A Grosseto arriva il venezuelano Richard Paz

E’ un interno con 10 stagioni alle spalle nelle Minors americane – 34 anni, è arrivato fino in triplo A con i Milwaukee Brewers – Ha una grande dote: sa selezionare molto bene i lanci avversari

E’ il venezuelano Richard Alexander Paz il nuovo acquisto straniero del Bbc Prink Grosseto.
Nato il 30 luglio del 1977 a Los Teques, vicino Caracas, è un interno puro e sarà quindi in grado di coprire ogni posizione dell’infield della squadra campione d’Italia in carica.
Rich Paz arriverà in Maremma già in buone condizioni di forma visto che nelle ultime Winter League, giocate nel suo paese natio, ha militato nelle file dei Magallanes Navigators disputando 36 partite, battendo 27 valide, 15 punti battuti a casa e con una media nel box di .231
Il giocatore venezuelano vanta anche una significativa esperienza nelle leghe minori americane arrivando fino in triplo A nel 2003 con gli Indianapolis Indians (organizzazione dei Milwaukee Brewers) dopo un’intera stagione giocata in seconda base in doppio A con gli Huntsville Stars con cui aveva ottenuto un’ottima percentuale (.406) di arrivi in base.
Complessivamente Rich Paz ha disputato ben 10 stagioni negli States dal suo debutto avvenuto nel 1994 con i Baltimore Orioles, il primo club che lo aveva messo sotto contratto. Si è messo in evidenza per l’altissimo numero di basi su balls ricevute: un occhio particolarmente attento che gli ha consentito di ottenere quasi 600 ‘walks” in circa un migliaio di incontri e che lo hanno portato ad essere più volte il leader assoluto delle varie leghe.
Nel 2004 con i Birmingham Barons, formazione di AA affiliata ai Chicago White Sox, ha chiuso con una media di .233 grazie a 50 valide (di cui 7 doppi ed un fuoricampo) e spingendo a casa 23 punti. Anche nella passata stagione, elevata è stata la quantità di basi su balls ottenute, ben 35 in 66 gare.

Informazioni su Filippo Fantasia 664 Articoli
Nato nel 1964 ad Anzio (Roma) è giornalista pubblicista dal 1987. Grande appassionato di sport USA, e in particolare di baseball e basket, svolge a tempo pieno attività professionale a Milano come Responsabile Ufficio Stampa e Relazioni con i Media italiani e internazionali presso importanti corporate. Nel corso degli anni, ha collaborato con diverse testate nazionali e locali tra cui Il Giornale, La Stampa, Il Resto del Carlino, Tuttosport, Guerin Sportivo, Il Tirreno, Corriere di Rimini, e con testate specializzate come Play-off, Newsport, Sport Usa, Baseball International e Tuttobaseball. In ambito radio-tv ha lavorato per molti anni come commentatore realizzando anche servizi giornalistici per diversi network ed emittenti quali Radio Italia Solo Musica Italiana, Dimensione Suono Network, RDS Roma, Italia Radio e Radio Luna. Ha inoltre condotto programmi e realizzato speciali legati ad importanti avvenimenti sul territorio per alcune televisioni locali. Nel 1998 ha ideato e realizzato il video "Fantastico Nettuno" dedicato alla conquista dello scudetto tricolore della squadra tirrenica di cui è stato per oltre un decennio anche capo ufficio stampa. Significative sono state anche le esperienze professionali negli USA, grazie agli ottimi rapporti instaurati con gli uffici di Media Relations di diversi club (in particolare dei Boston Red Sox) e con le redazioni dei quotidiani Boston Globe e Boston Herald che gli hanno permesso di approfondire i diversi aspetti legati alla comunicazione sui media del baseball professionistico americano. E' stato il primo Responsabile Editoriale di Baseball.it nel 1998, anno di nascita della testata giornalistica online, incarico che ha dovuto momentaneamente abbandonare per impegni professionali, tornando poi in seguito ad assumere il ruolo di Direttore Responsabile. Nell'ottobre del 1997, ha curato il primo “play-by-play” in diretta su Internet del baseball italiano durante le finali nazionali del massimo campionato. Nell'estate del 1998 ha fatto parte del team dell'Ufficio Stampa del Campionato del Mondo di baseball.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.