Le rivincite di Lilly e Bonderman

I pitcher centrano due shutout contro le loro bestie nere Boston e Chicago, Carlos Beltran è il 45° giocatore a realizzare 30 homer e 30 basi rubate in una stagione

La notte dei lanciatori. Shutout, grandi rivincite, imprese riuscite o solo sfiorate, conferme e delusioni: è successo davvero un po’ di tutto lunedì notte nelle Major. L’eroe di giornata è Ted Lilly. Il pitcher di Toronto in carriera era 0 vittorie e 10 sconfitte contro Boston e in più si trovava ad affrontare Pedro Martinez. Ebbene, ecco la clamorosa shutout, con tre sole valide concesse e ben tredici strike-out, e il fuoricampo di Johnson a spianare la strada verso il 3-0 finale. La seconda performance è di Jeremy Bonderman. Il lanciatore di Detroit quest’anno contro i White Sox era 0-2 con 10.12 di media pgl, e sfidava il caldissimo Contreras. Ebbene, ecco la clamorosa shutout, con sette valide concesse e quattordici strike-out, e l’homer di Guillen a spaccare la partita (7-0). Shutout a tre per Tampa Bay, che con la staffetta KazmirHarperCarter va a vincere 9-0 a Seattle, con lo scatenato Cruz Jr (fuoricampo e 4 pbc).
Proseguendo con la serie, vittoria numero 14 per Johan Santana, che stavolta stende i Rangers con undici ‘k” e un solo punto concesso, oltre agli homer di Stewart e Blanco (7-4 Twins). Un gradino sotto, a quota 13, sale Bartolo Colon, che liquida Kansas City anche grazie alle ‘legnate” della coppia GuerreroGuillen (9-4 Angels). Successo numero 9 invece per Tim Hudson, che piega Baltimore grazie alle valide di Dye e Melhuse, che firmano il sorpasso al sesto inning (4-3 Athletics). Infine gli Yankees, che danno un calcio alla momentanea crisi tornando alla vittoria a Cleveland. Ma ci vuole ancora una volta un fuoricampo da due di Sheffield al nono inning per domare gli Indians (6-4).
National League, dove il Wrigley Field è ancora una volta stregato. Il pitcher Carlos Zambrano, infatti, mantiene la no-hit fino al settimo inning, quando uno stoppone di Jenkins scrive la parola fine alla possibile impresa. I Cubs comunque battono nettamente Milwaukee (8-3) e agganciano San Francisco al comando della classifica per la wild-card. Risale a –2 anche San Diego, che con il solito Peavy sul monte passa a New York col fuoricampo da tre di Nevin (9-4). Successo numero 13 invece per Roger Clemens, che doma i Phillies senza grosse difficoltà (8-4). Le luci della ribalta però sono tutte per Carlos Beltran che batte il fuoricampo numero 30 in stagione e diventa il 45° giocatore della storia a centrare il traguardo di 30 homer e 30 basi rubate in una stagione. Si conferma in difficoltà, invece, Los Angeles, che a Montreal rimonta grazie al solito fantastico Beltre (3/5, homer da due del pareggio al nono inning), ma poi cade in volata sulla base ball a basi piene concessa da Carrara (8-7). Infine Arizona, che pesca una delle sue rare vittorie proprio nel giorno in cui il manager Pedrique torna nella sua amata Pittsburgh. Non basta ai Pirates il primo fuoricampo in carriera del pitcher Van Benschoten, perché al nono inning la valida di Cintron firma il 5-4 dei DBacks.

Informazioni su Andrea Perari 153 Articoli
Andrea Perari, 37 anni, è nato a Perugia ma vive a Rimini dal 1977. Sposato con Nicoletta e papà di Filippo, lavora come redattore sportivo al "Corriere di Rimini", dove cura in prima persona baseball e basket.Collabora anche con "Superbasket", come corrispondente riminese per partite e interviste.La sua "carriera" nasce però dal batti e corri. Nel 1986, infatti, fresco di maturità scientifica, si occupa della pagina settimanale de "Il Fo" sull'allora Trevi Rimini.Nello stesso anno comincia l'avventura radiofonica, la sua vera passione, con trasmissioni settimanali sul baseball e soprattutto con le radiocronache delle partite interne ed esterne.Nel 1987 sbarca in Romagna la "Gazzetta di Rimini" e da collaboratore esterno per il baseball, Andrea finisce per essere assunto nel 1990 e diventare giornalista professionista nel maggio del 1992.Da allora ha sempre seguito in prima persona il baseball romagnolo per la Gazzetta (fino al fallimento del '93) e per il "Corriere di Rimini" dal 1993 ad oggi.Ha collaborato con "Tutto Baseball", "Baseball International", "Baseball & Softball", "Radio San Marino", "Radio Rimini" e nel 1999 con "Radio Icaro", riportando dopo tanti anni, con l'inseparabile collega e amico Carlo Ravegnani, le dirette radio dei Pirati in occasione della finali scudetto giocate a Nettuno dalla Semenzato.Cura insieme all'infaticabile Marcello Massari la pagina Web del Baseball Rimini, che sbarcata su Internet dall'aprile del 2000.Super (a dir poco) appassionato di baseball americano, ama trascorrere le vacanze negli States o in Canada e ha già all'attivo una quindicina di partite viste dal vivo a Toronto, Montreal, New York, Boston, Anaheim, San Diego, San Francisco e Oakland.Partecipa da sette anni al Fantasy Baseball della Cdm, ora via Internet, con ottimi risultati e...dollari guadagnati, e i suoi sogni nel cassetto sono quelli di seguire la Semenzato con la radiocronaca di tutte le gare di campionato, e soprattutto di commentare su tv locali o nazionali le partite delle Major League.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.