'Pudge' Rodriguez sta parlando con gli Orioles

Per Baltimora sarebbe un colpo magistrale, ma le richieste del catcher sono molto alte. Scott Spiezio diventa rock star

I Baltimore Orioles sono seri, quando dicono che vogliono competere per i primi posti in un girone che veda al via Yankees e Red Sox. E per dimostrarlo tentano Ivan Rodriguez, il super catcher al quale i Rangers non hanno rinnovato il contratto.
Il 31enne portoricano, che tutti conoscono come 'Pudge', pretende un pacchetto da 7 milioni di dollari all'anno e, nonostante le sue 10 'All Star Game' consecutive, fin qui non ha trovato nessuno pronto ad offrirglieli.
Più vicina sembra per gli Orioles la chiusura della trattativa con Jose Cruz junior (28 anni), che i Blue Jays hanno lasciato libero. Il prezzo è inferiore: compresi gli incentivi, si arriva a 2 milioni. E il Cruz del 2000 e 2001 (oltre 30 homer) li vale tutti. Ma che dire del Cruz del 2002, dei suoi infortuni e dei tanti strike out subiti?

I Devil Rays hanno offerto un contratto di 'Minor' al lanciatore veterano Bob Wells (36 anni).
Oltre a Wells, hanno invitato allo 'Spring Training' l'altro ultra trentenne Lee Stevens (prima base).

A proposito di prima base, Doug Mientkiewicz ha firmato per un anno con i Twins. Il prima base Campione Olimpico si è accordato per 1.75 milioni e ha evitato l'arbitrato.

A proposito di arbitrato, sono ancora parecchi i giocatori che potrebbero farvi ricorso. Il più illustre tra questi è senza dubbio il lanciatore Greg Maddux dei Braves.
Maddux nel 2002 guadagnava 13.1 milioni e ne chiede 16, contro un'offerta della società di 13.5.
Trai big un altro caso spinoso è quello di Shannon Stewart dei Blue Jays, che chiede un aumento dai 4.275 milioni del 2002 a 7.15. La società non va oltre i 5.5.
Non lieve appare la differenza tra richiesta di Orlando Hernandez(4.5) e offerta (4 milioni) degli Expos. Nel 2002 agli Yankees il lanciatore cubano guadagnava 3.2 milioni.
Anche l'italo venezuelano Giovanni Carrara è andato all'arbitrato con i Dodgers. Il napoletano di Caracas chiede 880.000 dollari e Los Angeles ne offre 725.000. Nel 2002 Carrara guadagnava 360.000 dollari.

Infine, mentre i suoi colleghi pensano ai contratti, il Campione del Mondo Scott Spiezio si dedica ad un'altra attività: cantare.
E' infatti la voce solista dei “Sandfrog”, An american band, come dice una delle loro canzoni.

Informazioni su Riccardo Schiroli 1195 Articoli
Nato nel 1963, Riccardo Schiroli è giornalista professionista dal 2000. E' nato a Parma, dove tutt'ora vive, da un padre originario di Nettuno. Con questa premessa, non poteva che avvicinarsi alla professione che attraverso il baseball. Dal 1984 inizia a collaborare a Radio Emilia di Parma, poi passa alla neonata Onda Emilia. Cresce assieme alla radio, della quale diventa responsabile dei servizi sportivi 5 anni dopo e dei servizi giornalistici nel 1994. Collabora a Tuttobaseball, alla Gazzetta di Parma e a La Tribuna di Parma. Nel 1996 diventa redattore capo del TG di Teleducato e nel 2000 viene incaricato di fondare la televisione gemella a Piacenza. Durante la presentazione del campionato di baseball 2000 a Milano, incontra Alessandro Labanti e scopre le potenzialità del web. Inizia di lì a poco la travolgente avventura di Baseball.it. Inizia anche una collaborazione con la rivista Baseball America. Nell'autunno del 2001 conosce Riccardo Fraccari, futuro presidente della FIBS. Nel gennaio del 2002 è chiamato a far parte, assieme a Maurizio Caldarelli, dell'Ufficio Stampa FIBS. Inizia un'avventura che si concluderà nel 2016 e che lo porterà a ricoprire il ruolo di responsabile comunicazione FIBS e di presidente della Commissione Media della Confederazione Europea (CEB). Ha collaborato alle telecronache di baseball e softball di Rai Sport dal 2010 al 2016. Per la FIBS ha coordinato la pubblicazione di ‘Un Diamante Azzurro’, libro sulla storia del baseball e del softball in Italia, l’instant book sul Mondiale 2009, la pubblicazione sui 10 anni dell’Accademia di Tirrenia e la biografia di Bruno Beneck a 100 anni dalla nascita. Dopo essere stato consulente dal 2009 al 2013 della Federazione Internazionale Baseball (IBAF), dal giugno 2017 è parte del Dipartimento Media della Confederazione Mondiale Baseball Softball (WBSC). Per IBAF e WBSC ha curato le due edizioni (2011, 2018) di "The Game We Love", la storia del baseball e del softball internazionali.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.