A fatica esce il Prink Grosseto e vince 11-5

Ottima prova del Saim Rajo Rho che venda cara la pelle e si arrende solamente nel finale

A fatica, il Bbc Prink Grosseto vince anche gara3 soffrendo per oltre metà gara contro un volenteroso e deciso nel box, bravo nel mettere in difficoltà il partente Riccardo De Santis colpito soprattutto quando si è affidato alle palle curve (la dritta, ha viaggiato costantemente sulle 88 miglia). Per il Rho, sul monte, c’è Anthony Bernazzani, l’unico capace di vincere due gare per la squadra milanese.
Partenza con botta e risposta tra le due squadre che segnano 2 punti ciascuno. Il Grosseto passa con il singolo di Ozuna (terzo in battuta per l’infortunato Ramos – out per precauzione per una contrattura) e i doppi di Carvajal e Casolari che correndo in seconda sente tirare la coscia sinistra e viene successivamente sostituito nel ruolo di dh da Esposito. Il Rajo, risponde con un doppio di Jaen che poi va in seconda su lancio pazzo e segna sul doppio di Ballerini. Lo stesso esterno centro italoamericano, poi, ruba la terza e arriva a casa sul rilancio sbagliato del ricevitore Bischeri.
Il Grosseto riallunga al terzo con due doppi in successione di Francia e Ozuna, mentre al sesto, grazie alla parte bassa del line up, si porta, anche con l’aiuto della fortuna, sul 5-2: valida interna di Esposito, texas dietro la seconda di Bischeri (con seconda base e interbase che si scontrano perdendo la pallina), quindi bunt di sacrificio di Ermini e altro pop tra terza base ed esterno sinistro di Andrea De Santis per il 4-2. Dopo di che, battuta in diamante per Sgnaolin: De Santis è eliminato 6/4, Sgnaolin è salvo per scelta difesa in prima ma Bischeri segna il punto (5-2).
Al cambio di campo i padroni di casa tirano fuori l’orgoglio dando così ragione alla scelta dello staff tecnico di lasciare i migliori lanciatori nella terza partita e pareggiano un po’ a sorpresa i conti colpendo pesantemente il partente Riccardo De Santis (5.2 rl, 8 h – di cui 4 extrabase – 5 so e 3 Pgl): singolo di Burzynski, eliminato Ballerini in foul, doppi di Carrozza e Munoz (5-4), eliminato Gasparri anche lui in foul, errore di Ozuna sulla battuta di Pistocchi (Munoz in terza) e singolo di Saccardo (5-5). A questo punto il manager del Grosseto sostituisce De Santis con Ginanneschi che chiude una ripresa difficile per i maremmani.
Il manager Blanco sostituisce Bernazzani con Brown, ma il Grosseto al 7°, segna comunque 2 punti, non senza polemiche. Con un out, singolo di Ozuna all’11° lancio, poi Carvajal batte sull’interbase che assiste in terza visto che Ozuna, in seconda su lancio pazzo, scatta nonostante la battuta nelle vicinanze: sul tempo l’interbase del Grosseto appare out, ma l’arbitro Fabrin dà salvo spiegando che il terza base Jaen non ha comunque toccato il corridore maremmano. Grandi proteste, ma ovviamente la decisione non cambia. Dopo 5,6 minuti si riprende con la valida di Esposito (6-5) e poi arrivano le basi ball a Bischeri ed Ermini che fanno avanzare i compagni facendo entrare il punto forzato (7-5). Blanco richiama un arrabbiatissimo Brown (che si scaglia verbalmente contro l’arbitro Bastianello) e lo rileva con Quisini che chiude la ripresa con due strike out. Ginanneschi controlla gli avversari e all’ottavo i suoi compagni chiudono il match, grazie anche ad un errore di Carrozza sulla battuta del lead off De Franceschi. Con l’ex nettunese in seconda, Francia viene eliminato, ma poi Quisini subisce le valide di Ozuna (triplo, 4/5 in serata), Esposito (doppio), Bischeri ed Ermini che fissano il punteggio sull’11-5. Selmi sostituisce Quisini e mette k De Santis chiudendo così l’ottavo attacco.
Al cambio di campo, batte valide solo Munoz e così si arrivano al nono. Sgnaolin batte un doppio, De Franceschi riceve la base e Francia viene eliminato. Si presenta nel box Ozuna che spedisce la pallina in fuoricampo, due volte in foul però e così non riesce a completare il cycle, visto che al settimo lancio di Selmi finisce strike out. Infine, Ginanneschi porta a casa la seconda vittoria personale della stagione.

Informazioni su Federico Masini 266 Articoli
Nato il 28 marzo del 1979 a Grosseto, Federico risiede a Legnano dove lavora per la redazione milanese del quotidiano sportivo Tuttosport. Giornalista professionista, collabora con la testata torinese dal marzo del 2006 e dal 2009 è corrispondente, seguendo principalmente gli eventi delle squadra di calcio della città meneghina, Inter e Milan. In passato ha lavorato pure con Il Giorno (dove ha seguito le vicende delle formazioni lombarde di baseball e softball) e Libero, mentre tuttora collabora ogni tanto con Il Tirreno dove può sfogare la sua passione per il baseball seguendo le partite in casa e, soprattutto, in trasferta del Bbc (ha raccontato le partite anche per una radio locale). Collabora con Baseball.it dalla sua nascita, seguendo le vicende del Grosseto e curando, a volte, l'aspetto statistico dell'Italian Baseball League.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.