I Devil Rays adesso fanno paura

Sale a 12 il numero di vittorie consecutive per Tampa – Garciaparra primo homer del 2004 (grande slam) – I Giants, vincenti nella sfida con i Dodgers, conquistano la vetta della NL West: Alfonzo 6 RBI

Non conosce soste l’entusiasmante rally dei Tampa Bay Devil Rays che, pur senza grandi stelle del calibro di A-Rod o Garciaparra, martedì notte hanno conquistato mirabilmente la dodicesima vittoria consecutiva. Nelle Majors non accadeva dall’anno passato quando Arizona riuscì a collezionare un’altra dozzina di successi. Con lo schiacciante 5-1 allo SkyDome contro i Toronto Blue Jays, il roster di un sempre più soddisfatto Lou Piniella prosegue quindi a ritmi serrati nella sua lunga corsa. Toronto è caduta sotto i due potenti homerun di Julio Lugo e Carl Crawford, mentre in cinque si sono avvicendati sul mound di Tampa concedendo solo 3 misere valide.
Davanti ai Devil Rays, nella AMERICAN LEAGUE East Division, ci sono i Boston Red Sox che al Fenway hanno incassato un bel 9-2 sui Minnesota Twins, primi nella Central: dopo meno di due settimane dal rientro (e 57 partite saltate), Nomar Garciaparra celebra con un grande slam il suo primo fuoricampo stagionale, ma anche David Ortiz e Manny Ramirez battono lungo, permettendo a Curt Schilling (9-4) di realizzare un perfetto 6-0 in casa.
Alla festa dei fuoricampo non poteva certo mancare A-Rod. Sul diamante dei Baltimore Orioles, è esploso con due homerun (e 5 punti prodotti) che, oltre a regalare la vittoria ai New York Yankees per 10-4, consentono ad Alex Rodriguez di superare Joe DiMaggio (lo ‘Yankee Clipper”) nella classifica dei migliori fuoricampisti di tutti i tempi. “Alex è dinamite” ha detto il manager Joe Torre riferendosi alle 18 lunghe battute nel 2004 di A-Rod. Sul monte vince Mike Mussina (8-4).
Termina al decimo inning la sfida tra Chicago White Sox e Cleveland Indians. Dopo essere passati in vantaggio per 8-0, i ChiSox sciupano il grande vantaggio a partire dalla quinta ripresa lasciandosi rimontare e superare 9-8. Arriva poi lo sperato punto del pareggio. Alla prima supplementare ci pensa Jose Valentin a mettere la parola fine al match battendo un fuoricampo da 2 punti (5 RBI). Chicago vince 11-9.
Con 2 valide David Dellucci abbandona il pauroso slump (1/35) in cui era incappato e contribuisce alla quarta vittoria dei Texas Rangers (leader della AL West): 10-2 sui Seattle Mariners con Ryan Drese lanciatore vincente.
Affermazioni anche per i Kansas City Royals (8-1 sui Detroit Tigers, fuoricampo al primo inning da 2 punti per Carlos Beltran e di Mike Sweeney da 3) e degli Anaheim Angels (6-1 sugli Oakland Athletics con Bartolo Colon vincente, 7 riprese e 6 k).

Nella NATIONAL LEAGUE i San Francisco Giants di Felipe Alou strappano il comando della West Division ai Los Angeles Dodgers dopo averli sconfitti 11-5 grazie alle straordinarie performance di Edgardo Alfonzo (6 RBI) e Deivi Cruz (5 hits). Alfonzo ha battuto il singolo da 2 punti che sul 5-5 ha dato il via al sorpasso dei Giants (di nuovo in vetta dopo due mesi circa) ed un doppio da 3 punti all’ottavo dopo una base intenzionale a Barry Bonds.
Il pinch-hitter Lenny Harris segna al settimo inning, su lancio pazzo, il punto del 4-3 con cui i Florida Marlins superano gli Atlanta Braves che battono 11 valide contro le 5 della squadra di McKeon. Sotto 3-0, Miguel Cabrera suona la carica al sesto, seguito al settimo da Jeff Conine e Alex Gonzalez.
In attesa di assistere da dopodomani alle Subway Series, i New York Mets continuano a macinare vittorie, la quinta di fila. A farne le spese ieri i Cincinnati Reds battuti 7-4 con Mike Piazza che ha messo a segno il sedicesimo fuoricampo.
I Chicago Cubs espugnano il campo dei St. Louis Cardinals per 5-4 e adesso la squadra di La Russa sente sempre più il fiato sul collo dei diretti inseguitori, proprio i Cubs di Dusty Baker. In vantaggio 4-3 all’ottavo, i Cards hanno assistito impotenti alla disfatta quando Aramis Ramirez ha toccato durissimo con 2 out su Jason Isringhausen, facendo entrare i 2 punti decisivi.
Una gara agli extrainning anche nella NL con i San Diego Padres che vincono di misura (2-1) contro gli Arizona Diamondbacks. Alla decima ripresa, con 1 out, il rookie Khalil Greene va a casa base con una gran corsa dalla seconda su un doppio gioco fallito da Scott Hairston.
Infine, tre affermazioni interne. 6-2 dei Milwaukee Brewers sui Colorado Rockies: Javier Lopez colpisce due battitori consecutivi a basi piene, rientra Larry Walker con un doppio dopo 68 gare. 5-2 dei Montreal Expos sui Philadelphia Phillies con Livan Hernandez protagonista vincente sul monte di lancio e nel box (2 doppi). 5-4 degli Houston Astros sui Pittsburgh Pirates: il triplo di Morgan Ensberg al settimo inning condanna Pittsburgh alla decima sconfitta in trasferta, quinta consecutiva.

Informazioni su Filippo Fantasia 673 Articoli
Nato nel 1964 ad Anzio (Roma) è giornalista pubblicista dal 1987. Grande appassionato di sport USA, e in particolare di baseball e basket, svolge a tempo pieno attività professionale a Milano come Responsabile Ufficio Stampa e Relazioni con i Media italiani e internazionali presso importanti corporate. Nel corso degli anni, ha collaborato con diverse testate nazionali e locali tra cui Il Giornale, La Stampa, Il Resto del Carlino, Tuttosport, Guerin Sportivo, Il Tirreno, Corriere di Rimini, e con testate specializzate come Play-off, Newsport, Sport Usa, Baseball International e Tuttobaseball. In ambito radio-tv ha lavorato per molti anni come commentatore realizzando anche servizi giornalistici per diversi network ed emittenti quali Radio Italia Solo Musica Italiana, Dimensione Suono Network, RDS Roma, Italia Radio e Radio Luna. Ha inoltre condotto programmi e realizzato speciali legati ad importanti avvenimenti sul territorio per alcune televisioni locali. Nel 1998 ha ideato e realizzato il video "Fantastico Nettuno" dedicato alla conquista dello scudetto tricolore della squadra tirrenica di cui è stato per oltre un decennio anche capo ufficio stampa. Significative sono state anche le esperienze professionali negli USA, grazie agli ottimi rapporti instaurati con gli uffici di Media Relations di diversi club (in particolare dei Boston Red Sox) e con le redazioni dei quotidiani Boston Globe e Boston Herald che gli hanno permesso di approfondire i diversi aspetti legati alla comunicazione sui media del baseball professionistico americano. E' stato il primo Responsabile Editoriale di Baseball.it nel 1998, anno di nascita della testata giornalistica online, incarico che ha dovuto momentaneamente abbandonare per impegni professionali, tornando poi in seguito ad assumere il ruolo di Direttore Responsabile. Nell'ottobre del 1997, ha curato il primo “play-by-play” in diretta su Internet del baseball italiano durante le finali nazionali del massimo campionato. Nell'estate del 1998 ha fatto parte del team dell'Ufficio Stampa del Campionato del Mondo di baseball.

Commenta per primo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.