David Wells fa marcia indietro

Il lanciatore degli Yankees, la cui autobiografia è di prossima uscita, si scusa con la squadra per quanto apparirà nel libro

Pochi giorni fa, su alcuni organi di stampa americani erano comparse delle anticipazioni riguardo l’autobiografia del lanciatore degli Yankees David Wells, di prossima uscita. Sul libro, intitolato Perfect I’m not! Boomer on Beer, Brawls, Backaches and Baseball (Non sono perfetto! Wells parla di birra, risse, mal di schiena e baseball), il giocatore sostiene, tra le altre cose, di essere stato ‘mezzo ubriaco” in occasione del suo Perfect Game nel 1998, e di non andare d’accordo con il compagno Mike Mussina . Ieri Wells ha fatto marcia indietro, scusandosi con Mussina e con il general manager degli Yankees Brian Cashman e sostenendo che parte della colpa è del co-autore dell’opera Chris Kreski. Avrei dovuto controllare meglio l’ultima stesura, ma comunque è chiaro che sono responsabile di tutto quello che ho scritto. Spero che tutto ciò non sia una distrazione per gli Yankees, ha detto Wells, che ha moderato i toni delle circostanze relative al perfect game e ha ribadito che l’inimicizia con Mussina era relativa soltanto all’inizio del 1996.

L’interno dei Blue Jays Mike Moriarty è stato trasportato in ospedale dopo essere stato colpito alla testa da un lancio del pitcher dei Devil Rays Seth McClung, nel corso di una gara amichevole. Moriarty ha abbandonato il campo sulle sue gambe, e una volta in ospedale gli è stata riscontrata una piccola frattura alla mascella. La partita è stata vinta 2-0 da Toronto, mentre non altrettanto bene è andato il debutto di Tom Glavine con la casacca dei Mets, dopo 16 stagioni trascorse ad Atlanta: il mancino ha concesso 4 punti in 2 inning agli Orioles, vincitori 7-6 su New York.
Nella altre gare amichevoli della Grapefruit League, in Florida, da segnalare il fuoricampo di Jeff Bagwell su lancio di Roger Clemens, che ha portato gli Astros al successo 4-2 sugli Yankees; per Bagwell si trattava del primo turno in battuta della stagione.
Inoltre, Greg Maddux non ha concesso punti in 2 riprese, nella gara pareggiata 2-2 (dopo 8 inning) tra altre due squadre composte da giocatori di Braves e Mets. Lievi infortuni invece per il lanciatore dei Reds Paul Wilson, che non è salito sul monte ieri a causa di dolori alla schiena, e per il terza base dei Tigers Dean Palmer, che si è procurato uno stiramento al bicipite femorale.

Nelle partite amichevoli della Cactus League, in Arizona, i Rockies si sono imposti 9-5 sui Rangers, in una gara segnata dall’infortunio occorso all’interbase di Colorado Juan Uribe, che si è fratturato un piede.
Esordio vincente per Ned Yost alla guida dei Brewers, che hanno superato 6-3 i Cubs, mentre il lanciatore dei Diamondbacks Gil Heredia è salito sul monte per la prima volta dalla stagione 2001, lanciando per due riprese nella partita vinta da Arizona
7-4 sui White Sox.

Il lanciatore dei Twins Eric Milton spera che l’operazione in artroscopia al ginocchio a cui si sottoporrà la prossima settimana non pregiudicherà la sua stagione 2003. E’ una cosa che devo fare, non posso farne a meno. Non mi sono mai sentito a posto dopo l’operazione dell’anno scorso, e qualche giorno fa ha il ginocchio ha ripreso a darmi grossi problemi, ha detto Milton.
Migliori le notizie per l’esterno dei Braves Chipper Jones, il cui ritorno in campo è imminente, dopo il lieve infortunio al pollice dei giorni scorsi.
Rimarrà invece fermo 2 o 3 giorni il catcher dei Mariners Dan Wilson, che ieri si è procurato una stiramento addominale mentre girava la mazza nella gabbia.

Infine, il commissioner Bud Selig ha dichiarato ieri alla stampa di aver avuto delle significative conversazioni con il capo dell’unione giocatori Donald Fehr, riguardo la questione dell’efedrina. Selig ha anche detto di voler aspettare i risultati completi dell’autopsia sul corpo di Steve Bechler prima di rilasciare altri commenti sulla sostanza.

Informazioni su Matteo Gandini 704 Articoli
Giornalista pubblicista e collaboratore di Baseball.it dall’ottobre 2000, Matteo è un grande appassionato in genere di sport, soprattutto del mondo sportivo americano, che segue da 10 anni in modo maniacale attraverso giornali, radio, web e TV (è uno dei pochi fortunati in Italia a ricevere la mitica ESPN).Per Baseball.it ha iniziato seguendo le Majors americane. Ora, oltre ad essere co-responsabile della rubrica giornaliera sul baseball a stelle e striscie, si occupa di serie A2. Inoltre, nel 2002, per il sito e l’ufficio stampa FIBS ha seguito da inviato lo stage della nazionale P.O. in Florida, la Capital Cup e i mondiali juniores di Sherbrooke (Canada), il torneo di Legnano di softball, e la settimana di Messina, a cui ha partecipato anche la nazionale seniores azzurra. Nel 2003 è stato invece inviato agli Europei Juniores di Capelle (Olanda). Nel 2001 ha anche collaborato alla rivista “Tutto Baseball e Softball”.Per quanto riguarda il football americano, da 3 anni segue il campionato universitario e professionistico americano per Huddle.org, oltre ad essere un assiduo collaboratore alla rivista AF Post. Nel 2003 partecipa al progetto radio di NFLI, ed è radiocronista via web delle partite interne dei Frogs Legnano.Dopo aver collaborato per un periodo di tempo ai siti web Inside Basketball e Play it, nel 2001 ha seguito i campionati di basket americani (NBA e NCAA) per Telebasket.com, in lingua italiana e inglese. Ora segue la pallacanestro d’oltreoceano per Blackjesus.it.Più volte apparso come opinionista di sport americani a Rete Sport Magazine, trasmissione radiofonica romana, lavora stabilmente nella redazione di Datasport, dopo una breve esperienza in quella di Sportal.Nel 2003 ha lavorato anche per l’Ufficio Stampa delle gare di Coppa del Mondo di sci a Bormio.Ha 26 anni, è residente in provincia di Lecco e si è laureato in scienze politiche alla Statale di Milano. La sua tesi, ovviamente, è legata allo sport: il titolo è “L’integrazione dei neri nello sport USA”. Il suo sogno è dedicare tutta la vita al giornalismo sportivo, in particolare nel settore sport USA.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.