Per la Fortitudo spunta il mancino venezuelano Alex Herrera

Sostituisce Ramirez che ha scelto di giocare in Messico – Affiancherà Jesus Matos nella partita riservata ai lanciatori stranieri – Arriva Anthony Passalacqua dal Modena

Sarà il venezuelano Alex Herrera, nativo di Maracaibo, il lanciatore straniero dell’Italeri Bologna che affiancherà Jesus Matos nella stagione 2007, al posto dell’annunciato Hector Ramirez, che nei giorni scorsi ha optato per andare a giocare in Messico.
La società biancoblu ha annunciato di l’ingaggio del forte pitcher mancino, non ancora trentunenne e reduce da importanti esperienze di gioco negli Stati Uniti e in Venezuela. Herrera è entrato nell´organizzazione dei Cleveland Indians giovanissimo, sul finire degli anni ´90, esordendo in Minor League nel 2000, fino ad arrivare in Major League, dopo un breve periodo di esperienza in singolo, doppio e triplo A.
In ‘Grande Lega” Alex ha militato nel 2002 e 2003 nelle fila dei Cleveland Indians, disputando complessivamente 15 partite, per un totale di 12.1 riprese lanciate, chiudendo con 11 eliminazioni al piatto e una media pgl di poco superiore a 5. Sono 240 invece le gare disputate nelle sette stagioni in Minor League, per un totale di 466 riprese nelle quali Herrera ha ottenuto ben 477 strikeout (a fronte di 260 basi per ball), cioè più di una eliminazione al piatto per ogni ripresa lanciata. Utilizzato prevalentemente come rilievo ‘setup” e ‘closer” (al suo attivo anche 22 salvezze), anche se nelle ultime tre stagioni ha collezionato 14 partenze, il venezuelano ha raccolto complessivamente 27 vittorie e 20 sconfitte.
Anche nell´impegnativo campionato invernale venezuelano, Herrera è stato utilizzato nelle ultime due stagioni, nelle file dei Caribes de Anzoategui, più come partente che come rilievo. Anche in questa lega la ‘specialità” del neobiancoblu risulta la capacità di imbrigliare le mazze avversarie: 244 strikeout in circa 250 riprese nelle ultime sette stagioni.
Grande la soddisfazione di Marco Nanni, manager biancoblu, che avrà a disposizione un pitcher versatile, ottimo rilievo, ma anche affidabile partente all´occorrenza, con palla veloce e gran controllo.
La società ha comunicato inoltre di aver raggiunto un accordo con Anthony Passalacqua, classe ´81, giocatore italoamericano già seguito con interesse dai biancoblu nelle ultime stagioni, poi approdato nel 2005 a Modena, dove ha disputato un intero campionato di A1, giocando 49 partite, nelle quali ha battuto 42 valide su 186 turni (avg. 226), con 8 doppi e 3 tripli (slg. 301), oltre a 14 basi ball e 24 punti battuti a casa. In quella stagione Passalacqua ha disputato 6 gare da esterno sinistro e 36 da esterno destro, per un totale di 348 riprese, mentre in 8 occasioni è stato schierato battitore designato.
Anche questa scelta trova il pieno consenso di Marco Nanni che può contare su un utile ‘backup” per i giocatori non di scuola italiana, allungando il roster della Fortitudo Italeri.
Prosegue, infine, al Gianni Falchi la preparazione della squadra in vista del campionato che inizierà fra tre settimane. Sabato prossimo, dalle ore 14,00, è previsto il confronto con i ‘pari categoria” del San Marino, che probabilmente si articolerà in due partite in successione, di durata inferiore alle classiche nove riprese.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.