La Faliero Sarti vince meritatamente Gara 2

Una maggior consistenza offensiva e la coppia Cossutta-Parri spingono alla vittoria

La Faliero Sarti riesce nell’impresa di vincere gara 2 contro una Cantine Ceci apparsa poco consistente nel box. Merito dei lanciatori Cossutta e Parri se per la formazione di Catanoso le nove valide totali sono da assegnare a Larkin (3), Bautista (2), Di Pace (2) , Camillli e Schianchi. La partenza di Cossutta non è delle migliori singolo di Larkin, doppio di Bautista e singolo di Di Pace per lo 0-2. Ci si apprestava quindi alla possibile ulteriore sconfitta da parte della Faliero Sarti che normalmente era incapace di reazione. Invece dopo aver lasciato in bianco i primi due attacchi Massimino subiva al terzo i singoli di Neri, Sforza, il doppio di Nunez ed il doppio di Osella che portavano in vantaggio la squadra fiorentina. Al quarto era il solo homer di Neri che portava il punteggio sul 4 a 2. Al quinto Cossutta concedeva due basi su ball al turno basso delle Cantine Ceci ed era il valido di Bautista a portare il punteggio sul 4 a 3. Giusto il momento del cambio di Cossutta con Parri che riusciva a chiudere la ripresa senza ulteriori danni. Al sesto la Faliero Sarti apriva il proprio attacco con Duimovich che batteva un bel doppio. Il successivo sacrificio di Romanzetti lo spingeva in terza. Catanoso sostituiva Massimino con Olemberger che dopo aver colpito Gentilini faceva battere in doppio gioco Neri. Al settimo le Cantine Ceci riusciva a riagguantare il pareggio quando con due eliminati giungeva il singolo di Larkin, base su ball a Bautista e singolo di Di Pace per il pareggio. Ma la determinazione della Faliero Sarti riuscivano grazie ai singoli di Sforza, Nunez. Sacrificio al volo di Banchelli e Sforza segna il punto del 5 a 4. poi singolo ancora di Osella e di Pinto che riempiono le basi. Olemberger esegue quindi un lancio pazzo e subito dopo è Candotti che perde la palla e la Faliero Sarti segna ltri due punti. Singolo di Romanzetti ed anche Pinto raggiunge il piatto di casa base per l’8 a 4 definitivo. Per la Cantine Ceci entra poi a chiudere l’incontro nuovamente Peter Nyari.

Informazioni su Gianni Masi 130 Articoli
Nel campo giornalistico ha collaborato con alcune testate locali per poi diventare capo redattore di SPORT IN, un settimanale di sport minori della provincia di Firenze da 6 anni e segue in prima persona per lo stesso settimanale, oltre al baseball ed al softball la formazione della Romanelli che milita in serie A1 nella pallavolo femminile.Presente durante l’anno come ospite opinionista nel settimanale TV “Sport Parade” ed “Anteprima Sport” nella televisione privata toscana TELE 37 di cui è ospite fisso nella stagione del baseball.Nel 2001 diventa addetto stampa della Fiorentina Baseball ricevendo la conferma anche per la stagione in corso.E’ stato giocatore per dieci anni (1973 – 1982) del Firenze Baseball prima e della Fiorentina Baseball poi, al momento della fusione tra Firenze e Lions, vincendo due titoli italiani giovanili (nel 1976 e nel 1979). Dal 1981 al 1992 è stato Ufficiale di Gara ed istruttore nazionale degli arbitri, dirigendo a casa base alcune gare di play off scudetto, ed inaugurando a casa base lo stadio di Nettuno. Nel 1992 cessa la propria attività all’interno del CNA, passando ad incarichi federali diventando presidente del Comitato Regionale Toscana. Nel 1994 diventa tecnico e si dedica ad allenare il softball. Attualmente è il tecnico del Cosmos Softball Team, settore softball, sia per la categoria Juniores che per la serie C

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.