Clemens, dedica speciale a mamma Bess

Con la vittoria numero 340 in carriera, il forte lanciatore di Houston ricorda la mamma scomparsa poche ore prima del match – Ortiz continua a trascinare i Red Sox alla conquista del ‘pennant”

Con 4 strike out in poco più di 6 inning, Roger Clemens agguanta la vittoria numero dodici in stagione, la trecentoquarantesima in carriera, e la dedica a sua mamma Bess, scomparsa poche ore prima dell’inizio della partita. Questo successo sui Marlins, attuali leader nella ‘wild card” della National League insieme ai Phillies, porta gli Astros a sola mezza partita dalla vetta della speciale classifica che regala l’accesso alle post-season.
Il Canada continua ad essere terra di grandi soddisfazioni per David Ortiz. Nelle tre partite giocate contro i Toronto Blue Jays, ‘Big Papi” ha scagliato la pallina oltre il limte del campo ben quattro volte, migliorando così il suo record personale di home-run in una stagione (42, il suo record precedente era di 41 stabilito lo scorso anno) e portandosi a soli 9 punti battuti a casa anche dal recordi personale di RBI (139). Il giocatore dominicano continua ad essere il grande trascinatore di Boston che al momento resta in testa alla East Division con due partite e mezzo di vantaggio sui redivivi Yankees che in questi giorni sono riusciti ad avere finalmente la meglio su Tampa, autentica bestia nera per la squadra di Joe Torre in questo 2005.
Sarà adesso avvincente seguire l’ultima sfida tra le due eterne rivali, ovvero la miniserie da tre che chiuderà la regular season e che si disputerà al Fenway Park dal prossimo 30 settembre. Un duello all’ultimo lancio, anche perché chi perde rischia di trovarsi fuori anche dalle post-season visto che la ‘wild card” della American league è al momento nelle mani di Cleveland che, grazie alle nove vittorie ottenute nelle ultime dieci partite disputate, conserva una gara di vantaggio su New York e tre e mezzo su Oakland.
Gli Indians, autori di una splendida annata (nessuno ad inizio torneo avrebbe scommesso su una loro presenza alle post-season), non hanno ancora perso le speranze di compiere un autentico miracolo: raggiungere i White Sox in testa alla Central Division. Solo cinque partite dividono le due compagini, ma la franchigia di Chicago, assoluta protagonista per tre quarti di campionato, adesso sta tirando il fiato mentre la formazione dell’Ohio è in splendida forma. L’andamento delle due squadre in questi ultimi due mesi è piuttosto eloquente: i ‘Tribe” viaggiano con un record di 29 vittorie e 11 sconfitte, mentre i ‘South Siders” hanno racimolato appena 20 vittorie e ben 21 sconfitte. Il primo di agosto, esattamente un mese è mezzo fa, la distanza tra le due rivali era di ben 15 partite, esattamente tre volte l’attuale distacco. Anche in questo caso il destino ha voluto che nelle ultime tre gare della stagione regolare le due squadre si affrontino per un duello spettacolare al Jacobs Field, in attesa di vedere dal 19 al 21 settembre Indians e White Sox incrociarsi con le rispettive mazze al Cellular Field. Per ora le due contendenti si sono affrontate 10 volte e in ben 8 occasioni la formazione dell’Illinois ne è uscita vincente.

Informazioni su Andrea Tolla 532 Articoli
Nato a Roma nel 1971, Andrea è padre di 3 figli, Valerio, Christian e Giulia. Collabora con il quotidiano Il Romanista dove si occupa, tra le altre cose di baseball e football americano. Appassionato di sport in genere collabora anche con il mensile Tutto Bici e con il quotidiano statunitense in lingua italiana America Oggi. Ex-addetto stampa della Roma Baseball, cura una rubrica di baseball all'interno di una trasmissione sportiva di un'emiitente radiofonica romana.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.