I record dei playoff

La prima edizione fu nel 1986 e vinse il Grosseto, l'ultima il Bologna. I re sono Corrales e Stimac

Scattano domani i playoff, giunti alla 19° edizione. Nella prima, nel 1986, vinse il Grosseto; nell’ultima, 2003, il Bologna, guarda caso le prima due classificate nella regular season 2004.
Grosseto e Bologna, però, non sono le regine dei playoff, o meglio, delle squadre giunte alla final four (per diversi anni, fino al 1993, si svolgevano anche i quarti di finale). Rimini e Nettuno, infatti, sono le formazioni che hanno centrato le semifinali scudetto in ben 16 occasioni, andando in finale entrambe per 12 volte (6 scudetti per i romagnoli, 5 per i laziali). Dietro il duo adriatico-tirrenico, il Parma, con le sue 13 qualificazioni e 5 finali giocate (di cui 4 vinte). I ducali, per altro, tornano ai playoff dopo tre anni. Tra le regine del baseball attuale, però, l’attesa più lunga spetta al Bologna, 6 anni (1994-2001), seguito dal Grosseto a quota 5 (1989-1995). Dai playoff manca dal 1992 il Milano, che di scudetti ne ha vinti 8, ma questa è un’altra storia…
La partita più lunga di sempre, è stata nei quarti di finale del 1986: San Marino – Bologna 10-12, conclusasi al 17° inning. In semifinale il primato spetta a un Nettuno-Rimini del 1987, finito 6-4 per gli arancioneri al 13°; mentre in finale, ci sono volute 13 riprese per decretare le vittoria del Rimini sul Grosseto per 2-1 nel 1986. L’anno scorso, in finale, Bologna e Modena si affrontarono in garadue fino all’11° inning, quando prevalse la squadra di Mazzotti per 4-3.
Il Nettuno detiene il record di punti segnati in una ripresa in una finale: ben 11 contro il Rimini nel 1998 (la partita finì 16-11 per Bagialemani e compagni). In semifinale, invece, il primato è fresco dell’anno scorso, quando il Grosseto sorprese i futuri campioni d’Italia del Bologna vincendo al Falchi per 16-4 in garauno, siglando ben 9 punti in un solo attacco.
Ovvio, viste le presenze nei playoff, che molti primati siano stati stabiliti da giocatori del Nettuno e del Rimini. I laziali, sono la squadra che ha battuto più valide sia nei quarti di finale, sia in una finale. Nel 1988 il Nettuno batté 25 valide contro il San Marino nei quarti di finale (20-4 il finale), mentre in finale (1997) si fermò a 23 in un match dal punteggio infinito contro il Parma (23-21). In semifinale, 24 le valide del Rimini in un 13-11 contro il Nettuno nel 1987.
Il primato dei doppi spetta al Bologna (8), in una quarto di finale contro il San Marino nel 1986 (il 12-10 finito al 17° inning). In semifinale e finale spiccano Parma e Nettuno. Entrambi hanno colpito 7 doppi in semifinale: i ducali contro il Nettuno nel 1998 (19-9), mentre i laziali contro il Bologna nel 2002 (9-3). In finale, 5 doppi a testa in ben due occasioni, una, per altro, nella stessa partita: nel 1997, quando la gara finì 23-21 per il Nettuno.
Dopo essere stato coprotagonista di alcuni il record, il San Marino si prende la rivincita nei tripli: 4 nei quarti di finale del 1988 contro il Nettuno. In semifinale e in finale, il primato è di 2, realizzato da diverse formazioni (in finale, però, solamente il Nettuno ci è riuscito in due occasioni, nel 1990 contro il Rimini, e nel 1996 contro il Parma).
Per quanto concerne, infine, i fuoricampo, il Nettuno detiene il record di quelli realizzati nei quarti di finale (6 contro il San Marino nel 1987) e in semifinale (6 contro il Grosseto nel 1986); mentre il Parma con 5 comanda in una finale, anche se il primato non gli bastò per vincere la partita (Parma-Nettuno 7-10, 13 ottobre 1996).
Passiamo ora ai giocatori. Faustino Corrales nel 1995 con la casacca del Parma stabilì i primati per gli strike out realizzati in un singolo incontro: 19 in semifinale contro la Juventus Torino (11-1 il finale), 16 in finale contro il Nettuno (sconfitta però per 3-5). Anche Cipriano Ventura ha realizzato 16 strike out in una finale, vincendo però l’incontro: 4-1 contro il Rimini nel 2001. Tra gli italiani, i migliori sono stati Riccardo De Santis nel 2002 quando mise a segno 14 ‘k” in semifinale contro il Rimini (vittoria per il Grosseto per 4-2); e in finale, Paul Romagnoli: 14 strike out nella vittoria per 4-0 sul Rimini nel 1999.
Gli ultimi shutout (partite senza subire punti) nei playoff sono targati 2002. In semifinale ci è riuscito Massimiliano Masin del Nettuno (8-0 sul Bologna), in finale Roberto Cabalisti del Rimini (5-0 sul Nettuno) e Cipriano Ventura del Nettuno (3-0 ovviamente sul Rimini).
Alberto D’Auria (Nettuno) è il giocatore che ha battuto più valide in un singolo incontro di playoff: 7 in una semifinale del 1997 (Caserta-Nettuno 9-19). In una finale, il primato è di 5 e l’hanno stabilito cinque giocatori.
Per quanto riguarda i doppi, non c’è un vero primatista, essendo di 3 il record nei quarti di finale e in semifinale; mentre in finale, in 18 hanno battuto due doppi a testa.
Mai nessuno, ha colpito due tripli in una sola gara sia in semifinale che in finale. Solamente Giacomo Golfera del San Marino e William Reece del Milano ci sono riusciti nei quarti di finale.
Infine, il colpo più spettacolare del baseball. Il primato di fuoricampo battuti in una sola gara di finale, spetta al ricevitore del Grosseto scudettato nel 1986, Craig Stimac che contro il Rimini ne battè ben 3. Lo stesso numero è il primato per quanto concerne i quarti di finale (Ramson del Nettuno nel 1986 contro il Parma) e le semifinale (Jesse Reid del Nettuno contro il Grosseto nel 1995).

Informazioni su Federico Masini 266 Articoli
Nato il 28 marzo del 1979 a Grosseto, Federico risiede a Legnano dove lavora per la redazione milanese del quotidiano sportivo Tuttosport. Giornalista professionista, collabora con la testata torinese dal marzo del 2006 e dal 2009 è corrispondente, seguendo principalmente gli eventi delle squadra di calcio della città meneghina, Inter e Milan. In passato ha lavorato pure con Il Giorno (dove ha seguito le vicende delle formazioni lombarde di baseball e softball) e Libero, mentre tuttora collabora ogni tanto con Il Tirreno dove può sfogare la sua passione per il baseball seguendo le partite in casa e, soprattutto, in trasferta del Bbc (ha raccontato le partite anche per una radio locale). Collabora con Baseball.it dalla sua nascita, seguendo le vicende del Grosseto e curando, a volte, l'aspetto statistico dell'Italian Baseball League.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.