Doppia uscita per i Redskins

Gli imolesi vengono battuti da Godo e Rimini, ma escono a testa alta da entrambe le amichevoli

Due sconfitte per i Redskins Imola nelle prime due amichevoli della stagione, disputate sabato, ma da entrambe le partite il manager Marco Avallone ha potuto trarre indicazioni molto positive riguardo la prova della sua squadra. Nel pomeriggio, i Redskins hanno affrontato il Godo, formazione di A2 come quella imolese, e sono stati sconfitti 13-8 dopo aver guidato la gara nelle prime 6 riprese. Le buone prove sul monte del giovane Claudio Bassi e del nuovo arrivo Cristian Torri hanno infatti spinto i Redskins al vantaggio 7-2, ma dal sesto inning in poi gli imolesi si sono deconcentrati, ed hanno dovuto subire la rimonta degli avversari. In battuta, tra i ‘pellerossa”, si sono distinti i fratelli Balice, Gamberoni, Alvisi, Natilli e Paolo Pirone.

In serata, nell’ambito del ‘Triangolare di Castenaso”, gli imolesi sono usciti a testa alta dalla sfida con i Campioni d’Italia del Rimini, che si sono imposti per 4-1. Per la Telemarket sono saliti in pedana Ceccaroli e Patrone, mentre i Redskins hanno risposto con Maccaferri, Trombini e Aldo Patrone. Da segnalare, per gli imolesi, le buone prove in battuta di De Marco (3 su 3), Stefanini (2 su 3), Malaguti, Castro e Andrea Balice.

Inoltre, dopo l’acquisizione di Cristian Torri, i Redskins hanno annunciato l’arrivo di Diego Bonci, 20enne esterno che lo scorso anno ha militato nelle file del Cupra Montana, battendo con una media di .529. Bonci, che frequenta l’Università di Bologna, ha in passato militato nelle nazionali giovanili, ed ha partecipato al primo stage della nazionale P.O. di Beppe Massellucci, in Florida nel 2002.

Questo il roster completo dei Redskins, che apriranno la stagione di A2 il primo weekend di aprile in casa contro il Riccione:
LANCIATORI: Bassi, Maccaferri, Aldo Pirone, Torri, Trombini.
RICEVITORI: Yuri Balice, Morselli, Natilli.
INTERNI: Andrea Balice, De Marco, Gamberini, Paolo Pirone, Stefanini.
ESTERNI: Alvisi, Bonci, Castro, Diolaiti, Malaguti.

Ricordiamo che la squadra sarà presentata ufficialmente sabato 29 marzo alle ore 11, all’Hotel Donatello.

Informazioni su Matteo Gandini 704 Articoli
Giornalista pubblicista e collaboratore di Baseball.it dall’ottobre 2000, Matteo è un grande appassionato in genere di sport, soprattutto del mondo sportivo americano, che segue da 10 anni in modo maniacale attraverso giornali, radio, web e TV (è uno dei pochi fortunati in Italia a ricevere la mitica ESPN).Per Baseball.it ha iniziato seguendo le Majors americane. Ora, oltre ad essere co-responsabile della rubrica giornaliera sul baseball a stelle e striscie, si occupa di serie A2. Inoltre, nel 2002, per il sito e l’ufficio stampa FIBS ha seguito da inviato lo stage della nazionale P.O. in Florida, la Capital Cup e i mondiali juniores di Sherbrooke (Canada), il torneo di Legnano di softball, e la settimana di Messina, a cui ha partecipato anche la nazionale seniores azzurra. Nel 2003 è stato invece inviato agli Europei Juniores di Capelle (Olanda). Nel 2001 ha anche collaborato alla rivista “Tutto Baseball e Softball”.Per quanto riguarda il football americano, da 3 anni segue il campionato universitario e professionistico americano per Huddle.org, oltre ad essere un assiduo collaboratore alla rivista AF Post. Nel 2003 partecipa al progetto radio di NFLI, ed è radiocronista via web delle partite interne dei Frogs Legnano.Dopo aver collaborato per un periodo di tempo ai siti web Inside Basketball e Play it, nel 2001 ha seguito i campionati di basket americani (NBA e NCAA) per Telebasket.com, in lingua italiana e inglese. Ora segue la pallacanestro d’oltreoceano per Blackjesus.it.Più volte apparso come opinionista di sport americani a Rete Sport Magazine, trasmissione radiofonica romana, lavora stabilmente nella redazione di Datasport, dopo una breve esperienza in quella di Sportal.Nel 2003 ha lavorato anche per l’Ufficio Stampa delle gare di Coppa del Mondo di sci a Bormio.Ha 26 anni, è residente in provincia di Lecco e si è laureato in scienze politiche alla Statale di Milano. La sua tesi, ovviamente, è legata allo sport: il titolo è “L’integrazione dei neri nello sport USA”. Il suo sogno è dedicare tutta la vita al giornalismo sportivo, in particolare nel settore sport USA.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.