False traduzioni dall´inglese per tesserare Francia col BBC

Lo scrive il quotidiano ‘Il Tirreno” sull’edizione maremmana di mercoledì scorso – Gli accertamenti risalivano al 2004 – Il Presidente del Grosseto, Banchi, patteggia 8 mesi e chiarisce sul sito BBC

L’altro ieri, il quotidiano "Il Tirreno" ha dato notizia delle false traduzioni dall´inglese per tesserare Francia col BBC Grosseto e del patteggiamento di 8 mesi da parte del suo presidente Claudio Banchi, sottolineando che gli accertamenti risalivano al 2004.
Sulle pagine del ‘Tirreno” si legge che ‘Banchi, 48 anni, ha patteggiato e il procedimento nei suoi confronti si è concluso in pochi minuti. La pena concordata (e condonata per l´indulto dal giudice Michele Sfrecola) era di 8 mesi. Il presidente del del Bbc Orioles era sotto accusa per aver fornito false traduzioni in italiano da alcuni documenti in lingua inglese: il tutto, secondo l´imputazione, con lo scopo di tesserare il giocatore David Francia come italiano. Quattro i documenti che avevano destato l´attenzione della Procura della Repubblica. Il primo è il certificato di matrimonio dei nonni del giocatore di baseball, Peter Francia ed Emily De Cristopher: in questo caso "Chicago" sarebbe stato sostituito con il luogo di nascita "Salerno, Italia". Il secondo è il modulo di registrazione tardiva (non valido perchè non registrato, nota l´accusa) di nascita a Springfield: nella traduzione, Banchi avrebbe affermato che si trattava del certificato di Donald Ted Francia. Il terzo è il certificato di matrimonio dei genitori del giocatore, Donald Francia e Judith Paukovitz (29 maggio 1960): vi sarebbe una frase inesistente nell´originale, relativa alla nascita di Donald. Infine, il quarto è una nota del Servizio Cittadinanza e Immigrazione degli Stati Uniti d´America, datata 17 marzo 2004: vi erano contenute affermazioni sulla titolarità della cittadinanza che non sarebbero state presenti nell´atto originale in inglese".
Il pezzo pubblicato sul quotidiano toscano si chiude evidenziando che "la Procura era giunta a stabilire il giudizio per Banchi dopo aver messo a raffronto originali e traduzioni. I fatti risalivano all´aprile 2004. Ma nessuna conseguenza vi è stata per il passaporto di Francia. In aula, l´accusa era sostenuta dal Pubblico Ministero Onorario dott. Bonasera; Banchi era difeso dall´Avvocato Adami per Fabbiani".


In una intervista pubblicata sul sito ufficiale del BBC Grosseto, il presidente Banchi ha voluto fornire alcuni chiarimenti in riferimento al caso Francia.


Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.