St.Louis, che colpo: Mark Mulder

I Cardinals acquistano da Oakland il forte pitcher mancino in cambio di Haren, Calero e un prospetto. Boston sta per firmare Clement e non si farà scappare Varitek

Svendesi Oakland Athletics. Dopo aver ceduto Tim Hudson ai Braves, i gialloverdi californiani hanno lasciato andare anche Mark Mulder, che passa nella National League ai St.Louis Cardinals in cambio dei lanciatori Dan Haren e Kiko Calero, e al catcher prospetto Daric Barton. Insomma, a Oakland si è deciso di dare una bella rinnovata, dopo quella che aveva visto partire altri due pezzi da novanta come Giambi e Tejada. Ma a questo punto, cosa penserà Barry Zito?
Cambi in vista anche a Boston, dove i sette potenziali free-agent hanno tutti rifiutato ‘l’arbitration-offer” della società. Varitek, Lowe, Cabrera, Reese, McCarty, Astacio, Myers. Questi i giocatori che i Red Sox hanno comunque tempo fino all’8 gennaio per convincere e confermare. Ma in realtà solo uno di loro è realmente appetito dalle ‘calze rosse”, il catcher Jason Varitek, a cui è già stato offerto un contratto quadriennale e che Boston non vuole lasciarsi scappare per nessun motivo. E l’eroe dei play-off, Derek Lowe? Niente da fare, perché dopo l’ingaggio di David Wells, i Red Sox stanno ultimando quello dell’ex Cubs, Matt Clement, che andrà a unirsi a Schiling, Arroyo e Wakefield. Ma insomma, un minimo di riconoscenza…

Andrea Perari
Informazioni su Andrea Perari 153 Articoli
Andrea Perari, 37 anni, è nato a Perugia ma vive a Rimini dal 1977. Sposato con Nicoletta e papà di Filippo, lavora come redattore sportivo al "Corriere di Rimini", dove cura in prima persona baseball e basket.Collabora anche con "Superbasket", come corrispondente riminese per partite e interviste.La sua "carriera" nasce però dal batti e corri. Nel 1986, infatti, fresco di maturità scientifica, si occupa della pagina settimanale de "Il Fo" sull'allora Trevi Rimini.Nello stesso anno comincia l'avventura radiofonica, la sua vera passione, con trasmissioni settimanali sul baseball e soprattutto con le radiocronache delle partite interne ed esterne.Nel 1987 sbarca in Romagna la "Gazzetta di Rimini" e da collaboratore esterno per il baseball, Andrea finisce per essere assunto nel 1990 e diventare giornalista professionista nel maggio del 1992.Da allora ha sempre seguito in prima persona il baseball romagnolo per la Gazzetta (fino al fallimento del '93) e per il "Corriere di Rimini" dal 1993 ad oggi.Ha collaborato con "Tutto Baseball", "Baseball International", "Baseball & Softball", "Radio San Marino", "Radio Rimini" e nel 1999 con "Radio Icaro", riportando dopo tanti anni, con l'inseparabile collega e amico Carlo Ravegnani, le dirette radio dei Pirati in occasione della finali scudetto giocate a Nettuno dalla Semenzato.Cura insieme all'infaticabile Marcello Massari la pagina Web del Baseball Rimini, che sbarcata su Internet dall'aprile del 2000.Super (a dir poco) appassionato di baseball americano, ama trascorrere le vacanze negli States o in Canada e ha già all'attivo una quindicina di partite viste dal vivo a Toronto, Montreal, New York, Boston, Anaheim, San Diego, San Francisco e Oakland.Partecipa da sette anni al Fantasy Baseball della Cdm, ora via Internet, con ottimi risultati e...dollari guadagnati, e i suoi sogni nel cassetto sono quelli di seguire la Semenzato con la radiocronaca di tutte le gare di campionato, e soprattutto di commentare su tv locali o nazionali le partite delle Major League.

Commenta per primo

Lascia un commento