Terminati i meeting dei proprietari

Mike Stanton firma con i Mets

Si sono conclusi ieri i meeting invernali dei proprietari, che si sono tenuti nel weekend a Nashville, nel Tennessee. Come sempre, gli incontri sono serviti a concludere un discreto numero di scambi, e nelle prossime giornate ci si aspetta che vengano portati a termine alcuni degli altri scambi di cui i dirigenti delle squadre hanno parlato durante i meeting.

Questi i risultati dell’ultima giornata di discussioni a Nashville:
I Brewers hanno acquisito il terza base Wes Helms e il lanciatore John Foster dai Braves, in cambio del rilievo Ray King.
I Red Sox hanno ceduto l’interno di lega minore Luis Cruz ai Padres in cambio del ‘jolly” Cesar Crespo.
I Reds hanno acquisito da Boston il lanciatore Josh Thigpen e il terza base Tony Blanco, per completare l’accordo che ha visto Todd Walker approdare ai Red Sox.
I White Sox hanno ottenuto due giocatori di lega minore dagli Athletics, come completamento dell’accordo che ha spedito Billy Koch da Oakland a Chicago.
Non sono riusciti invece a concludere un accordo gli Expos e i Red Sox. Montreal sembrava vicina alla cessione del lanciatore Bartolo Colon, ma né Boston né gli Yankees, anch’essi interessati al giocatore, sono riusciti a convincere il general manager della squadra canadese Omar Minaya.

Per quanto riguarda le regole, l’unica decisione presa a Nashville è stata quella di stabilire un’età minima per i bat-boys; dopo i problemi causati dalla presenza nel dugout del figlio di 3 anni del manager dei Giants Dusty Baker, il commissioner Bud Selig annuncerà presto se i bat-boys dovranno avere almeno 14 o 16 anni.

Sempre ieri si è tenuto il draft ‘Rule 5”. 28 giocatori, tra quelli lasciati scoperti sui roster delle squadre, hanno cambiato casacca. La scelta più importante è dei Reds, che hanno selezionato il lanciatore Luke Propokec; ora Cincinnati dovrà tenere l’ex giocatore dei Blue Jays e dei Dodgers sul suo roster per tutta la stagione, pagandolo 50 mila dollari, altrimenti lo dovrà rivendere a Los Angeles per 25 mila dollari.

Rimarrà a New York, ma sull’altra sponda della città, il rilievo Mike Stanton. Dopo 6 anni in ‘pinstripes”, l’ex lanciatore degli Yankees ha firmato un contratto da 3 anni e 9 milioni di dollari con i Mets.
I Padres hanno invece messo sotto contratto per un anno e 1.25 milioni di dollari l’interno Mark Loretta.
Fa sensazione il taglio da parte dei Twins del battitore designato David Ortiz, che viene rilasciato da Minnesota per fare posto nel roster alla giovane stella Josè Morban.
Nel frattempo, i Pirates hanno tagliato il lanciatore Jimmy Anderson; stesso destino per il lanciatore degli A’s Mike Fyhrie.

Infine, i Cubs hanno fatto causa ai padroni delle case dai cui tetti si vede l’interno di Wrigley Field. Secondo i dirigenti di Chicago, questi trarrebbero un profitto illecito dalle attività della squadra.

Informazioni su Matteo Gandini 704 Articoli
Giornalista pubblicista e collaboratore di Baseball.it dall’ottobre 2000, Matteo è un grande appassionato in genere di sport, soprattutto del mondo sportivo americano, che segue da 10 anni in modo maniacale attraverso giornali, radio, web e TV (è uno dei pochi fortunati in Italia a ricevere la mitica ESPN).Per Baseball.it ha iniziato seguendo le Majors americane. Ora, oltre ad essere co-responsabile della rubrica giornaliera sul baseball a stelle e striscie, si occupa di serie A2. Inoltre, nel 2002, per il sito e l’ufficio stampa FIBS ha seguito da inviato lo stage della nazionale P.O. in Florida, la Capital Cup e i mondiali juniores di Sherbrooke (Canada), il torneo di Legnano di softball, e la settimana di Messina, a cui ha partecipato anche la nazionale seniores azzurra. Nel 2003 è stato invece inviato agli Europei Juniores di Capelle (Olanda). Nel 2001 ha anche collaborato alla rivista “Tutto Baseball e Softball”.Per quanto riguarda il football americano, da 3 anni segue il campionato universitario e professionistico americano per Huddle.org, oltre ad essere un assiduo collaboratore alla rivista AF Post. Nel 2003 partecipa al progetto radio di NFLI, ed è radiocronista via web delle partite interne dei Frogs Legnano.Dopo aver collaborato per un periodo di tempo ai siti web Inside Basketball e Play it, nel 2001 ha seguito i campionati di basket americani (NBA e NCAA) per Telebasket.com, in lingua italiana e inglese. Ora segue la pallacanestro d’oltreoceano per Blackjesus.it.Più volte apparso come opinionista di sport americani a Rete Sport Magazine, trasmissione radiofonica romana, lavora stabilmente nella redazione di Datasport, dopo una breve esperienza in quella di Sportal.Nel 2003 ha lavorato anche per l’Ufficio Stampa delle gare di Coppa del Mondo di sci a Bormio.Ha 26 anni, è residente in provincia di Lecco e si è laureato in scienze politiche alla Statale di Milano. La sua tesi, ovviamente, è legata allo sport: il titolo è “L’integrazione dei neri nello sport USA”. Il suo sogno è dedicare tutta la vita al giornalismo sportivo, in particolare nel settore sport USA.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.