Albertini premia il Cus Milano in B

Il Sindaco di Milano ha festeggiato stamattina la recente promozione della squadra rossoblu guidata da Raoul Pasotto, insieme ai campioni di hockey, basket, atletica, rugby, nuoto e pallanuoto

Il Cus Milano Baseball 1946 ha ricevuto oggi a Palazzo Marino, sede del Comune di Milano, il prestigioso riconoscimento per ‘l’Eccellenza sportiva milanese oltre il calcio 2003”. A consegnarlo direttamente nelle mani del presidente del Cus, Vincenzo Sabatini, e del manager rossoblu, Raoul Pasotto, è stato il sindaco, Gabriele Albertini, insieme all'Assessore allo Sport, Aldo Brandirali.
Il medesimo premio è stato assegnato anche al presidente dell'Olimpia Basket, Giorgio Corbelli, al presidente dei Vipers Hockey, Alvise di Canossa, nonchè a Luca Sacchi della DDS nuoto, a Franco Angelotti della A.S. Camelot ed a Sabatini per le sezioni Rugby e Pallanuoto del Cus.
Un riconoscimento importante per il Cus Milano Baseball 1946 che, dopo aver dominato il girone A del campionato di serie C1, ha vinto sabato scorso i playoff contro il Bolzano per l’ammissione alla serie B 2004.
Oltre al manager Pasotto, sono intervenuti anche diversi giocatori del roster, da Scolari a Spinosa, da Kobresio a Crippa, fino a Binetti e Lucchese, tutti presenti alla celebrazione con il primo cittadino che si è complimentato personalmente con ciascuno.
‘Sono felice di accogliere a Palazzo Marino i campioni e i dirigenti delle società che fanno onore allo sport milanese – ha esordito Albertini – La premiazione di oggi vuole essere un omaggio sincero della città alle sue squadre più titolate e un riconoscimento dell’importante ruolo di Milano nello sport. In tutti gli sport”. Il sindaco di Milano ha quindi ricordato e premiato i rappresentanti delle tre realtà più significative del Cus, a cominciare proprio dalla squadra baseball che, ha sottolineato Albertini, ‘ha al suo attivo anche titoli italiani e che quest’anno è stata promossa in serie B”.
‘Le squadre di baseball, rugby e pallanuoto rappresentano il nostro massimo livello agonistico – ha sottolineato Vincenzo Sabatini, presidente del Cus – Non è un caso che il baseball quest’anno abbia conseguito 18 vittorie consecutive senza subire sconfitte ed ottenendo un meritatissimo passaggio alla serie superiore. Ci auguriamo, inoltre, che possa proseguire la collaborazione con MilanoSport per la gestione dello stadio Kennedy, dove la squadra ha compiuto la bella impresa”.
Durante la cerimonia, cui hanno partecipato anche diversi atleti e tecnici della squadra dell’Olimpia Basket e dei Vipers, sono state consegnate al sindaco Albertini ed all’Assessore Brandirali due palline da baseball autografate da tutta la squadra del Cus Milano.

Informazioni su Filippo Fantasia 664 Articoli
Nato nel 1964 ad Anzio (Roma) è giornalista pubblicista dal 1987. Grande appassionato di sport USA, e in particolare di baseball e basket, svolge a tempo pieno attività professionale a Milano come Responsabile Ufficio Stampa e Relazioni con i Media italiani e internazionali presso importanti corporate. Nel corso degli anni, ha collaborato con diverse testate nazionali e locali tra cui Il Giornale, La Stampa, Il Resto del Carlino, Tuttosport, Guerin Sportivo, Il Tirreno, Corriere di Rimini, e con testate specializzate come Play-off, Newsport, Sport Usa, Baseball International e Tuttobaseball. In ambito radio-tv ha lavorato per molti anni come commentatore realizzando anche servizi giornalistici per diversi network ed emittenti quali Radio Italia Solo Musica Italiana, Dimensione Suono Network, RDS Roma, Italia Radio e Radio Luna. Ha inoltre condotto programmi e realizzato speciali legati ad importanti avvenimenti sul territorio per alcune televisioni locali. Nel 1998 ha ideato e realizzato il video "Fantastico Nettuno" dedicato alla conquista dello scudetto tricolore della squadra tirrenica di cui è stato per oltre un decennio anche capo ufficio stampa. Significative sono state anche le esperienze professionali negli USA, grazie agli ottimi rapporti instaurati con gli uffici di Media Relations di diversi club (in particolare dei Boston Red Sox) e con le redazioni dei quotidiani Boston Globe e Boston Herald che gli hanno permesso di approfondire i diversi aspetti legati alla comunicazione sui media del baseball professionistico americano. E' stato il primo Responsabile Editoriale di Baseball.it nel 1998, anno di nascita della testata giornalistica online, incarico che ha dovuto momentaneamente abbandonare per impegni professionali, tornando poi in seguito ad assumere il ruolo di Direttore Responsabile. Nell'ottobre del 1997, ha curato il primo “play-by-play” in diretta su Internet del baseball italiano durante le finali nazionali del massimo campionato. Nell'estate del 1998 ha fatto parte del team dell'Ufficio Stampa del Campionato del Mondo di baseball.

Commenta per primo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.