La Telemarket non vuole scendere dal treno play-off

Trittico di fuoco per i Pirati che devono difendere il quarto posto contro la lanciatissima Italeri. Fiducia nel mound mentre il line-up recupera Di Pace

E' un trittico che promette emozioni forti quello in programma da domani sera allo Stadio dei Pirati. Se l'Italeri Bologna si gioca le ultime carte in chiave primo posto, la Telemarket ha invece il chiaro obiettivo di mantenere la quarta piazza faticosamente raggiunta dopo il duplice successo di Nettuno a coronamento di un lunghissimo inseguimento. Ma il difficile per i PIrati arriva proprio adesso e coach Mike Romano lo sa:
“Dal terzo al settimo posto siamo tutte lì nello spazio di poche partite e non ci si può permettere di distrarsi neppure per un secondo se si vuole arrivare fino in fondo. A Nettuno siamo andati molto bene, ora ci aspetta un altro impegno di fuoco, contro un Bologna che arriverà agguerrito al massimo per tentare di agganciare il primo posto. Ma noi siamo pronti a dare battaglia”.
Strappare due partite ai campioni d'Italia non è certo impresa facile ma la Telemarket ha l'obbligo di provarci:
“La chiave del week-end – conclude Romano – sta tutta nella prima partita e noi speriamo di poter contare sull'uomo giusto al momento giusto”.
Ogni riferimento a Brian Edmondson è puramente voluto. Toccherà infatti all'ex Major cercare di fermare il lanciatissimo dirimpettaio Matos ed un line-up che ha fatto faville contro Navarro e Rollandini. Confermati Marchesano in garadue e Patrone in garatre dopo le ottime prestazioni fornite allo “Steno Borghese”. L'unica novità per il resto della formazione riguarda il ritorno di Danny Di Pace, assente a Nettuno per squalifica. L'ex ducale dovrebbe alternarsi con il ritrovato Andrea Castrì nel ruolo di prima base e battitore designato.

Informazioni su Cristiano Cerbara 457 Articoli
Nato a Rimini 38 anni fa, Cristiano Cerbara è entrato nel mondo del giornalismo sportivo dall'ottobre del 1998, ovvero da quando ha rivestito per quattro anni i panni di collaboratore esterno del quotidiano locale "La Voce di Rimini" curando principalmente e giornalmente le vicende calcistiche del Rimini e collaborando comunque anche per quanto riguarda il baseball fino a diventarne responsabile in prima persona dai play-off 2001. E nell'ottobre 2002 ecco il passaggio alla redazione del Corriere Romagna dove ha ricomposta la staffetta di baseball.it con l'amico Andrea. Ma quello per il "batti e corri" é un amore profondo, nato con un classico colpo di fulmine all'età di 19 anni. Era infatti il 1988 quando il baseball cominciò a fare parte della sua vita sfociando in una passione che lo ha portato a saltare (per cause di forza maggiore) appena 2 partite allo stadio dei Pirati di Rimini (le ultime ed ininfluenti della regular season 1997) negli ultimi 15 campionati. Sposato dal settembre del 2000 con Monica, collabora con "Il Biancorosso" (giornalino quindicinale che esce in occasione delle partite interne del Rimini Calcio) e con il settimanale "Romagna Sport". Segue con interesse il baseball delle Major League e il suo sogno sarebbe quello di poter assistere dal vivo ad una partita di finale delle World Series ma per il momento si accontenta di entrare virtualmente nei templi del batti e corri a stelle e strisce consumando la sua Play-station a suon di fuoricampo e spettacolari prese in tuffo. Un altro desiderio forse irrealizzabile é quello di poter vedere un giorno il baseball italiano arrivare allo stesso grado di popolarità del calcio.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.