Chicago cede la testa della NL central

Cambio al vertice anche nella corsa alla Wild Card

Giornata da dimenticare per i Cubs. La gara contro gli Expos era iniziata nel modo migliore, con Matt Clement che aveva tenuto viva la speranza di no-hitter fino alla sesta ripresa, ma nel finale Montreal ha rimontato, segnando cinque volte nell`ottava ripresa ad un errore della difesa di Chicago. 8-4 il punteggio finale.

Lo scivolone della squadra di Dusty Baker permette agli Astros di passare in solitaria in testa alla classifica della central division. Jeriome Robertson ha vinto la sua 14esima gara stagionale, primo tra i rookie nel 2003, e Houston ha avuto la meglio 3-1 su Milwaukee.
Cambiamenti anche in testa alla corsa verso la Wild Card della National League. Javy Lopez ha messo a segno il fuoricampo numero 216 della stagione per i Braves, un record della squadra, e Atlanta ha sconfitto 4-2 Phildelphia. I Phillies cedono così il primo posto della classifica ai Marlins, che hanno battuto 7-3 i Mets approfittando di una serie di errori della difesa newyorchese. Florida ha completato la tripletta ai danni della squadra di Art Howe.
Nella west division, prosegue la corsa dei Giants. San Francisco ha battuto San Diego 7-1, con Kirk Reuter che ha spezzato la striscia negativa che durava da due mesi e mezzo. Arizona si è invece imposta 5-4 sui< B>Dodgers, che cadono a tre gare di ritardo nella corsa alla wild card; battuta decisiva il fuoricampo di Steve Finley, che ha contribuito ai cinque punti segnati dalla squadra nell`ottava ripresa.

Importante successo per i Twins, che si avvicinano, con ora una sola gara di ritardo nella American League central rispetto ai White Sox. Shannon Stewart ha portato a casa due punti, Johan Santana ha vinto la sua quarta decisione consecutiva, e Minnesota ha avuto la meglio 8-6. A tre lunghezze e mezzo di ritardo dalla vetta ci sono i Royals. che hanno sconfitto 9-7 gli Indians, con Jeremy Affeldt che ha salvato la quarta gara su quattro possibilità.
Nella east division, netta vittoria degli Yankees, che hanno sconfitto 15-5 i Tigers al termine di una gara piuttosto bizarra. New York ha commesso ben 4 errori, e Jorge Posada ha portato a casa sette punti, mettendo anche a segno un grande slam. I Red Sox, guidati da un dominante Pedro Martinez, hanno avuto la meglio 5-0 su Baltimore, e sono rimasti a tre gare e mezzo di ritardo sugli Yankees, mantenendo allo stesso tempo due partite di vantaggio su Seattle nella corsa alla Wild Card. I Mariners si sono imposti 3-1 su Texas grazie soprattutto alla prova del partente Joel Pineiro, che ha concesso solo quattro valide nella gara completa. La partita è stata ritardata per circa mezzora a causa di un black-out. La squadra di Bob Melvin rimane a due gare e mezzo di ritardo su Oakland nella west division, dopo il successo degli A`s, 3-0, sugli Angels, con Ted Lilly che ha vinto la sua quarta partita consecutiva, per la prima volta in carriera.

Informazioni su Matteo Gandini 704 Articoli
Giornalista pubblicista e collaboratore di Baseball.it dall’ottobre 2000, Matteo è un grande appassionato in genere di sport, soprattutto del mondo sportivo americano, che segue da 10 anni in modo maniacale attraverso giornali, radio, web e TV (è uno dei pochi fortunati in Italia a ricevere la mitica ESPN).Per Baseball.it ha iniziato seguendo le Majors americane. Ora, oltre ad essere co-responsabile della rubrica giornaliera sul baseball a stelle e striscie, si occupa di serie A2. Inoltre, nel 2002, per il sito e l’ufficio stampa FIBS ha seguito da inviato lo stage della nazionale P.O. in Florida, la Capital Cup e i mondiali juniores di Sherbrooke (Canada), il torneo di Legnano di softball, e la settimana di Messina, a cui ha partecipato anche la nazionale seniores azzurra. Nel 2003 è stato invece inviato agli Europei Juniores di Capelle (Olanda). Nel 2001 ha anche collaborato alla rivista “Tutto Baseball e Softball”.Per quanto riguarda il football americano, da 3 anni segue il campionato universitario e professionistico americano per Huddle.org, oltre ad essere un assiduo collaboratore alla rivista AF Post. Nel 2003 partecipa al progetto radio di NFLI, ed è radiocronista via web delle partite interne dei Frogs Legnano.Dopo aver collaborato per un periodo di tempo ai siti web Inside Basketball e Play it, nel 2001 ha seguito i campionati di basket americani (NBA e NCAA) per Telebasket.com, in lingua italiana e inglese. Ora segue la pallacanestro d’oltreoceano per Blackjesus.it.Più volte apparso come opinionista di sport americani a Rete Sport Magazine, trasmissione radiofonica romana, lavora stabilmente nella redazione di Datasport, dopo una breve esperienza in quella di Sportal.Nel 2003 ha lavorato anche per l’Ufficio Stampa delle gare di Coppa del Mondo di sci a Bormio.Ha 26 anni, è residente in provincia di Lecco e si è laureato in scienze politiche alla Statale di Milano. La sua tesi, ovviamente, è legata allo sport: il titolo è “L’integrazione dei neri nello sport USA”. Il suo sogno è dedicare tutta la vita al giornalismo sportivo, in particolare nel settore sport USA.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.