Girone A: Godo e Imola ancora a punteggio pieno

Il De Angelis vince l'unica gara contro il Montegranaro, mentre per i Redskins ci sono due successi a Collecchio



Dopo due giornate, in testa al girone A della serie A2 sono rimaste soltanto due squadre a punteggio pieno, ed entrambe devono recuperare una partita non disputata nei primi due weekend di gioco.
I Redskins Imola hanno vinto entrambe le gare sul difficile campo della Lanfranchi Collecchio. Grazie ad un'altra ottima prestazione di Davide Maccaferri (8 riprese, 7 k), gara uno è durata meno del previsto: la squadra di casa si è portata in vantaggio 4-3 nel primo inning, grazie anche a qualche errore difensivo imolese, poi nel terzo i pellirossa hanno segnato 5 volte e hanno chiuso il conto. Nella seconda partita, poi, è stata notevole la prova sul monte del nuovo acquisto Cristian Torri (anche per lui 7 k in 8 inning), e la gara è stata equlibrata fino alla fine: i ragazzi di Marco Avallone si sono portati in vantaggio 7-3 nel nono, poi hanno resistito con il rilievo Trombini, nonostante il fuoricampo di Romanini.
Le buone prove sul monte di Mura e Petrini hanno permesso al De Angelis Godo di tenere il passo dell'Imola, nell'unica gara disputata delle due previste contro il Pellaccini Sala Baganza. I due pitcher non hanno concesso punti guadagnati agli avversari, e in attacco i ravennati hanno chiuso il conto nella sesta ripresa, segnando tre punti. Buone per il Godo le prove di Rumenos, due valide tra cui un doppio, e Stefanelli.
Una vittoria a testa tra OMAV Viterbo e Piccionetti Rosemar, nello scontro al vertice della classifica. In gara uno Jamie Mendicino (9 riprese, 6 k)ha confermato con uno shutout quanto di buono aveva messo in mostra a Sala Baganza, controllando efficacemente le mazze viterbesi. In attacco, ottima per il Roselle la prova di Cipriani, capace di sfiorare il cycle (per lui un singolo, un doppio e un triplo). In gara due Carlos Perez Mena, pitcher oriundo dominicano approdato alla corte rosellana soltanto giovedì, forse a causa della stanchezza non è riuscito a contenere gli attacchi dei laziali. Nè il tardivo risveglio nella fase finale del match, né la prova sul monte di Gabbrielli e Fiorentini sono riusciti a ribaltare il risultato, propiziato dalle due valide di Montanelli, Cipriani e Petretti e dalle prestazioni in pedana di Miuccio e Vaglio.
Due vittorie per la Finproject Montegranaro, sul campo dello Junior Parma. Tutto facile in gara 1, chiusa in anticipo per manifesta inferiorià dopo la prova dominante sul monte di Torresi e l'ottima giornata in battuta di Pantaleoni (5 valide, compresi due doppi). Più combattuta ed emozionante la seconda partita, quando la Finproject, in svantaggio 2-1 al sesto, ha ribaltato la situazione grazie al fuoricampo da due punti di Balzani, ed è stata poi salvata dalle 5 ottime riprese del rilievo Marco Bassi, che ha messo a segno 5 strikeout e tenuto a zero le mazze avversarie.
Importante cappotto del Riccione, in trasferta contro la Girardi Verona. I romagnoli hanno chiuso la prima partita con 5 punti al settimo inning, traendo beneficio anche dalla gara completa lanciata da Daniele Del Bianco, mentre in attacco la differenza l'hanno fatta le 3 valide di Jimenez e Giovanelli, che ha anche battuto a casa 2 punti. La seconda gara ha visto poi la supremazia piuttosto netta degli ospiti, che hanno segnato tre punti nelle prime tre riprese e poi 4 al quarto, mentre sul monte ci pensavano Palumbo e Achilli a fare la differenza; in attacco, per il Riccione, si sono fatti notare ancora i soliti Jimenez e Giovanelli (3 valide entrambi, un doppio ed un triplo per il secondo).
Infine, meno netta di quanto risulta dal punteggio la supremazia triestina sulla S3 Soncini Poviglio. In gara 1 le Assicurazioni Generali hanno dilagato soltanto nel settimo inning, con il crollo del partente avversario Giovanardi dopo che la situazione era rimasta equilibrata nelle prime sei riprese. In attacco da segnalare i fuoricampo di Brunello e Girotto e le tre valide di quest'ultimo e di Marussich, mentre a fermare gli avversari ci ha pensato Fabio Vergine (3 valide e 7k in 7 riprese). Meno equilibrio in gara due, anch'essa chiusa in anticipo per manifesta inferiorità: il Poviglio ha segnato tre punti nel primo inning contro il partente Cossar, ma nulla ha potuto sulla reazione del forte attacco triestino, guidato in questa occasione dalle tre valide dell'azzurro Zamò, dal fuoricampo di De Biase e dai 5 punti battuti a casa da Girotto.


Risultati:

Junior Parma-Finproject Montegranaro 1-12 (7 inn) 2-3
Piccionetti Rosemar-OMAV Viterbo 8-0 4-6
Lanfranchi Collecchio-OCE Redskins Imola 7-13 6-7
De Angelis Godo-Pellaccini Sala Baganza 4-1 rinviata
Libertas Riccione-Girardi Verona 7-3 10-5
Soncini Poviglio-Assicurazioni Generali Trieste 0-11 (7 inn) 4-17 (7 inn)

Classifica:

De Angelis Godo 1000 (3-0), OCE Imola 1000 (3-0), OMAV Viterbo 750 (3-1), Piccionetti Rosemar 750 (3-1), Finproject Montegranaro 750 (3-1), Generali Trieste 750 (3-1), Riccione 667 (2-1), Girardi Verona 250 (1-3), Lanfranchi Collecchio 250 (1-3), Pellaccini Sala Baganza 0 (0-3), S3 Soncini Poviglio 0 (0-3), Junior Parma 0 (0-3)

Informazioni su Matteo Gandini 704 Articoli
Giornalista pubblicista e collaboratore di Baseball.it dall’ottobre 2000, Matteo è un grande appassionato in genere di sport, soprattutto del mondo sportivo americano, che segue da 10 anni in modo maniacale attraverso giornali, radio, web e TV (è uno dei pochi fortunati in Italia a ricevere la mitica ESPN).Per Baseball.it ha iniziato seguendo le Majors americane. Ora, oltre ad essere co-responsabile della rubrica giornaliera sul baseball a stelle e striscie, si occupa di serie A2. Inoltre, nel 2002, per il sito e l’ufficio stampa FIBS ha seguito da inviato lo stage della nazionale P.O. in Florida, la Capital Cup e i mondiali juniores di Sherbrooke (Canada), il torneo di Legnano di softball, e la settimana di Messina, a cui ha partecipato anche la nazionale seniores azzurra. Nel 2003 è stato invece inviato agli Europei Juniores di Capelle (Olanda). Nel 2001 ha anche collaborato alla rivista “Tutto Baseball e Softball”.Per quanto riguarda il football americano, da 3 anni segue il campionato universitario e professionistico americano per Huddle.org, oltre ad essere un assiduo collaboratore alla rivista AF Post. Nel 2003 partecipa al progetto radio di NFLI, ed è radiocronista via web delle partite interne dei Frogs Legnano.Dopo aver collaborato per un periodo di tempo ai siti web Inside Basketball e Play it, nel 2001 ha seguito i campionati di basket americani (NBA e NCAA) per Telebasket.com, in lingua italiana e inglese. Ora segue la pallacanestro d’oltreoceano per Blackjesus.it.Più volte apparso come opinionista di sport americani a Rete Sport Magazine, trasmissione radiofonica romana, lavora stabilmente nella redazione di Datasport, dopo una breve esperienza in quella di Sportal.Nel 2003 ha lavorato anche per l’Ufficio Stampa delle gare di Coppa del Mondo di sci a Bormio.Ha 26 anni, è residente in provincia di Lecco e si è laureato in scienze politiche alla Statale di Milano. La sua tesi, ovviamente, è legata allo sport: il titolo è “L’integrazione dei neri nello sport USA”. Il suo sogno è dedicare tutta la vita al giornalismo sportivo, in particolare nel settore sport USA.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.