Aramis Ramirez, mister tre fuoricampo

Il terza base dei Cubs schianta Philadelphia. Mercato: i Mets acquistano Benson e Victor Zambrano, clamoroso scambio tra Dodgers e Marlins

Un venerdì da ricordare per le Major League. Sia per quanto riguarda lo spettacolo sui diamanti, sia per i colpi di mercato, arrivato oggi all’ultimo giorno. Cominciando proprio dalle ‘trade”, clamoroso scambio tra Los Angeles e Florida. Ai Dodgers sono andati il pitcher Penny, il prima base Hee-Seop Choi e il lanciatore di Doppio A, Murphy, ai Marlins il catcher Lo Duca, il rilievo Mota e il rientrante esterno Encarnacion. A prima vista il vantaggio sembra tutto dei campioni in carica, ma Los Angeles dovrebbe ancora acquistare da Colorado il ricevitore Charles Johnson e soprattutto usare Penny per arrivare a Randy Johnson. E allora sarebbe un’altra musica. Chi invece si è sicuramente rinforzato è New York sponda Mets, che ha ingaggiato due pitcher di valore come Benson (da Pittsburgh in cambio del terza base Wigginton) e Victor Zambrano (da Tampa Bay). Detto di Philadelphia, che visti i problemi fisici del closer Wagner ha acquistato i rilievi Felix Rodriguez (da San Francisco per l’esterno Ledee) e Todd Jones (da Cincinnati), prepariamoci ad un ultimo giorno ricco di altri colpi di scena.
Passando al campo, i fuochi d’artificio sono arrivati da Wrigley Field, dove Aramis Ramirez ha battuto tre fuoricampo, regalando ai Cubs la vittoria sui Phillies, nonostante i due homer a testa di Abreu e Polanco (10-7). Vittoria chiave dei Dodgers, che battono a domicilio i rivali di San Diego con due fuoricampo dello scatenato Bradley e un ottimo Weaver sul monte (12-3). Rimonta vincente di St.Louis, che al 6° piazza 6 punti e passa a San Francisco nonostante l’immancabile homer di Barry Bonds (7-4). Finisce al 7° invece la speranza di Randy Johnson di tornare alla vittoria. I Rockies infatti gli infilano quattro punti e vanno a vincere 4-1 in quella che potrebbe essere stata l’ultima partita lanciata da ‘the big unit” con Arizona. Clamoroso tonfo casalingo di Florida, che perde 9-0 con Montreal, mentre Atlanta e Milwaukee vincono in casa rispettivamente contro Mets (3-1) e Pittsburgh (5-0). A Cincinnati invece una valida di Bagwell porta Houston sul 2-2 al 6°, dopodichè si scatena un temporale che costringe gli arbitri a sospendere la sfida, che sarà conclusa oggi prima di ‘garadue” della serie.
Nell’American League, colpo grosso di Texas, che segna cinque punti all’8° e batte Oakland in rimonta, tornando al vertice della West Division (7-5). Per il resto, quattro vittorie di un punto a dimostrare il grande equilibrio: gli Yankees battono Baltimore con il rientrante Kevin Brown (2-1), Anaheim supera Seattle con la valida a basi piene di Ben Molina (6-5), Cleveland passa agli extra-inning a Kansas City con il triplo di Vizquel (7-6), Detroit vince ancora con i White Sox, stavolta con una base ball a basi piene all’8° e un’altra salvezza di Urbina (5-4). Chiudono il quadro la netta vittoria di Boston a Minnesota (8-2) e quella di Toronto a Tampa Bay con due homer di Phelps (3-0).

Informazioni su Andrea Perari 153 Articoli
Andrea Perari, 37 anni, è nato a Perugia ma vive a Rimini dal 1977. Sposato con Nicoletta e papà di Filippo, lavora come redattore sportivo al "Corriere di Rimini", dove cura in prima persona baseball e basket.Collabora anche con "Superbasket", come corrispondente riminese per partite e interviste.La sua "carriera" nasce però dal batti e corri. Nel 1986, infatti, fresco di maturità scientifica, si occupa della pagina settimanale de "Il Fo" sull'allora Trevi Rimini.Nello stesso anno comincia l'avventura radiofonica, la sua vera passione, con trasmissioni settimanali sul baseball e soprattutto con le radiocronache delle partite interne ed esterne.Nel 1987 sbarca in Romagna la "Gazzetta di Rimini" e da collaboratore esterno per il baseball, Andrea finisce per essere assunto nel 1990 e diventare giornalista professionista nel maggio del 1992.Da allora ha sempre seguito in prima persona il baseball romagnolo per la Gazzetta (fino al fallimento del '93) e per il "Corriere di Rimini" dal 1993 ad oggi.Ha collaborato con "Tutto Baseball", "Baseball International", "Baseball & Softball", "Radio San Marino", "Radio Rimini" e nel 1999 con "Radio Icaro", riportando dopo tanti anni, con l'inseparabile collega e amico Carlo Ravegnani, le dirette radio dei Pirati in occasione della finali scudetto giocate a Nettuno dalla Semenzato.Cura insieme all'infaticabile Marcello Massari la pagina Web del Baseball Rimini, che sbarcata su Internet dall'aprile del 2000.Super (a dir poco) appassionato di baseball americano, ama trascorrere le vacanze negli States o in Canada e ha già all'attivo una quindicina di partite viste dal vivo a Toronto, Montreal, New York, Boston, Anaheim, San Diego, San Francisco e Oakland.Partecipa da sette anni al Fantasy Baseball della Cdm, ora via Internet, con ottimi risultati e...dollari guadagnati, e i suoi sogni nel cassetto sono quelli di seguire la Semenzato con la radiocronaca di tutte le gare di campionato, e soprattutto di commentare su tv locali o nazionali le partite delle Major League.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.