Seattle al lavoro: si ricomincia

Lanciatori e ricevitori dei Mariners aprono gli spring trainings

Si ricomincia.Tre mesi, 13 giorni e svariate ore dopo l’ultima, emozionante fase delle World Series culminate con la vittoria di Anaheim, ci si rimette al lavoro per preparare la nuova stagione. I primi a farlo sono i Seattle Mariners, che aprono le porte del loro centro di Peoria a tutti i lanciatori, ricevitori e giocatori di posizione reduci da infortunio. Gli altri seguiranno a ruota, così come in questi giorni tutte le batterie delle squadre della MLB ricominceranno a ‘caricarsi” in vista delll’opening day. Per Seattle si tratta del primo raduno con l’assenza del manager più importante della loro storia, quel Lou Piniella che ricomincia da una giovane franchigia della Florida, lasciando il testimone all’esordiente Bob Melvin.

Il bombardiere dei White Sox Magglio Ordonez ha vinto a Las Vegas il Big League Challenge, una sfida a suon di fuoricampo che lo ha visto prima superare per 15-6 il campione uscente Troy Glaus, poi sconfiggere in finale Pat Burrell. la manifestazione, giunta alla sua quarta edizione, è organizzata dall’Associazione giocatori con scopi benefici in favore di un fondo della MLB per l’infanzia.

Il secondo caso di arbitrato per la definizione dell’ingaggio tra giocatore e squadra, si risolve ancor una volta a favore dei proprietari. Nella vertenza tra i Marlins e il loro rilievo cubano Vladimir Nunez, il giudice ha stabilito che il 27enne lanciatore dovrà guadagnare per la stagione un corrispettivo di 1.4 milioni, 350mila dollari meno di quanto chiesto al club. Per Florida, già lunedì si tratterà di ricorrere ancora a questa formula per il caso del pitcher Mark Redman.

Infine, dal Giappone giunge notizia che gli Yankees si sono aggiudicati tra varie squadre di majors pretendenti, i diritti a negoziare con un giovanissimo e promettente pitcher dominicano, Ramon Ramirez, il cui cartellino è di proprietà della squadra di Hiroshima. L’offerta della squadra newyorkese si aggira sui 350mila dollari, che diverrebbero il corrispettivo pagato al team di appartenenza in caso di accordo con il giocatore, da concludersi entro trenta giorni.

Informazioni su Emiliano Raccagni 119 Articoli
26 anni, collaboratore baseball Usa

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.