancorossi che, a causa di infortuni vari devono sempre tirare una coperta troppo corta.
nA risentirne maggiormente la difesa, disastrosa nello scorso week-end, che è la seconda peggiore del campionato, anche se il rientro di Marval potrebbe chiudere il buco che si era aperto all'interbase.
nPer i Goti, Luciani ha dimostrato, ad esempio a Nettuno, che se è in giornata può reggere ancora un line up di serie A e anche Baerlocher non ha numeri così malvagi. Insomma potrebbe uscirci la sorpresa.
nGli scontri più equilibrati sono a centro classifica quindi.
nCominciamo da T&A San Marino contro Telemarket Rimini. Il fattore campo conterà poco visto che l'anticipo si giocherà a Rimini e si cambierà campo nelle partite successive.
nLe due squadre sembrano simili: 2.38 di mpgl per il San Marino contro il 3.35 di Rimini.
nQuesti numeri però hanno una valenza relativa per la squadra del Titano visto che dovrà fare a meno di Figueroa rimpiazzato da un Hestrada, ottimo sulla carta ma che ancora deve scendere in campo e quindi non si sa in quali condizioni di forma.
nIl monte italiano di San Marino sembra il più profondo con il solo Martignoni ad avere al momento una media pgl impresentabile.
nDel resto l'attacco di Rimini è più potente (21 doppi contro 12) ed ha una miglior media battuta.
nInfine abbiamo la classica Danesi Nettuno – Cariparma.
nCi sarà ancora Josmir Romero sul mound, in attesa del debutto di Mercado (preso al posto del colombiano Ortiz) previsto per giovedì prossimo con il San Marino, sul cui valore garantisce il fuoriclasse Munoz (ma che anche in questo caso non si quali siano le reali condizioni di forma).
nChiaro che Ortiz era diventato il tallone di Achille dei parmensi: una squadra che mira al vertice non si può permettere un lanciatore straniero con media pgl di 5.50.
nAnche qui le due squadre hanno statistiche simili che riflettono il fatto che abbiano entrambe un record di 5 vinte e 4 perse. Vero che su queste statistiche pesa il fatto che Parma ha incontrato Redipuglia e non sono molte le squadre che concedono che ti permettono di vincere subendo 11 punti in questo campionato.
nDi certo non Nettuno che peraltro ha dimostrato anche lui di non avere un monte di lancio solidissimo.
nA conti fatti sembra che la giornata porterà ad un allungamento della classifica visto che le due prime in classifica affrontano le due ultime e che questo lascerà la parte centrale ancora più ingarbugliata per la competizione per l'accesso ai playoff. n

Avatar
Informazioni su Ivano Luberti 324 Articoli
Ivano è cresciuto in Maremma dall'eta' di 6 anni e ha visto la sua prima partita di baseball a 9 anni. Ha abbandonato la sua passione per il batti e corri a 19 anni quando si è trasferito a Pisa per l'Universita' e lo ha riscoperto dieci anni dopo quando ha cominciato ad utilizzare Internet per lavoro. Si definisce uno spettatore informato con una logorrea innata che ha deciso di sfogare scrivendo qualche articolo, dopo che il forum di Baseball.it non gli bastava piu'. Laureato in Scienze dell'Informazione e informatico di professione crede nella cooperazione al punto di aver fondato una cooperativa a Pisa, città dove risiede e che purtroppo è un deserto per lo sport che ama.

Commenta per primo

Lascia un commento