Ottima P.O.; la Spagna è battuta 9-5

La nazionale di Massellucci sconfigge la formazione iberica nel secondo incontro della Settimana di Messina

Bella vittoria della nazionale P.O. di Beppe Massellucci per 9-5 contro la Spagna, nella seconda gara del triangolare ‘Città di Messina”, in corso di svolgimento in Sicilia. Gli azzurri si sono trovati in svantaggio nelle fasi iniziali, ma hanno trovato un buon Salciccia ed un ottimo Costantini nelle riprese finali, e sono riusciti ad imporsi. Con la mazza si sono fatti notare soprattutto Suardi, autore di 3 valide, e Mazzanti, che ha portato a casa 2 punti tra cui uno su un bel fuoricampo.

Parte bene la nostra nazionale: nel primo inning il singolo di Enzo Sanna e il doppio di Frezza si trasformano in punti grazie al doppio di Biagini, ma poi nella seconda ripresa gli azzurri con l’eliminazione di Sanna e lo strikeout di Daniele Frezza lasciano le basi piene. Dall’altra parte, in pedana Cossar inizia eliminando al piatto i primi tre battitori e 4 dei primi 6, ma nel terzo cominciano per lui i problemi; il singolo di Rodriguez è seguito dal triplo di Mora e dalla base-ball concessa a Sousa, poi dopo il singolo di Zabalza Beppe Massellucci decide di sostituire il partente con Salciccia, che però non riesce a difendere sul bunt di Garrido. Con già due punti entrati nell’inning, il pitcher del Nettuno si riprende con lo strikeout su Tesouro, ma poi la rimbalzante di Veitia passa in mezzo alle gambe dell’interbase Marusich, e altri due corridori possono segnare i punti che portano lo score sul 4-2.
Nel quarto l’Italia accorcia le distanze, grazie al triplo di Pinto portato a casa dalla volata di sacrificio di Bertolini, ma nella seconda parte della stessa ripresa la rimbalzante di Sousa permette a Rodriguez di segnare il 5-3; sempre nel quarto, Sanna subisce un leggero stiramento muscolare nell’atto di girare la mazza, e viene sostituito da Lorenzo Avagnina.
La decisiva rimonta azzurra inizia nel quinto, quando Mazzanti spedisce oltre la recinzione all’esterno centro, il punto più profondo dello stadio di Messina, uno dei lanci del partente spagnolo Arrondo; due inning più tardi, poi, il pareggio arriva con Frezza, che riceve una base-ball, avanza sul sacrificio di Biagini, e segna sul singolo di Pinto. Proprio sulla battuta di Pinto, Mazzanti si ferma un po’ troppo oltre la terza base, e viene eliminato tra la terza e la prima dalla difesa iberica.
Poco male, visto che nell’ottavo la P.O. prende decisamente il comando della gara segnando quattro volte, con il rilievo Reyes sul monte: apre Suardi con un singolo, poi avanza sul lancio pazzo di Reyes e viene spinto in terza dal bunt di Marusich, dopo la base-ball a Bertolini. Con uomini in seconda e terza e un eliminato la Spagna decide di concedere una base-ball intenzionale a Avagnina, ma poi Reyes lancia 4 ball anche a Frezza, e fa entrare un altro punto con un altro lancio pazzo. Poi, la volata di sacrificio di Mazzanti porta a casa Avagnina, e Frezza attraversa il piatto sul singolo di Biagini, portando il punteggio sul 9-5.
Dall’altra parte, Salciccia apre il sesto inning concedendo due basi-ball, e Zabalza e Garrido avanzano in seconda e terza con una doppia rubata; in seguito, Tesouro finisce strikeout, e con la prima base libera lo staff azzurro decide di concedere una base-ball intenzionale a Veitia, oltre che di sostituire Salciccia con Marco Costantini. Il lanciatore del Nettuno esce dalla ripresa con uno strikeout ed un eliminazione forzata, e da quel punto in poi non concede più nulla agli spagnoli, ottenendo quattro eliminazioni interne e 2 strikeout.
La ciliegina sulla torta per i nostri P.O. è un bel triplo di Suardi, uno dei migliori in battuta, nel nono inning, ma il giocatore del Lodi non riesce ad attraversare il piatto, e la gara si chiude sul 9-5.

La nazionale P.O. ha confermato quanto fatto vedere nella gara disputata contro la seniores, uscendo vincitrice da un match lungo (circa 3 ore e 40 minuti) e difficile e migliorando in difesa rispetto alla prova del pomeriggio; ora i ragazzi di Massellucci si trovano in testa al triangolare ‘Città di Messina”, a pari merito con il gruppo di Faraone. Domani alle 14.30, si replica il ‘derby” azzurro.

ITALIA P.O. 2 0 0 1 1 0 1 4 0 = 9 (bv 13, e 1)
SPAGNA 0 0 4 1 0 0 0 0 0 = 5 (bv 8, e 0)

ITALIA P.O.: Marusich 6 2-5, Sanna 7 1-2 (Avagnina 0-1), Frezza DH 1-3, Mazzanti 5 1-3 (HR da 1 pt nel 5°), Biagini 3 2-4, De Santis 4 0-4, Pinto 9 2-5, Suardi 8 3-5, Bertolini 2 1-3

Cossar 2+ rl 4 p 2 pg 3 bv 4 k 1 bb
Salciccia 4.2 rl 1 p 1 pg 5 bv 4 k 3 bb
Costantini (v) 2.1 rl 0 p 0 pg 0 h 3 k 0 bb

SPAGNA: Zabalza 4, Garrido 6, Tesouro 9, Veitia DH, Zabalza 9, Migueleiz 3, Rodriguez 5, Mora 2, Sousa 7

Arrendo
Reyes (p)

Classifica triangolare ‘Città di Messina”
Italia Seniores 1-0
Italia P.O. 1-1
Spagna 0-1

Programma di domani:
ore 14.30 Italia – Italia P.O. (triangolare ‘Città di Messina)
ore 18.30 Italia – Spagna (triangolare ‘Provincia regionale di Messina)

Informazioni su Matteo Gandini 704 Articoli
Giornalista pubblicista e collaboratore di Baseball.it dall’ottobre 2000, Matteo è un grande appassionato in genere di sport, soprattutto del mondo sportivo americano, che segue da 10 anni in modo maniacale attraverso giornali, radio, web e TV (è uno dei pochi fortunati in Italia a ricevere la mitica ESPN).Per Baseball.it ha iniziato seguendo le Majors americane. Ora, oltre ad essere co-responsabile della rubrica giornaliera sul baseball a stelle e striscie, si occupa di serie A2. Inoltre, nel 2002, per il sito e l’ufficio stampa FIBS ha seguito da inviato lo stage della nazionale P.O. in Florida, la Capital Cup e i mondiali juniores di Sherbrooke (Canada), il torneo di Legnano di softball, e la settimana di Messina, a cui ha partecipato anche la nazionale seniores azzurra. Nel 2003 è stato invece inviato agli Europei Juniores di Capelle (Olanda). Nel 2001 ha anche collaborato alla rivista “Tutto Baseball e Softball”.Per quanto riguarda il football americano, da 3 anni segue il campionato universitario e professionistico americano per Huddle.org, oltre ad essere un assiduo collaboratore alla rivista AF Post. Nel 2003 partecipa al progetto radio di NFLI, ed è radiocronista via web delle partite interne dei Frogs Legnano.Dopo aver collaborato per un periodo di tempo ai siti web Inside Basketball e Play it, nel 2001 ha seguito i campionati di basket americani (NBA e NCAA) per Telebasket.com, in lingua italiana e inglese. Ora segue la pallacanestro d’oltreoceano per Blackjesus.it.Più volte apparso come opinionista di sport americani a Rete Sport Magazine, trasmissione radiofonica romana, lavora stabilmente nella redazione di Datasport, dopo una breve esperienza in quella di Sportal.Nel 2003 ha lavorato anche per l’Ufficio Stampa delle gare di Coppa del Mondo di sci a Bormio.Ha 26 anni, è residente in provincia di Lecco e si è laureato in scienze politiche alla Statale di Milano. La sua tesi, ovviamente, è legata allo sport: il titolo è “L’integrazione dei neri nello sport USA”. Il suo sogno è dedicare tutta la vita al giornalismo sportivo, in particolare nel settore sport USA.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.