Il Cantine Ceci si prende la rivincita

Decide la gara il fuoricampo dell’intramontabile Massimo Fochi all’undicesimo inning, 5-4

Dopo quasi quattro ore di gioco il Cantine Ceci è riuscito a vincere una partita importantissima per la classifica ed il morale, evitando così di subire il ‘cappotto”.
La Danesi passava in vantaggio al terzo inning, la battuta alta e lunga di Tovar veniva trasformata in un triplo con RBI da un errore di Finetti (esterno destro) a cui cadeva la palla dal guantone.
Il raddoppio arrivava grazie alla volata di sacrificio di D’Auria, su cui Tovar poteva correre tranquillamente a casa base.
Un inizio del genere faceva temere al pubblico parmigiano un andamento simile al match di ieri sera, ma il Cantine Ceci reagiva, ed accorciava le distanze al quarto, Bautista batteva un singolo, rubava la seconda, arrivava in terza sulla battuta in diamante di Larkin e segnava su un’altra battuta in diamante di Paini.
Sorpasso al quinto, con corridori in prima e seconda Caravita batteva un doppio al centro che spingeva a casa Finetti, il secondo punto veniva segnato da Ceriani, sulla volata di sacrificio di Larkin, ed il terzo dallo stesso Caravita sul singolo al centro di Camilli.
Nettuno si riportava sotto al sesto, doppio di D’Auria e singolo risolutore di Giuseppe Mazzanti, con due giocatori eliminati.
Pareggio al settimo, con basi piene e due out, Olenberger concede una base per ball a Patrone e viene rilevato da Nyari che chiudeva la ripresa con un’eliminazione 6-3.
A questo punto la partita si trascinava agli extrainning, la situazione si sbloccava all’undicesimo, con Salsiccia sul monte, Fochi batteva il fuoricampo che chiudeva il match, in un tripudio di applausi.
La partita ha evidenziato il buono stato di forma di Olenberger (6.2rl 8k 6bv 2pgl), che però non ha ancora una tenuta sufficiente, ottima chiusura di Nyari (4.1rl 5k 2 bv 0pgl), discreto ma ancora lontano dalla miglior condizione Vigna (9rl 5k 7bv 2pgl).
Camilli e Ceriani hanno mostrato segni di ripresa, De Los Santos non ha avuto occasioni per liberare la sua devastante potenza, ormai i lanciatori lo giocano molto lontano dall’area di strike.
Di Pace, colpito da un lancio a metà partita, probabilmente non sarà disponibile per la terza gara.

Informazioni su Davide Bertoncini 138 Articoli
Davide Bertoncini nasce il 04/12/1974 a S.Secondo (PR), in gioventù pratica gli sport più disparati, ed arriva a conoscere il baseball quasi per caso, a 23 anni dopo essere stato “costretto” da un amico a giocare in una squadra di slow-pitch.Dopo lo smarrimento iniziale Davide si appassiona al gioco e comincia seguire il baseball professionistico americano e in seguito quello italiano.Dopo un anno si ritrova, non per meriti, ma per necessità, a giocare nel “Dopolavoro Ondaemilia” squadra allenata e diretta da Riccardo Schiroli.Vista la passione crescente, Davide si propone di collaborare ad un progetto nato da poco Baseball.it , e dopo qualche mese comincia a scrivere nelle sezione dedicata al baseball USA.In seguito gli viene affidata la gestione di Softball.it, sito gemello di Baseball.it dedicato esclusivamente al softball, e segue come inviato gli Europei Juniores di Chocen ed i Mondiali Seniores di Saskatoon, oltre a vari tornei minori.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.