I Warriors Paternò in cerca di riscatto

Momento interlocutorio per la squadra siciliana reduce da sei sconfitte consecutive dopo un ottimo inizio di stagione

Brutto periodo questo per i Warriors Paternò: eravamo quasi pronti ad eleggere i siciliani sorpresa dell’anno ma lo scorso week end e soprattutto quello precedente con il Parma hanno fatto rientrare buona parte degli entusiasmi. Certo che vincere contro Grosseto era difficile, ma sicuramente Paternò poteva giocare meglio: 15 errori in tre partite sono un’enormità e solo in parte attribuibili alla pressione dell’avversario. C’è da sperare che non siano l’indice di una certa fragilità psicologica: dopo gara 1 persa solo nel finale sembrava che i siciliani fossero in grado di dare filo da torcere ai grossetani ma negli incontri successivi il confronto non c’è praticamente stato. Deludente anche Torres nelle sue ultime apparizioni: sta accusando qualche problema fisico e questo è un grosso guaio dato il monte corto dei paternesi. A questo proposito sembra che un aiuto possa arrivare da oltre mare ma non prima del 15 giugno, quando dovrebbe concludersi il tesseramento del sospiratissimo Victor Arias. Qualche nota lieta arriva, per fortuna, anche se non riguarda il baseball giocato: si è infatti sposato Gaetano Borzì, cui facciamo i nostri migliori auguri.

La sfida con Rimini si annuncia piena di incognite oltre che per motivi interni alla squadra anche perché l’avversario è in un momento critico e si sta esprimendo in modo incostante: è veramente difficile fare una previsione sull’esito dei tre incontri. I Warriors avranno tutto il roster a disposizione, escluso Astuto ancora assente per motivi di lavoro . Partiamo dalla rotazione, dove avremo la conferma in gara 1 e 2 di Sanchez Lopez e Pezzullo entrambi reduci da ottime prove. In gara 3 dovrebbe partire Torres ma molto dipende dalla sue condizioni fisiche che ne consigliano un utilizzo limitato; del resto Alibardi ha mostrato cose positive anche se in un momneto in cui la partita era già chiusa. Lo schieramento difensivo sarà composto da Rizzo a sinistra, Bruzon al centro, Pezzullo a destra per il campo esterno; in campo interno avremo Casimiro in terza, Di Mare shortstop, Lo Cascio in seconda, Agli in prima e Gorrin dietro il piatto di casa base. Battitore designato Arias o Borzì. Nella partita in cui Pezzullo lancerà in campo esterno dovremmo vedere Arias.

Informazioni su Ivano Luberti 324 Articoli
Ivano è cresciuto in Maremma dall'eta' di 6 anni e ha visto la sua prima partita di baseball a 9 anni. Ha abbandonato la sua passione per il batti e corri a 19 anni quando si è trasferito a Pisa per l'Universita' e lo ha riscoperto dieci anni dopo quando ha cominciato ad utilizzare Internet per lavoro. Si definisce uno spettatore informato con una logorrea innata che ha deciso di sfogare scrivendo qualche articolo, dopo che il forum di Baseball.it non gli bastava piu'. Laureato in Scienze dell'Informazione e informatico di professione crede nella cooperazione al punto di aver fondato una cooperativa a Pisa, città dove risiede e che purtroppo è un deserto per lo sport che ama.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.