La Danesi si prepara alla sfida di Parma

Nettuno senza Paoletti, ancora fermo per un'operazione al setto nasale. Altri rinforzi in settimanaq

Per la trasferta di Parma, una delle tappe decisive per la corsa ai play off della Danesi Nettuno, Bagialemani dovrà fare a meno solamente di Alessandro Paoletti. L'esterno della formazione tirrenica è ancora in convalescenza da un intervento al setto nasale, e ne avrà almeno per un altro paio di settimane. Tutti gli altri sono abili e arruolati, anche se il manager nettunese Bagialemani dovrà fare i conti con le condizioni di Alberto D'Auria, ancora sofferente alla coscia e limitato nella corsa. Comunque un giocatore al quale non si può fare a meno, se è vero che sabato sera contro il Rho ha battuto a casa otto punti ed è stato autore dell'unico fuoricampo casalingo della stagione del Nettuno sino a questo momento.
Curiosità anche per vedere all'opera Jesus Pena, il nuovo lanciatore che ha sostituito Chavez e che contro la formazione lombarda ancora non era nella condizione migliore. Per il resto formazione praticamente tipo, e all'inizio della prossima settimana ariveranno altri rinforzi. Si tratta di un italoamericano, e due italovenezuelani, un lanciatore ed un interno, che saranno visionati e solo successivamente si deciderà se aggiungerli al roster.

Informazioni su Mauro Cugola 545 Articoli
Nato tre giorni prima del Natale del 1975, Mauro è laureato in Economia alla "Sapienza" di Roma, ma si fa chiamare "dottore" solo da chi gli sta realmente antipatico... Oltre a una lunga carriera giornalistica a livello locale e nazionale iniziata nel 1993, è anche un appassionato di sport "minori" come il rugby (ha giocato per tanti anni in serie C), lo slow pitch che pratica quando il tempo glielo permette, la corsa e il ciclismo. Cosa pensa del baseball ? "È una magica verità cosmica", come diceva Susan Sarandon, "ma con gli occhiali secondo me si arbitra male". La prima partita l'ha vista a quattro mesi di vita dalla carrozzina al vecchio stadio di Nettuno. Era la primavera del '76. E' cresciuto praticamente dentro il vecchio "Comunale" e, come ogni nettunese vero, il baseball ce l'ha nel sangue.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.