Un ottimo Jean porta Rho alla vittoria

Il terza base di Rho mette a segno un 3 valide contro un Sanchez Lopez deludente

Il Saim Rajo Rho coglie una vittoria abbastanza netta a dimostrazione di un orgoglio che gli permette, se non di continuare a sperare nella salvezza, almeno di competere in ogni partita. Onore al Rho, quindi , ma brutto passo falso dei siciliani che non devono commettere l’errore di aver già concluso il loro campionato. Di certo non è questo il modo di coltivare le poche speranze di arrivare ai playoff né di conquistare la salvezza con largo anticipo. La chiave dell’incontro è tutta nel rendimento dei pitcher ribaltato rispetto a quanto visto fino ad oggi: Paternò avrebbe segnato molto meno non fosse stato per un paio di disattenzioni difensive dei lombardi.
Non ci sono particolari novità nelle due formazioni ma la partita invece non seguirà l’andamento previsto dai più. Rho ha dimostrato di poter valere ancora la A1 con una prestazione dominante in attacco, anche se sul monte Sanchez ha dimostrato ancora una volta di non riuscire a dominare come ai vecchi tempi.
Parte subito forte Rho con 2 punti al primo inning: singolo del leadoff Jean, seguito a ruota da Burzynski; la base a Carrozza riempie le basi e ci pensa Carlos Munoz con un altro singolo a portare il punteggio sul 2-0. Sanchez sembra riprendersi con una battuta in doppio gioco e d uno strike out, ma al terzo quando si ritrova di fronte la parte alta del line up lombardo ricominciano i problemi. Altra valida di Jean, ma stavolta è un doppio e di nuovo replica Burzynski con un altro doppio. Stavolta è Gorrin a dare una mano al suo pitcher cogliendo l’interbase di Rho mentre cerca di rubare la terza. Eliminazione provvidenziale dato che Munoz ha battuto anche lui un doppio.
Paternò sembra trovare la chiave dell’incontro al quarto anche grazie all’errore di tiro di Burzynski che manda fino in seconda il primo uomo dell’inning, Bruzon. Agli coglie la prima occasione che gli si presenta e porta a casa Bruzon con un singolo. Casimiro batte anche lui un singolo e dopo due eliminazioni Gorrin sparecchia le basi con un doppio.
La serata di Sanchez Lopez però non è delle migliori e Rho prende di nuovo il largo al quinto: Jean viene colpito e dopo l’eliminazione in linea di Burzynski avanza in seconda su singolo di Carrozza ed a punto su valida di Munoz. Segue anhe Gasparri con un singolo che porta alla segnatura di Carrozza, con la collaborazione dell’esterno destro Rizzo. D’Elia porta poi a casa Munoz con una volata di sacrificio.
Paternò continua a non trovare la chiave dei lanci di Sanchez ed ha bisogno di un altro errore (questa volta di D’Elia) che manda in base Lo Cascio per portare a casa il quarto punto con un doppio di D Mare. Rho manda sotto la doccia un buon Sanchez e fa entrare Stefano Brown che chiude tranquillamente.
L’ottavo inning di Rho si apre con il doppio di D’Elia che va in terza sul sacrifico di Pistocchi; Saccardo ottiene la base per ball e segna la fine della partita di Sanchez Lopez. Entra Torres che mette strike out Bassi ma poi concede la valida allo strepitoso Jean di questo pomeriggio per il punto di D’Elia. Altro singolo di Burzynski e ottavo punto di Rho. Al nono Rho batte altri due singoli ma una battuta in doppio gioco ed un colto rubando chiudono il suo attacco. Questo spreco potrebbe costare caro a Rho perché Paternò ci prova ancora al nono: apre Astuto con un singolo e arriva in terza con il doppio di Lo Cascio. La rimbalzante di Di Mare porta il punto dell’8-5. Con un out va nel box un deludente Bruzon ( a zero oggi pomeriggio) che viene eliminato per la via 53. Agli dimostra di essere il più in forma dei suoi e porta i suoi sull’8-6 con un singolo. Lo stesso Agli arriva in terza con due lanci pazzi ma i sogni di rimonta die siciliani si infrangono contro lo strike out di Casimiro

Informazioni su Ivano Luberti 324 Articoli
Ivano è cresciuto in Maremma dall'eta' di 6 anni e ha visto la sua prima partita di baseball a 9 anni. Ha abbandonato la sua passione per il batti e corri a 19 anni quando si è trasferito a Pisa per l'Universita' e lo ha riscoperto dieci anni dopo quando ha cominciato ad utilizzare Internet per lavoro. Si definisce uno spettatore informato con una logorrea innata che ha deciso di sfogare scrivendo qualche articolo, dopo che il forum di Baseball.it non gli bastava piu'. Laureato in Scienze dell'Informazione e informatico di professione crede nella cooperazione al punto di aver fondato una cooperativa a Pisa, città dove risiede e che purtroppo è un deserto per lo sport che ama.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.