Obbligo di tripletta per il La Gardenia Grosseto

I maremmani incontrano l’ultima in classifica e devono accumulare vittorie. Fuori anche Gasparri ed Hecker.

Arriva la Faliero Sarti e la squadra grossetana dovrà approfittare di una squadra che nelle ultime apparizioni è apparsa demotivata e che avrà diverse assenze rispetto alla formazione delle scorse settimane. La classifica per i playoff è cortissima e questo è l’ultimo turno in cui, sulla carta, Grosseto affronta avversari più malleabili rispetto alle sue concorrenti. Ma le partite non si giocano sulla carta e con Modena che incalza non si possono fare passi falsi.
A complicare le cose ci sono ancora gli infortuni : Gasparri sta ancora assorbendo la contusione-distorsione rimediata ad Anzio e il suo rientro non è atteso prima di Nettuno. Vista la mancanza di potenza del line-up maremmano, si tratta di un assenza pesante: toccherà a Ramos ed ai due Rodriguez, fin qui sottotono, cercare di sopperire in questo senso, sperando che almeno si confermino i segnali di ripresa mostrati dal seconda base venezuelano. Hecker invece è dovuto tornare a Seattle per improvvisi motivi familiari ed il suo ritorno è atteso per la prossima settimana. Rispetto ad Anzio rientrerà Bindi ma il suo apporto con la mazza, purtroppo, non è molto significativo ultimamente. Altro grave infortunio è quello di Riccardo De Santis cui però fino ad ora Badii e Luciani hanno sopperito alla grande e specie il primo ha sorpreso positivamente, dimostrando di aver messo a frutto la pausa di luglio per riprendersi da un avvio che ci aveva lasciato perplessi. Rotazione quindi uguale a quella degli ultimi due turni con il deludente Lopez venerdì sera e Luciani e Badii per le due partite di sabato; Ginanneschi pronto a rilevare in tutte e tre le partite, anche se le sue ultime apparizioni non sono state all’altezza delle sue capacità.
Le assenze di Gasparri ed Hecker aprono le porte a diverse soluzioni, fermo restando che il line-up biancorosso non potrà fare a meno dello slugger Jairo Ramos . Dovrebbe quindi subentrare Andrea De Santis all’esterno destro: all’inizio dell’anno aveva fatto vedere buone cose proprio in questa posizione e sembra il candidato migliore. Al centro come al solito lo spettacolare Martinez ed a sinistra uno Steven Rodriguez molto in ombra negli ultimi tempi, anche in difesa, dove ha lasciato cadere qualche pallina di troppo. In terza base confermato Gabriele Ermini, mentre all’interbase si alterneranno Sgnaolin (che lasciati alle spalle gli esami di maturità sta entrando in forma) e Bindi. In seconda Liu Rodrgiuez ed in prima Ramos (che in questo ruolo ha fatto vedere ottimi numeri) o Emanuele Ermini, dietro il piatto Luca Bischeri. A seconda di chi giocherà in prima base il battitore designato potrà essere lo stesso Ramos o uno tra Fommei e Emanuele Ermini.

Informazioni su Ivano Luberti 324 Articoli
Ivano è cresciuto in Maremma dall'eta' di 6 anni e ha visto la sua prima partita di baseball a 9 anni. Ha abbandonato la sua passione per il batti e corri a 19 anni quando si è trasferito a Pisa per l'Universita' e lo ha riscoperto dieci anni dopo quando ha cominciato ad utilizzare Internet per lavoro. Si definisce uno spettatore informato con una logorrea innata che ha deciso di sfogare scrivendo qualche articolo, dopo che il forum di Baseball.it non gli bastava piu'. Laureato in Scienze dell'Informazione e informatico di professione crede nella cooperazione al punto di aver fondato una cooperativa a Pisa, città dove risiede e che purtroppo è un deserto per lo sport che ama.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.