Josh Beckett colpisce ancora

Il pitcher batte Houston nel big-match della notte, gli Yankees sorpassano Boston, quanto equilibrio in tutte le division

Equilibrio. E’ questa la parola d’ordine delle Major League 2004. In tutte le Division, infatti, c’è gran battaglia e le prime due sono sempre vicinissime. E’ il caso della National: ad est Philadelphia e Florida sono divise da mezza lunghezza (22-17 a 22-18), nella central Houston e Chicago da una vittoria (24-16 a 23-17), ad ovest Los Angeles e San Diego sono addirittura pari (22-17 e 23-18). Il big-match di giornata era quello di Miami, dove Josh Beckett ha vinto la sfida di lanciatori rampanti contro Roy Oswalt: la differenza la fanno i due homer di Mike Lowell, che regalano ai Marlins il 6-2 contro gli Astros. Altro partitone a Philadelphia, dove un grande Bret Myers lascia a zero i Dodgers (4-0), costretti ad incassare la settima sconfitta consecutiva. Non ne approfittano però i Padres, che a Pittsburgh sprecano un vantaggio di 7-1 e si fanno battere 9-7 dai Pirates, cadendo sotto i colpi dell’emergente Jason Bay (3/4, due homer) e del redivivo Daryl Ward (3/4, due homer). Vittoria a suon di valide anche per St.Louis, che ne mette a segno 15 e vince 11-4 contro i Mets (fuoricampo di Pujols e Rolen). Un homer decide la sfida di Montreal tra Expos e Brewers: è quello di Podsednik, che al 9° firma il 3-2 decisivo per Milwaukee (3-2). Vince di misura anche Cincinnati, che piega Colorado con tre punti al 6° (3-1). E’ quanto basta a Paul Wilson, che conquista la sua sesta vittoria stagionale senza sconfitte. Three-hitter invece per Horacio Ramirez, che riporta alla vittoria Atlanta contro Arizona (5-1). Chiude il quadro la vittoria di San Francisco a Chicago. Anche stavolta Moises Alou prova a rovinare la giornata al papà Felipe: al 7° il suo homer da due punti riporta i Cubs sul 3-3, ma agli extra-inning è il fuoricampo di Neifi Perez a firmare il 5-3 dei Giants.
American League. Ad est c’è il sorpasso degli Yankees (24-16), che vincono ad Anaheim con gli homer di Matsui e Jeter, e un Mussina al quarto successo consecutivo (6-2). Perdono infatti i Boston Rex Sox (24-17), che a Tampa Bay incassano un sonoro 9-6. Dopo sette vittorie e zero sconfitte in carriera, Derek Lowe si arrende ai Devil Rays, che al 3° inning gli piazzano sette valide consecutive e i sei punti decisivi. Netta anche la vittoria dei White Sox a Minnesota (10-3), riavvicinati a una sola lunghezza (24-16 a 23-17). E’ la serata di Konerko (4/5, due homer) e Thomas (4/5, primo fuoricampo in trasferta della stagione). Dilagano i Mariners, che con 13 valide e un solidissimo Moyer travolgono gli Orioles (11-0). E a proposito di esperti pitcher mancini, sesta vittoria dell’anno per Kenny Rogers, che liquida Kansas City (6-3, homer di Blalock e Mench) e riavvicina i suoi Texas Rangers agli Angels (26-15 a 23-17). Prova a rientrare anche Oakland (22-18), che batte di misura Detroit (3-2) con il solito efficacissimo Tim Hudson sul monte. Insomma, quest’anno sarà ben difficile annoiarsi…

Informazioni su Andrea Perari 158 Articoli
Andrea Perari, 55 anni, è nato a Perugia ma vive a Rimini dal 1977. Sposato con Nicoletta e papà di Filippo, lavora come vice-capo servizio della redazione sportiva del "Corriere Romagna". Ha collaborato anche con "Superbasket", come corrispondente riminese per partite e interviste. La sua carriera nasce però dal batti e corri. Nel 1986, infatti, fresco di maturità scientifica, si occupa della pagina settimanale de "Il Fo" sull'allora Trevi Rimini. Nello stesso anno comincia l'avventura radiofonica, la sua vera passione, con trasmissioni settimanali sul baseball e soprattutto con le radiocronache delle partite interne ed esterne. Nel 1987 sbarca in Romagna la "Gazzetta di Rimini" e da collaboratore esterno per il baseball, Andrea finisce per essere assunto nel 1990 e diventare giornalista professionista nel maggio del 1992. Da allora ha sempre seguito in prima persona il baseball romagnolo per la Gazzetta (fino al fallimento del '93) e per il "Corriere di Rimini" dal 1993 ad oggi. Ha collaborato con "Tutto Baseball", "Baseball International", "Baseball & Softball", "Radio San Marino", "Radio Rimini" e nel 1999 con "Radio Icaro", riportando dopo tanti anni, con l'inseparabile collega e amico Carlo Ravegnani, le dirette radio dei Pirati in occasione della finali scudetto giocate a Nettuno dalla Semenzato. Super (a dir poco) appassionato di baseball americano, ama trascorrere le vacanze negli States o in Canada e ha già all'attivo una ventina di partite viste dal vivo a Toronto, Montreal, New York, Boston, Miami, Tampa Bay, Chicago, Los Angeles, San Diego, San Francisco e Oakland. Ha partecipato per anni al Fantasy Baseball della Cdm con ottimi risultati e...dollari guadagnati, e tra i sogni nel cassetto c'è quello di commentare su tv locali o nazionali le partite delle Major League.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.