La Gb Ricambi ad un passo dai Playoff

Battuto il CUS Cantine Ceci anche in gara2. 9 a 7 il punteggio finale

Facilitata da un ottimo avvio dell'attacco, che segna quattro punti al primo inning con cinque valide consecutive dei primi cinque uomini del line-up, la GB Ricambi si aggiudica anche il secondo incontro sul CUS Cantine Ceci mettendo una forte ipoteca sui Play Off.
La contemporanea sconfitta della Caffè Danesi Nettuno a Grosseto infatti, pone i canarini a ben 4 incontri dai laziali che potrebbero essere esclusi dalla Serie Finale già da stasera.
La cronaca:
Olemberger, schierato sul monte parmense, alla prima ripresa deve già saggiare la forza del lineup modenese.
Doppio a destra di Munoz che giunge a casa con il singolo di Garcia Bellizzi.
Altro doppio di Rosado che precede il singolo di Canate e conseguente 2 a 0.
Il singolo di Laffi consente a Rosado e Canate di segnare altri 2 punti per il momentaneo 4 a 0.
Matteo Nava nel frattempo tiene a bada le mazze parmigiane che al terzo smuovono il punteggio.
Base ball a Larkin, singolo di Di Pace singolo a sinistra, e Fochi in volata accorcia il punteggio sul 4 a 1.
Al 4° e al 5° il Modena allunga con due punti sui singoli di Garcia Bellizzi e Skinnon e al sesto chiude l'incontro contro Brambilla che sale sul monte al posto di Olemberger.
Il neo entrato concede due basi a Garcia Bellizzi e Rosado con il 5 a 1 che entra grazie al singolo di Canate.
Dopo l'out di Laffi Brambilla si produce in un lancio pazzo per la segnatura di Rosado con Canate che raggiunge la seconda spinto poi a casa base con il singolo al centro di Righi.
9 a 1 e incontro finito.
Nel finale girandola di lanciatori con un inning a testa per Orta, che subisce un fuoricampo da Di Pace, e per Cesario autore di un rilievo non positivo che permette al Parma di segnare 4 punti.
A questo punto Paglioli corre ai ripari inserendo Lucena che chiude l'incontro con uno strike out.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.