Grande Maestri. La T&A espugna il Falchi e pareggia la serie

Il giovane partente sanmarinese quasi perfetto nelle 7 riprese lanciate. 13 a 7 il computo delle valide a favore degli ospiti

Il futuro ci dirà se quella di stasera è stata la partita del passaggio di consegne dal veterano Rolando Cretis al giovane Alessandro Maestri che con una partita in crescendo ha consentito alla T&A San Marino di conquistare Bologna e portare la Serie scudetto sull'uno pari.
Un incontro terminato con il minimo scarto, 5 a 4 e che ha vissuto due fasi ben distinte.
Il primo inning ha registrato la prevalenza del box di battuta bolognese sempre a contatto sul gioiellino dell'Accademia.
Dopo l'eliminazione al volo da parte di Bissa di Dallospedale, una rimbalzante alta di Nunez non consente a Sheldon l'eliminazione in prima. Lo stesso Nunez ruba immediatamente la seconda e viene spinto a casa da Liverziani che batte un singolo a destra e il 4° punto personale a casa base della serie scudetto.
Il successivo doppio di Almonte, che si spinge in terza su scelta difesa, spinge a punto il prima base bolognese per il 2 a 0.
Evidentemente scosso dalla partenza non proprio felice, Maestri con un lancio pazzo consente anche la segnatura di Almonte per il 3 a 0.
Al terzo inning il quarto punto Italeri, punto letteralmente inventato da Nunez che si porta in prima su base per ball per poi rubare a Parisi seconda e terza base.
Non resta che attendere il solito Liverziani che batte su Bissa venendo eliminato in prima ma consente al compagno di portarsi a casa base.
Al cambio campo il primo calo di Rolando Cretis che consente ad Azuajie di battere valido, rubare la seconda e spingersi a casa sulla valida al centro di Sheldon.
Al quinto l'incontro cambia direzione.
Molinini batte una secca valida a sinistra, gira per la seconda base con Urueta che assiste a Dallospedale per l'eliminazione del sanmarinese.
L'arbitro in seconda Maestri chiama l'out per poi cambiare la decisione vedendo che Dallospedale perde la presa della pallina.
Cretis accusa il colpo e concede la base a Colicchio mentre Bissa batte un bunt di sacrificio per l'avanzamento dei compagni.
La rimbalzante di Mendoza con eliminazione diretta da parte di Liverziani e la valida di Finetti portano il punteggio sul 4 a 3 e sul Gianni Falchi scende il tipico silenzio da paura.
Per la T&A è fatta, con l'attacco bolognese che viene letteralmente fermato dal giovane partente sanmarinese mentre al 6° Rovinelli pareggia l'incontro con un lungo homer a destra su Cretis che sara' sostituito da Mazzotti solo dopo l'ennesima valida di Molinini.
Al 7° il sorpasso definitivo con Bazzarini che concede la base a Bissa che segna il 5 a 4 finale grazie al sacrificio di Mendoza, sul nuovo entrato Fabio Milano, al singolo di Azuajie e al singolo di Rovinelli.
Nella stessa azione Finetti, messo in base dallo stesso Milano, viene chiamato out a casa base dall'arbitro Giabbani che scatena le proteste dei sanmarinesi nonchè chiude la ripresa.
L'incontro non registra piu' nulla di eclatante se non un inedito doppio gioco bolognese terza base-interbase-prima base su una smorzata di Ettore Finetti e la salvezza di Daniel Newman uno dei tanti ex presente in questa bella serie Finale.
L'appuntamento ora si sposta a San Marino dove lunedi', martedi' e mercoledi' sono in programma I tre prossimi incontri, giove pluvio permettendo

Informazioni su Alessandro Labanti 936 Articoli
Webmaster e responsabile del dominio Baseball.it

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.