Pronti per la stretta finale

La serie cadetta riparte dopo la pausa estiva, e si accende la lotta per promozione e salvezza. Sala Baganza-Viterbo e Piacenza-Paternò le sfide clou della quartultima

La serie A2 riparte dopo la pausa ferragostiana, ed è subito ora della stretta finale. La quart'ultima giornata di campionato potrà dare risultati importanti, sia in chiave salvezza che in chiave playoffs.

Nel Girone A, l'Acegas Trieste riparte dalla Lanfranchi Collecchio. Per la squadra allenata da Gianguido Poma, che sta lottando duramente per evitare la retrocessione, una triste batosta nella pausa è stata la sospensione fino al 9 giugno del 2004 dell'esterno Michele Dorante, colpevole di avere sferrato un pugno all'arbitro nel corso della partita contro il Sala Baganza dello scorso 10 agosto. Ma il giocatore sostiene di non avere mai colpito l'ufficiale di gara: “Sono arrivato addosso all'arbitro… ma non volevo colpirlo, assolutamente – ha dichiarato alla Gazzetta di Parma – I>Solo che nella foga, e perchè eravamo tutti 'infumanati', sono arrivato troppo forte. Ero a braccia larghe, perchè in questi casi non è che tieni le braccia attaccate al corpo. Urlavo 'che c…. fai!'. E gli ho dato una panciata“. Per gli eventi della stessa partite è stato sospeso per quattro gare anche Luigi Casoli, mentre la società ha dovuto pagare un'ammenda per le intemperanze del pubblico.
L'Oce Imola ha una chance di staccarsi e di andare in fuga verso la conquista della seconda e ultima posizione valida per i playoff. La squadra romagnola ospita la Finproject Montegranaro, ormai tranquillamente posizionata a metà classifica. Il tecnico dei Redskins Marco Avallone, con l'aiuto dello staff medico, spera di recuperare Andrea Balice, Moreno Trombini, Piero Malaguti e Franco De Marco, mentre non ci saranno più problemi familiari per Giulio Gamberini, diventato papà per la prima volta il 13 agosto.
Tra Pellaccini Sala Baganza e Omav Viterbo è uno scontro decisivo; chi perde, o probabilmente entrambe le squadre in caso di pareggio, abbandona le speranze di playoff. Il Park Service Junior Parma va a fare visita al Riccione, squadre che cerca gli ultimi punti per allontanarsi definitivamente dalla zona pericolosa. Importantissima, in chiave salvezza, la sfida tra Girardi Verona e Soncini Poviglio, con quest'ultima, fanalino di coda della classifica, che potrebbe trascinare nel baratro anche i veronesi in caso di successo. Il programma è chiuso dal match tra De Angelis Godo e Piccionetti Rosemar.

Il programma

De Angelis Godo-Piccionetti Rosemar
Libertas Riccione-Park Service Junior Parma
Acegas Trieste-Lanfranchi Collecchio
Girardi Verona-Soncini Poviglio
OCE Imola-Finproject Montegranaro
Pellaccini Sala Baganza-Omav Viterbo

Nel Girone B, la Saim Rajo Ambrosiana è già qualificata per i playoff, e il resto della stagione regolare per i “porcospini” sarà solo una sorta di preparazione per le gare che decideranno le promosse in A1. Nel weekend i rhodensi ospitano i Grizzlies Torino, che a metà classifica cercano qualche punto utile per conquistare la sicurezza matematica della salvezza. Due nuove aggiunte allo staff tecnico della Saim: il preparatore atletico venezuelano Argenis Rodrigo Blanco e il pitching coach Giuseppe Bataloni, mentre ai torinesi mancheranno in gara uno Marco Mannucci e Marco Scalzo, squalificati.
Incontro importantissimo quello tra Warriors Paternò e Proma Piacenza. I siciliani hanno ottenuto due facili vittorie nel recupero contro il Sanremo, 12-2 e 15-5, trascinati in gara uno da uno straordinario Franklyn Torres. In casa Proma Mascitelli può contare sul pieno recupero dei vari Tagliavini, Ampollini e soprattutto Adami, mentre Rizzoli dovrebbe essere disponibile come esterno ma non per salire sul monte. La scelta dei due partenti è perciò obbligata: Corradini andrà a sfidare il forte Torres in gara uno, mentre Facchin-Galbani sarà il duello serale. A ricevere per i piacentini dovrebbe andare Bertoli in entrambi i match, mentre sono molti i dubbi per il resto della squadra: Bottaro potrebbe fare il dh e restare fresco per rilevare eventualmente Corradini nel finale della gara pomeridiana, il che costringerebbe Mascitelli a giocare in prima base con conseguente dirottamento di Gianluca Marenghi all'esterno destro. Per non dare addio alle speranze di promozione, i biancorossi dovranno conquistare l'intera posta, mentre i Warriors devono resistere agli attacchi della Coil Bollate, che segue i siciliani in classifica e nel weekend è impegnata ad Avigliana. Il campo dell'Avigliana non è per nulla facile, come dimostrato dalle due sconfitte rimediate dal Paternò nell'ultimi turno, quindi i lombardi devono stare molto attenti. Per i piemontesi rimarrà fuori in gara uno Marco Taddeo, squalificato.
Per il Città Normanna Palermo è stata una pausa di campionato molto movimentata. Filippo Madonia è stato infatti trovato positivo all'antidoping, e ora è una squadra un po' scossa quella che va ad ospitare il Casinò Sanremo. Per i matuziani, ormai già retrocessi, è la seconda lunga e per certi versi inutile trasferta siciliana in due settimane. Il Monreale dovrà fare a meno di Giampiero Novara, squalificato per entrambe le gare.
Cruciale in chiave salvezza la sfida tra Amd Ramponi Novara e Uisp Zisa Palermo, due squadre nel bel mezzo della lotta per non retrocedere. Infine, si affrontano Laghi di Ganzirri Cus Messina e Semex Codogno, che la salvezza ce l'hanno già in tasca. Nel doppio confronto dell’andata finì in pareggio con il successo del Codogno, 8-2 in gara 1, e la reazione dei messinesi in gara 2, 8-3. Per La squadra allenata da Roberto Montero la pausa estiva è durata solo 10 giorni. Infatti Irrera e compagni già dallo scorso 19 agosto sono tornati ad allenarsi. Il tecnico cubano, proprio in questi giorni di grande caldo, ha voluto uno sforzo supplementare da parte dei suoi atleti perché il successo contro il Codogno potrebbe garantire loro la permanenza in A2 con tre giornate di anticipo e centrare così l’obiettivo che la società si era prefissata ad inizio stagione.

Il programma

Laghi di Ganzirri Cus Messina-Semex Codogno
Avigliana-Coil Bollate
Città Normanna Palermo-Casino Sanremo
Amd Ramponi Novara-Uisp Zisa Palermo
Proma Piacenza-Warriors Paterno
Saim Rajo Ambrosiana-Grizzlies Torino


Informazioni su Matteo Gandini 704 Articoli
Giornalista pubblicista e collaboratore di Baseball.it dall’ottobre 2000, Matteo è un grande appassionato in genere di sport, soprattutto del mondo sportivo americano, che segue da 10 anni in modo maniacale attraverso giornali, radio, web e TV (è uno dei pochi fortunati in Italia a ricevere la mitica ESPN).Per Baseball.it ha iniziato seguendo le Majors americane. Ora, oltre ad essere co-responsabile della rubrica giornaliera sul baseball a stelle e striscie, si occupa di serie A2. Inoltre, nel 2002, per il sito e l’ufficio stampa FIBS ha seguito da inviato lo stage della nazionale P.O. in Florida, la Capital Cup e i mondiali juniores di Sherbrooke (Canada), il torneo di Legnano di softball, e la settimana di Messina, a cui ha partecipato anche la nazionale seniores azzurra. Nel 2003 è stato invece inviato agli Europei Juniores di Capelle (Olanda). Nel 2001 ha anche collaborato alla rivista “Tutto Baseball e Softball”.Per quanto riguarda il football americano, da 3 anni segue il campionato universitario e professionistico americano per Huddle.org, oltre ad essere un assiduo collaboratore alla rivista AF Post. Nel 2003 partecipa al progetto radio di NFLI, ed è radiocronista via web delle partite interne dei Frogs Legnano.Dopo aver collaborato per un periodo di tempo ai siti web Inside Basketball e Play it, nel 2001 ha seguito i campionati di basket americani (NBA e NCAA) per Telebasket.com, in lingua italiana e inglese. Ora segue la pallacanestro d’oltreoceano per Blackjesus.it.Più volte apparso come opinionista di sport americani a Rete Sport Magazine, trasmissione radiofonica romana, lavora stabilmente nella redazione di Datasport, dopo una breve esperienza in quella di Sportal.Nel 2003 ha lavorato anche per l’Ufficio Stampa delle gare di Coppa del Mondo di sci a Bormio.Ha 26 anni, è residente in provincia di Lecco e si è laureato in scienze politiche alla Statale di Milano. La sua tesi, ovviamente, è legata allo sport: il titolo è “L’integrazione dei neri nello sport USA”. Il suo sogno è dedicare tutta la vita al giornalismo sportivo, in particolare nel settore sport USA.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.