Mike Piazza raggiunge Carlton Fisk

Con il 351° fuoricampo contro Nomo, il catcher dei NY Mets eguaglia il record assoluto di Carlton Fisk in Major League (maggior numero di homerun per un ricevitore) – Cycle di Chad Moeller dei Brewers

Per compensarci delle due gare in programma cancellate per pioggia e nevischio (Boston Red SoxTampa Bay Devil Rays e Pittsburgh Pirates – Houston Astros), le Majors ci regalano due singolari notizie da inserire nel libro dei record.
Con il 351° fuoricampo spedito oltre l’esterno sinistro, sul primo lancio di Hideo Nomo al 6° inning, Mike Piazza ha eguagliato martedì notte il record assoluto in Major League di Carlton Fisk per maggior numero di homerun battuti da un ricevitore. Un colpo da maestro che ha aiutato i New York Mets a superare per 9-5 i Los Angeles Dodgers. Festa grande per la comunità nippo-americana al Dodger Stadium: il primo battitore affrontato da Nomo è stato l’interbase Kaz Matsui.
Ma c’è un altro catcher che non si ferma certo ad un fuoricampo. L’impresa di realizzare un ‘cycle” è riuscita a Chad Moeller che, oltre alle 4 valide su 5 turni, ha chiuso con 4 punti battuti a casa in una gara spettacolare: con 2 out al 9° inning, i suoi Milwaukee Brewers sono passati sul proprio terreno dall’8-6 al 9-8 sui Cincinnati Reds, anche grazie all’homerun da 2 del pinch-hitter Bill Hall che ha consentito al rilievo Jeff Bennett di vincere la sua prima partita in Major League.
Sempre nella NATIONAL LEAGUE, successi esterni per Atlanta Braves (12-3 sui San Francisco Giants grazie alle 18 valide del line-up allenato da Bobby Cox) e Philadelphia Phillies (7-3 sui St. Louis Cardinals con l’esterno Pat Burrell autore di 4 hits e 3 RBI).
Centrano la vittoria nella West Division sia Colorado, che Arizona e San Diego. Con ben 5 fuoricampo i Colorado Rockies piegano 13-10 i campioni Florida Marlins ribaltando all’8° inning un difficile 10-8.
Nettissimo il 10-1 con cui gli Arizona Diamondbacks strapazzano i Chicago Cubs: 13 valide all’attivo, Brandon Webb sul mound che concede solo 4 hits in 7 innings, Chad Tracy (3/5) che batte il suo primo homer in Major League.
Altrettanto convincente il successo dei San Diego Padres sui Montreal Expos: un 3-0 per i californiani sorretti sul mound da Ismael Valdez (8 innings, 4 valide e terza vittoria ottenuta) ed in attacco con la bella prestazione del seconda base Mark Loretta (2/4, 1 fuoricampo).

Nell’AMERICAN LEAGUE, gli Anaheim Angels trionfano per la quinta volta consecutiva battendo in trasferta i Detroit Tigers per 10-4 con il lanciatore John Lackey che finalmente alza le braccia al cielo in questo 2004 (primo successo dopo 3 sconfitte) e Vladimir Guerrero, protagonista nel box con 3 valide.
Fuori casa esultano anche Seattle, Cleveland e Texas.
Lee Mazzilli ed i suoi Baltimore Orioles subiscono la terza sconfitta consecutiva, arrendendosi martedì notte per 7-5 ai Seattle Mariners, reduci da una striscia negativa di 5 gare: Ron Villone ottiene il secondo successo stagionale sul monte di lancio, grazie anche all’importante pareggio ad opera di Dan Wilson al 7° ed alla performance di John Olerud (3/5).
Al primo inning supplementare, si impongono per 11-7 i Cleveland Indians sul campo dei Chicago White Sox (ben 32 valide complessive): vincente il doppio di Casey Blake, ma tra gli ‘indiani” svetta soprattutto l’interbase Omar Vizquel, capace di 4 tremente legnate sui pitchers avverari. A Chicago non bastano i quattro fuoricampo.
Di misura i Texas Rangers sui Kansas City Royals (3-2): sesta salvezza di Francisco Cordero dopo l’ottima partenza sul mound di Dickey. In attacco, da segnalare il 3/5 del terza base Blalock.
Conquistano la vittoria anche i New York Yankees, 10-8 su Oakland Athletics: rischiano grosso i ‘Bronx Bomber” che all’8° riescono a rimontare ben 6 punti e sfruttano maggiormente le occasioni nel box (solo 10 valide contro le 16 dei californiani). Sesta salvezza per Mariano Rivera, Matsui 2/3.
Infine, 7-4 dei Minnesota Twins sui Toronto Blue Jays che vincevano 4-0 nella seconda parte del 5°. L’esterno destro dei Twins, Jacques Jones, risolve al nono con 1 out, e punteggio fermo sul 4-4, battendo un fuoricampo da 3 punti.

Informazioni su Filippo Fantasia 673 Articoli
Nato nel 1964 ad Anzio (Roma) è giornalista pubblicista dal 1987. Grande appassionato di sport USA, e in particolare di baseball e basket, svolge a tempo pieno attività professionale a Milano come Responsabile Ufficio Stampa e Relazioni con i Media italiani e internazionali presso importanti corporate. Nel corso degli anni, ha collaborato con diverse testate nazionali e locali tra cui Il Giornale, La Stampa, Il Resto del Carlino, Tuttosport, Guerin Sportivo, Il Tirreno, Corriere di Rimini, e con testate specializzate come Play-off, Newsport, Sport Usa, Baseball International e Tuttobaseball. In ambito radio-tv ha lavorato per molti anni come commentatore realizzando anche servizi giornalistici per diversi network ed emittenti quali Radio Italia Solo Musica Italiana, Dimensione Suono Network, RDS Roma, Italia Radio e Radio Luna. Ha inoltre condotto programmi e realizzato speciali legati ad importanti avvenimenti sul territorio per alcune televisioni locali. Nel 1998 ha ideato e realizzato il video "Fantastico Nettuno" dedicato alla conquista dello scudetto tricolore della squadra tirrenica di cui è stato per oltre un decennio anche capo ufficio stampa. Significative sono state anche le esperienze professionali negli USA, grazie agli ottimi rapporti instaurati con gli uffici di Media Relations di diversi club (in particolare dei Boston Red Sox) e con le redazioni dei quotidiani Boston Globe e Boston Herald che gli hanno permesso di approfondire i diversi aspetti legati alla comunicazione sui media del baseball professionistico americano. E' stato il primo Responsabile Editoriale di Baseball.it nel 1998, anno di nascita della testata giornalistica online, incarico che ha dovuto momentaneamente abbandonare per impegni professionali, tornando poi in seguito ad assumere il ruolo di Direttore Responsabile. Nell'ottobre del 1997, ha curato il primo “play-by-play” in diretta su Internet del baseball italiano durante le finali nazionali del massimo campionato. Nell'estate del 1998 ha fatto parte del team dell'Ufficio Stampa del Campionato del Mondo di baseball.

Commenta per primo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.