Clemens, accordo vicinissimo con gli Astros

18 milioni di dollari per un anno, sarà il lanciatore più pagato nella storia delle Majors – Gagne resta ai Dodgers: guadagnerà 19 milioni di dollari in 2 stagioni

Ormai manca solo l’annuncio ufficiale. Questione di ore per la firma del contratto di un anno che farà del quarantaduenne Roger Clemens il lanciatore più pagato nella storia delle Majors.
Sette volte vincitore del Cy Young Award, ‘The Rocket” riceverebbe dagli Houston Astros per la stagione 2005 (la ventiduesima in grande lega) la bellezza di 18 milioni di dollari, superando il precedente record di Pedro Martinez che l’anno scorso ottenne 17.5 milioni di dollari dai Boston Red Sox.
Dopo le World Series 2003 con i New York Yankees, Clemens prima si ritirò poi tornò sui propri passi accordandosi per 5 milioni di dollari con gli Astros che hanno mancato per pochissimo la qualificazione alle World Series 2004.
Anche stavolta Clemens (che ha ottenuto un bonus di circa 2 milioni di dollari) aveva annunciato al 99% di ritirarsi. Ma evidentemente l’offerta di Houston (dove risiede con la famiglia) e la febbre da baseball lo hanno indotto nuovamente a rinviare il ritiro definitivo dal diamante. Nel 2004 Clemens ha chiuso con un record di 18-4 ed una media PGL di 2.98, numeri che lo hanno lanciato alla conquista dell’ennesimo Cy Young Award.

Lanciatori con stipendi d’oro. Anche Eric Gagne gioisce dopo aver trovato l’accordo biennale con i Los Angeles Dodgers per 19 milioni di dollari. Dal 28 agosto 2002 al 5 luglio 2004, il ventottenne Gagne ha stabilito un incredibile record collezionando ben 84 salvezze consecutive. L’anno scorso il forte lanciatore nato a Montreal ha chiuso con un record di 7-3 e 2.19 di media PGL.

Infine, grande fermento a Washington per il debutto dei Nationals che giocheranno la prima partita in casa in notturna. Il ritorno nella capitale di una squadra di baseball è previsto per giovedì 14 aprile contro gli Arizona Diamondbacks. Sarà la prima partita di regular season al RFK Stadium dopo che i Washington Senators lasciarono la città nel 1971 assumendo la denominazione di Texas Rangers.
I Washington Nationals hanno anche rinforzato il bullpen ufficializzando l’ingaggio del veterano Antonio Osuna che riceverà 800.000 dollari per un anno.

Informazioni su Filippo Fantasia 656 Articoli
Nato nel 1964 ad Anzio, si occupa di sport USA e in particolare di baseball, pur svolgendo a tempo pieno attività professionale come Ufficio Stampa e Relazioni con i Media italiani e internazionali. Dal 1992 collabora con Il Giornale, in precedenza ha scritto per Tuttosport, La Stampa, Il Resto del Carlino, Il Tirreno, Corriere di Rimini, Guerin Sportivo, Play-off, Newsport, Baseball International, Sport Usa, Tuttobaseball. In ambito radio-televisivo ha effettuato radiocronache e servizi per conto di diverse emittenti quali Radio Italia Solo Musica Italiana, Italia Radio, Radio Luna LT, Radio Enea etc. Ha inoltre condotto programmi e realizzato speciali per alcune televisioni locali: nel 1998 ha curato il video "Fantastico Nettuno" dedicato alla conquista dello scudetto della squadra tirrenica (di cui è stato anche capo ufficio stampa). Significative sono state anche le esperienze vissute personalmente negli USA: gli ottimi rapporti instaurati con gli uffici stampa di diversi club (in particolare dei Red Sox) e con le redazioni dei quotidiani Boston Globe e Boston Herald che gli hanno permesso di approfondire i diversi aspetti legati al baseball e alla comunicazione sui media. E' stato il primo Responsabile Editoriale di Baseball.it, incarico che ha dovuto momentaneamente abbandonare per impegni professionali, tornando poi in seguito per assumere l'incarico di Direttore Responsabile. Nell'ottobre del 1997, durante le finali scudetto, ha curato il primo “play-by-play” in diretta su Internet del baseball italiano. Nell'estate del 1998 ha svolto attività di supporto all'Ufficio Stampa del Campionato del Mondo di baseball, con ampi servizi in voce per Radio Dimensione Suono Network e RDS Roma.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.