Sante De Franceschi, 1000 partite da arbitro

Il traguardo sarà raggiunto venerdì sera quando dirigerà garauno tra Danesi e Palfinger

Per gli amici è Santino, al secolo è Sante De Franceschi, il più presente degli arbitri italiani. Venerdì sera arbitrerà proprio a Nettuno, la sua città, la millesima presenza della sua carriera su un campo di baseball. Non sono solo i giocatori a festeggiare le cifre tonde, lo fanno giustamente anche i direttori di gara, soprattutto se si tratta di un record speciale come questo.
58 anni di Nettuno, ha iniziato la sua lunghissima carriera nel 1964, quattro anni dopo è diventato internazionale, dirigendo nell’88 i Mondiali in Italia, nel ’92 le Olimpiadi di Barcellona, otto europei, 3 Intercontinentali, mentre da dieci anni, con il Nettuno sempre presente, non può ovviamente essere ad una finale scudetto.
La partita numero 999 risale allo scorso anno ed è stata la semifinale Grosseto – Rimini. Come già annunciato la numero 1000, grazie allo speciale interessamento della Federazione, sarà proprio allo Steno Borghese venerdì sera quando la Danesi se la vedrà contro Reggio Emilia, insieme ai suoi colleghi di Nettuno Leone, Taurelli e Screti. E almeno per una sera le contestazioni potranno andare a farsi benedire.

Informazioni su Mauro Cugola 545 Articoli
Nato tre giorni prima del Natale del 1975, Mauro è laureato in Economia alla "Sapienza" di Roma, ma si fa chiamare "dottore" solo da chi gli sta realmente antipatico... Oltre a una lunga carriera giornalistica a livello locale e nazionale iniziata nel 1993, è anche un appassionato di sport "minori" come il rugby (ha giocato per tanti anni in serie C), lo slow pitch che pratica quando il tempo glielo permette, la corsa e il ciclismo. Cosa pensa del baseball ? "È una magica verità cosmica", come diceva Susan Sarandon, "ma con gli occhiali secondo me si arbitra male". La prima partita l'ha vista a quattro mesi di vita dalla carrozzina al vecchio stadio di Nettuno. Era la primavera del '76. E' cresciuto praticamente dentro il vecchio "Comunale" e, come ogni nettunese vero, il baseball ce l'ha nel sangue.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.