235 vittorie! Pedro Lazo nella storia del béis cubano

Lo chiamano il “Grattacielo di Pinar del Rio”: a Matanzas ha stabilito il nuovo record assoluto della Serie Nacional – Un gigante con una dritta che viaggia a quasi 95 miglia orarie, slider a 80

Aspettando l’avvio dei play-offs della “Serie Nacional número 47”, il béisbol cubano celebra la storica impresa di un suo idolo, di quel Pedro Luis Lazo Iglesias, straordinario lanciatore che aggiunge un altro record personale alla sua carriera sportiva. Già notevolissima, costellata da due medaglie d’oro (Atlanta ’96 e Atene 2004) ed un argento olimpico (Sidney 2000), quattro campionati del Mondo e tre Giochi Panamericani, oltre al World Baseball Classic del 2006.
35 anni, originario di Pinar del Rio (che è anche la sua squadra con cui ha vinto due titoli, 1996-1997 e 1997-1998), una dritta che sfiora la velocità di 95 miglia orarie ed uno slider stimato intorno alle 80 miglia, Lazo ha infatti realizzato la sua 235esima vittoria sul mound diventando quindi il lanciatore con il maggior numero di successi nella storia del baseball dell’isola caraibica.
L’incredibile primato è stato raggiunto l’altro ieri con il 6-1 ottenuto allo stadio “Victoria de Girón” a Matanzas, sullo stesso diamante dove brillo il suo predecessore, Jorge Luis Valdés, che di partite ne vinse 234.
Pur dominando la scena a livello internazionale da almeno 10 anni, Lazo è oggi considerato dagli esperti il il miglior “serpentinero” in circolazione e potrebbe fare ancora meglio.
Lo chiamano "El Rascacielos”, il grattacielo di Pinar del Rio o anche King Kong per il suo fisico possente. Un gigante, un’autentica stella, capace di 235 vittorie in 18 campionati, meglio del mancino Valdés, attuale pitching coach della squadra di Matanzas, che ne ottenne 234 ma in 20 stagioni.
Ruggero Bagialemani, allenatore del Nettuno e uno dei pilastri della Nazionale Italiana di baseball per anni, ha affrontato sia Lazo che Valdes in diverse competizioni internazionali:
“Difficile dire chi è più forte, perchè sono due grandissimi del baseball mondiale. Posso però dire che mentre Lazo da giovane lanciava più di potenza e ha poi migliorato lo stile nel corso degli anni, perfezionando la tecnica sia per la curva che per lo slider ma con una dritta velocissima, Valdes è stato uno dei lanciatori più completi che abbia mai incontrato e con il miglior cambio che abbia mai visto durante la mia carriera in azzurro”.

Informazioni su Filippo Fantasia 664 Articoli
Nato nel 1964 ad Anzio (Roma) è giornalista pubblicista dal 1987. Grande appassionato di sport USA, e in particolare di baseball e basket, svolge a tempo pieno attività professionale a Milano come Responsabile Ufficio Stampa e Relazioni con i Media italiani e internazionali presso importanti corporate. Nel corso degli anni, ha collaborato con diverse testate nazionali e locali tra cui Il Giornale, La Stampa, Il Resto del Carlino, Tuttosport, Guerin Sportivo, Il Tirreno, Corriere di Rimini, e con testate specializzate come Play-off, Newsport, Sport Usa, Baseball International e Tuttobaseball. In ambito radio-tv ha lavorato per molti anni come commentatore realizzando anche servizi giornalistici per diversi network ed emittenti quali Radio Italia Solo Musica Italiana, Dimensione Suono Network, RDS Roma, Italia Radio e Radio Luna. Ha inoltre condotto programmi e realizzato speciali legati ad importanti avvenimenti sul territorio per alcune televisioni locali. Nel 1998 ha ideato e realizzato il video "Fantastico Nettuno" dedicato alla conquista dello scudetto tricolore della squadra tirrenica di cui è stato per oltre un decennio anche capo ufficio stampa. Significative sono state anche le esperienze professionali negli USA, grazie agli ottimi rapporti instaurati con gli uffici di Media Relations di diversi club (in particolare dei Boston Red Sox) e con le redazioni dei quotidiani Boston Globe e Boston Herald che gli hanno permesso di approfondire i diversi aspetti legati alla comunicazione sui media del baseball professionistico americano. E' stato il primo Responsabile Editoriale di Baseball.it nel 1998, anno di nascita della testata giornalistica online, incarico che ha dovuto momentaneamente abbandonare per impegni professionali, tornando poi in seguito ad assumere il ruolo di Direttore Responsabile. Nell'ottobre del 1997, ha curato il primo “play-by-play” in diretta su Internet del baseball italiano durante le finali nazionali del massimo campionato. Nell'estate del 1998 ha fatto parte del team dell'Ufficio Stampa del Campionato del Mondo di baseball.

Commenta per primo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.