Eppur si muove: i primi movimenti di mercato

Il mondo delle Major non si ferma mai e non potrebbe essere altrimenti.

Avrete sicuramente letto l'articolo di Paolo Falanga (se non lo avete fatto, trovate link in fondo a questa pagina) e le sue ipotesi sulla off-season: bene, cominciamo a verificarle.

Il primo esito della stagione 2003 è che Grady Little è stato licenziato dai Red Sox dopo la sconfitta in gara7 con gli Yankees: nell'ambiente si fanno molte critiche a questa decisione perché è stata fatta quando ancora non sono state trovate alternative e Little aveva totalizzato 188 vittorie in due anni come manager. E' sempre arrivato dopo gli Yankees e questo non gli è stato perdonato.

Anche gli Yankees non sono in un bel momento: Zimmer, l'anziano sodale di Joe Torre ha annunciato il ritiro, mentre Rick Down pare sia stato licenziato, pagando per la deludente prestazione in attacco della squadra, peraltro non eccelsa con la mazza in mano durante tutto l'anno. Sono solo i primi movimenti per un inverno che si annuncia turbolento in casa Yankees

Se nel Bronx non si ride, figuriamoci nel Queen's: i Mets hanno avuto una stagione pessima, conseguenza di politiche di gestione scriteriate negli ultimi anni, specie nella firma dei free agent. Hanno quindi deciso di cambiare ancora la dirigenza: Jim Duquette è il nuovo general manager: si tratta del cugino dell'ex general manager dei Red Sox ed era stato promosso dal suo ruolo di assistente a quello di ganeral manager ad interim dopo il licenziamento di Steve Phillips in giugno.
Tra l'altro l'ex giocatore del Castiglione della Pescaia degli anni '80, Omar Minaya, ha respinto l'offerta di far parte del front office dei Mets
Un'altra squadra in profonda crisi ha nominato il nuovo general manager: Dan O'Brien ha firmato per i Cincinnati Reds. O'Brien subentra ben dopo il licenziamento del 27 luglio di Jim Bowden e dopo che la squadra è stata smantellata: dovrà cominciare un'opera di rinnovamento che prevede la valorizzazione dei giovani talenti più che la firma di nomi importanti. La sua firma sembra l'inizio di un programma a lungo termine, ma aspettiamoci sorprese. I Reds sono messi proprio male e se cominciano a perdere a raffica non sappiamo come potranno reagire.

Fin qui per i drigenti ed i manager. E i giocatori ?
Per cominciare ben 100 giocatori sono diventati free agent, cioè sono liberi di firmare per qualunque squadra e altrettanti potrebbero fare la stessa scelta o trovarsi nella medesima condizione, nei prossimi giorni. Con così tanti giocatori non possono mancare i grossi nomi. Bartolo Colon ha rifiutato un'offerta di 36 milioni di dollari per 3 anni da parte dei White Sox con cui ha giocato nel 2003: probabilmente deluso dalla durata del contratto più che dall'importo.
Altri nomi importanti in attesa di offerte sono il fantastico Vladimir Guerrero, Miguel Tejada MVP per l'American League del 2002 e Gary Sheffield, il closer degli A's Keith Foulke, LaTroy Hawkins dei Twins (uno dei migliori set up degli ultimi anni) e Armando Benitez.
Ci sono anche altri ottimi giocatori: Rafael Palmeiro, Mike Cameron, Mike Williams e grossi nomi ormai in declino come Ruben Sierra, Rickey Henderson, Jose Mesa.
Ben 5 giocatori rischiano di perderli i San Francisco Giants: il prima base J.T. Snow, l'interbase Rich Aurilia, Andres Galarraga, Tim Worrell e Eric Young.

Informazioni su Ivano Luberti 324 Articoli
Ivano è cresciuto in Maremma dall'eta' di 6 anni e ha visto la sua prima partita di baseball a 9 anni. Ha abbandonato la sua passione per il batti e corri a 19 anni quando si è trasferito a Pisa per l'Universita' e lo ha riscoperto dieci anni dopo quando ha cominciato ad utilizzare Internet per lavoro. Si definisce uno spettatore informato con una logorrea innata che ha deciso di sfogare scrivendo qualche articolo, dopo che il forum di Baseball.it non gli bastava piu'. Laureato in Scienze dell'Informazione e informatico di professione crede nella cooperazione al punto di aver fondato una cooperativa a Pisa, città dove risiede e che purtroppo è un deserto per lo sport che ama.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.