Rollandini massacrato!

L’Italeri si guadagna la sesta partita con sei punti nel primo inning

L’Italeri allunga la serie, e continuerà a giocare a Grosseto.
Contro la ‘solita” Prink, Mazzotti prova ancora a mescolare il linu-up. Lasciando fuori soprattutto Solano (1 su 13 nella serie di finale e a 0 su 5 nelle altre due partite a Bologna), e schierando Pantaleoni all’interbase.
E l’attacco dell’Italeri si sveglia di colpo. Oppure c’è qualcosa nell’aria del ‘Falchi” a cui Rollandini è allergico, visto come gli era andata anche in regular season sotto le Due Torri. Fatto sta che, incredibilmente, alla fine del primo inning i bolognesi sono già sul 6 a 0. Anzi dopo due terzi di ripresa, quando il partente maremmano è costretto a scendere dalla pedana, con tre singoli e due doppi a carico, più due basi ball, e un totale di sei pgl. Impensabile ma vero.
A fine secondo, dopo l’ingresso sul monte di Badii, 8 a 1, e partita virtualmente finita.
Anche centrare Cretis a suon di doppi (cinque delle prime sei valide ospiti sono infatti da due basi) non basta alla Prink per rimettere la barca in linea di galleggiamento.
Raccoglie un punto qua e uno là, mentre passano le riprese, ma non riesce a far di piàù che dimezzare il divario. Poi si vede fermata da Bazzarini, fino al 9°. L’Italeri non è che faccia molto d’altro, almeno fino ai due terzi dell’incontro. Al 7° riempie le basi con nessuno fuori, ma per due volte si trova il corridore di terza eliminato a casa base. Prima Hecker (3 su 4), quindi Liverziani, sul doppio-gioco che chiude l’inning su battuta di Antigua. Evidentemente da qualche parte era scritto che dovesse finire con 4 punti di differenza. Infatti all’8° la Fortitudo segna il suo nono punto, con l’aiuto di un errore di Ozuna, certo non aiutato dalle condizioni del campo impregnato di pioggia. Altrettanto succede a Sheldon subito dopo, e così è 9 a 5.
Per la cronaca integrale dell'incontro rimandiamo al Play by Play

Informazioni su Mino Prati 844 Articoli
Mino Prati, giornalista dal 1979, ha scritto di baseball per 'Il Giornale Nuovo', la 'Gazzetta di Bologna', 'Stadio', 'Tuttobaseball' e 'Baseball International' e 'Agenzia ANSA' e 'Il Resto del Carlino', oltre ad essere stato il curatore del sito BaseballNow. É stato anche direttore responsabile, a livello bolognese, di diverse testate tra cui 'Fuoricampo', 'Baseball Time' e 'Baseball Oggi', nonchè addetto stampa della Fortitudo Bologna. Ha lavorato per l'Ufficio Stampa F.I.B.S. Ha pubblicato l'Almanacco del Baseball, per la Nuova Sagip, nel 1980. Oltre che giornalista, vanta un'esperienza anche dall'altra parte "della barricata": ex-tecnico, dirigente di società, a livello di categorie minori praticamente da sempre (dal 1972) a Minerbio (in provincia di Bologna dove è stato uno dei fondatori della società), e come Direttore Tecnico nelle Calze Verdi Casalecchio (Serie A2-1991) prima e nella Fortitudo Bologna (Serie A1-1992/93) poi. Più volte eletto negli organismi locali della Federbaseball a livello provinciale e regionale. E' stato il Responsabile Editoriale di Baseball.It nel 2002.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.