La Telemarket raggiunge di nuovo la Danesi

Vittoria per 5 a 0 in garatre, lanciatore vincente Patrone, sul monte per otto riprese

Di nuovo pari al quarto posto, il duello tra Nettuno e Rimini (con l'aggiunta di Modena e Paternò) per i play off vive un altro capitolo, grazie al successo dei romagnoli nella terza fondamentale partita del trittico al Borghese. Bagialemani, esattamente come nella vittoriosa partita del pomeriggio, ripropone Schiavetti interbase, con Martins in seconda e Miller all'esterno destro, formazione praticamente identica invece per la Semenzato, che anche stavolta senza far stravedere riesce a vincere un incontro importantissimo e forse cruciale in questo duello a tre per la quarta posizione.
Il tabellino si sblocca al terzo, dopo che nel primo attacco il Rimini aveva fallito in una situazione di basi cariche e due fuori. Un errore di Schiavetti consente ad Ozuna di arrivare salvo in prima, segue la rubata e poi il singolo di Buccheri per l'1 a 0. L'esterno riminese si inventa poi il raddoppio pochi istanti dopo, rubando la seconda e arrivando in terza su errore di assistenza del catcher Patrone, e quindi a casa base su lancio pazzo per il 2 a 0.
Il Nettuno non riesce quasi mai ad incontrare con efficacia i lanci di Sandy Patrone, ed al quinto i romagnoli allungano. Con zero fuori singoli di Ozuna e Rodriguez, uomini agli angoli ed arriva la prima sostituzione sul monte per la Danesi. Esce Diego Ricci, entra Colaceci che concede quattro ball a Buccheri e con tre corridori in base lascia al piatto Chiarini. Altro cambio, entra Marco Costantini e Castrì spinge con una volata di sacrificio il 3 a 0. Poi il rilievo nettunese chiude la ripresa senza ulteriori danni.
Prima parte dell'ottavo e la formazione di Romano segna ancora, singolo di Gaiardo, base a Manzotti e singolo di Baldacci per il 4 a 0, esce Costantini ed entra Masin ma ormai la partita è definitivamente andata. L'attacco del Nettuno ancora una volta non trova la strada della valida, Sandy Patrone sino all'ottavo costringe a ripetizione i battitori di casa a battere innocue volate, facile preda degli esterni. La chiusura del nono è riservata a Cabalisti, prima però il Rimini era anche riuscito a segnare il quinto punto con un singolo di Gaiardo arrivato con due fuori e uomini agli angoli.

Informazioni su Mauro Cugola 545 Articoli
Nato tre giorni prima del Natale del 1975, Mauro è laureato in Economia alla "Sapienza" di Roma, ma si fa chiamare "dottore" solo da chi gli sta realmente antipatico... Oltre a una lunga carriera giornalistica a livello locale e nazionale iniziata nel 1993, è anche un appassionato di sport "minori" come il rugby (ha giocato per tanti anni in serie C), lo slow pitch che pratica quando il tempo glielo permette, la corsa e il ciclismo. Cosa pensa del baseball ? "È una magica verità cosmica", come diceva Susan Sarandon, "ma con gli occhiali secondo me si arbitra male". La prima partita l'ha vista a quattro mesi di vita dalla carrozzina al vecchio stadio di Nettuno. Era la primavera del '76. E' cresciuto praticamente dentro il vecchio "Comunale" e, come ogni nettunese vero, il baseball ce l'ha nel sangue.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.