Il vero Opening Game

E' Boston Red Sox la prima sfida del 2004 su suolo USA

Dopo l'apertura della stagione in Giappone, che si avvia ad essere una consuetudine, arriva l'apertura della stagione negli USA: per molti il vero Opening Game. Inizia con una sfida interessante tra i Boston Red Sox,i grandi delusi del 2003, e i Baltimore Orioles, una squadra che quest'anno mostra qualche ambizione, visti gli investimenti fatti durante l'inverno. Boston apre già con una lista infortunati di tutto rispetto: Trot Nixon, Nomar Garciaparra e Byiun Jung Kim non saranno disponibili. Problemi di rilevo anche in casa Orioles che non avranno a disposizione il mancino Omar Daal, uno dei loro partenti. La sfida di stasera vedrà opporsi sul monte Pedro Martinez e Sidney Ponson.

L'inizio di stagione si presenta un po' incerto dato che a quanto pare la ruggine dell'inverno ha inceppato più di un ingranaggio: cominceranno la stagione in lista infortunati diversi giocatori di rilievo, oltre quelli già citati: i lanciatori partenti dei Royals Kevin Appier e Miguel Asencio (quest'ultimo fuori per tutta la stagione) e il closer Mike MacDougal. Il partente dei Twins Joe Mays (tutta la stagione), il seconda base degli A's Mark Ellis (tutta la stagione), i lanciatori dei Cubs Mark Prior e Ryan Dempster (le condizioni di Prior peraltro preoccupano dato che ogni giorno si allungano i tempi annunciati per il suo recupero), l'esterno dei Rockies Larry Walker, Trevor Hoffman e Phil Nevin dei Padres (quest'ultimo un abbonato all'infortunio, per la verità) e infine l'asso dei Giants Jason Schmidt (vincitore del premio Cy Young nel 2003).

Uno sguardo a questa prima giornata fa subito balzare agli occhi la sfida tra Houston e San Francisco due delle formazioni che dovrebbero essere sicure protagoniste della corsa ai playoff, specie dopo i rinforzi di Pettitte e Clemens arrivati in Texas. Sono poi attesi alla prova i Philadelphia Phillies e i Chicago Cubs (anche loro molto rinforzati, almeno sulla carta, ma contro avversari di minor peso come i derelitti Cincinnati Reds e i modesti Pittsburg Pirates. Segnaliamo poi che il primo lancio nella partita tra St. Louis Cardinals e Milwaukee Brewers verrà al Busch Stadium di St. Louis sarà del Presidente degli Stati Uniti George W. Bush.

Passando alla American League notiamo una doppia sfida interna alla equilibratissima Central Conference: la prima tra White Sox e Royals e la seconda Cleveland Indians e Minnesota Twins che saranno probabilmente protagoniste di una corsa all'ultimo respiro per il titolo di conference che permetterà di accedere ai playoff. Si dovrà invece attendere il 6 Aprile per vedere il debutto di Seattle e California Angels in un'altra sfida per i vertici della American League.

Un ultima informazione per la serie Baseball & Media che ci viene dal nostro Filippo Fantasia: La MLB Advanced Media ha firmato un accordo con la InfoSpace Mobile, un provider di contenuti per cellulari che permetterà ai tifosi di personalizzare i loro cellulari con i loghi delle 30 squadre della Major League.

Appuntamento a domani per il resoconto di Orioles-Red Sox e che cominci l'abbuffata !

Informazioni su Ivano Luberti 324 Articoli
Ivano è cresciuto in Maremma dall'eta' di 6 anni e ha visto la sua prima partita di baseball a 9 anni. Ha abbandonato la sua passione per il batti e corri a 19 anni quando si è trasferito a Pisa per l'Universita' e lo ha riscoperto dieci anni dopo quando ha cominciato ad utilizzare Internet per lavoro. Si definisce uno spettatore informato con una logorrea innata che ha deciso di sfogare scrivendo qualche articolo, dopo che il forum di Baseball.it non gli bastava piu'. Laureato in Scienze dell'Informazione e informatico di professione crede nella cooperazione al punto di aver fondato una cooperativa a Pisa, città dove risiede e che purtroppo è un deserto per lo sport che ama.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.