Inizia l´era dell’Italian Baseball League

Sabato prossimo a Tirrenia summit tra il presidente federale Fraccari e le squadre di A1 per fare il punto sul progetto – Campionato a 8 squadre quest’anno per arrivare alla Lega pro nel 2009

Ancora qualche giorno e l’Italian Baseball League non sarà più un oscuro oggetto del desiderio. Sabato, a Tirrenia, tutti i club della serie A1 e il presidente federale, Fraccari, si incontreranno per cominciare ad analizzare concretamente le principali linee guida del progetto di lega professionistica che, stando alle previsioni, dovrebbe partire ufficialmente tra due anni.
All’ordine del giorno c’è il campionato 2007 da giocare, quello a otto squadre e già pensato in un’ottica di franchigie ‘top level”, la cui organizzazione e modalità di svolgimento saranno oggetto di discussione con i rappresentanti di Rimini, Grosseto, Bologna, Nettuno, Godo, Modena, Parma e Avigliana. Ma va da sé che, al di là di sapere quando inizierà la stagione futura, gli impegni internazionali, le finali scudetto etc., l’attenzione si concentrerà sulla ‘sfida delle franchigie e della professionalizzazione del campionato italiano di baseball” (come l’ha definita Fraccari).
C’è da capire esattamente se il modello da adottare, che nasce su quello già sperimentato con successo oltreoceano, può trovare terreno fertile anche sul suolo italiano e soprattutto se le squadre che partecipano alla massima divisione sono effettivamente rappresentative di un movimento che vuole risorgere per trovare nuovi spazi, visibilità adeguata e maggior interesse. E sarà possibile, ci si chiede, riportare il baseball nelle metropoli come Milano e Roma?
Su questi temi, da Tirrenia, dovrebbero cominciare ad arrivare le prime indicazioni. Anche perché, a seguire, i vertici federali dovranno poi incontrare le Major Leagues per l’illustrazione del ‘Business Plan” strategico 2007-2009 che conterrà dettagli operativi, piano di investimenti, azioni ed ulteriori elementi determinanti per garantire un futuro ai diamanti italiani.

Informazioni su Filippo Fantasia 656 Articoli
Nato nel 1964 ad Anzio, si occupa di sport USA e in particolare di baseball, pur svolgendo a tempo pieno attività professionale come Ufficio Stampa e Relazioni con i Media italiani e internazionali. Dal 1992 collabora con Il Giornale, in precedenza ha scritto per Tuttosport, La Stampa, Il Resto del Carlino, Il Tirreno, Corriere di Rimini, Guerin Sportivo, Play-off, Newsport, Baseball International, Sport Usa, Tuttobaseball. In ambito radio-televisivo ha effettuato radiocronache e servizi per conto di diverse emittenti quali Radio Italia Solo Musica Italiana, Italia Radio, Radio Luna LT, Radio Enea etc. Ha inoltre condotto programmi e realizzato speciali per alcune televisioni locali: nel 1998 ha curato il video "Fantastico Nettuno" dedicato alla conquista dello scudetto della squadra tirrenica (di cui è stato anche capo ufficio stampa). Significative sono state anche le esperienze vissute personalmente negli USA: gli ottimi rapporti instaurati con gli uffici stampa di diversi club (in particolare dei Red Sox) e con le redazioni dei quotidiani Boston Globe e Boston Herald che gli hanno permesso di approfondire i diversi aspetti legati al baseball e alla comunicazione sui media. E' stato il primo Responsabile Editoriale di Baseball.it, incarico che ha dovuto momentaneamente abbandonare per impegni professionali, tornando poi in seguito per assumere l'incarico di Direttore Responsabile. Nell'ottobre del 1997, durante le finali scudetto, ha curato il primo “play-by-play” in diretta su Internet del baseball italiano. Nell'estate del 1998 ha svolto attività di supporto all'Ufficio Stampa del Campionato del Mondo di baseball, con ampi servizi in voce per Radio Dimensione Suono Network e RDS Roma.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.