A volte 13 è un numero fortunato

Direttamente da San Francisco le sensazioni della nostra super tifosa dei Giants

Ce l'hanno fatta! I miei Giants hanno battuto i St. Louis Cardinals e sono campioni della National League. Avete sentito le mie urla, dall'altra parte dell'Atlantico?

E' stata una settimana frenetica, da queste parti e, per la prima volta da che io ho memoria. i Giants hanno avuto più attenzione dei 49ers di Football Americano. La partita dei 49ers era in televisione lunedì sera, ma a San Francisco han guardato tutti il trionfo dei Giants.
C'è eccitazione ed è sempre stato così da quando i Giants hanno iniziato i play off.

Sono passati 13 anni dall'ultima volta in cui i Giants hanno giocato le World Series. Nel 1989 l'avversaria erano gli Oakland Athletics.
La serie fu interrotta a causa di un terremoto. Fu devastante: cancellò per anni molti aspetti di quella che era stata la nostra vita di tutti i giorni. Beh, vorrei che la terra tremasse per un altro motivo, questa volta. Perchè i miei Giants avranno messo sotto gli Angels con un cappotto direttamente ad Anaheim.
Hanno una scimmia portafortuna??? Ma che roba è ??? Chi è che usa una scimmia come portafortuna? I Giants hanno buoni lanciatori, una difesa eccellente e mazze calde. Con questo si vincono le partite, non con uno scimmiotto travestito da bambolotto.

La cosa più impressionante dei Giants è che sono riusciti a qualificarsi per le World Series nonostante tutti gli infortuni che hanno patito. Ancora più impressionante è il fatto che quasi tutti questi infortuni erano stiramenti al quadricipite femorale. Quasi tutto il line up titolare si è fermato, sembrava una malattia contagiosa. Chissà quanti Maalox ha mangiato Dusty Baker!

A fine agosto i Diamondbacks sembravano imbattibili.Schilling e Johnson continuavano a vincere e tutto il line up giocava benissimo, sia in attacco che in difesa. Poi però…..è arrivato settembre…I Giants avevano recuperato tutti gli infortunati e i DBacks cadevano come mosche, colpiti dai malanni più svariati. I Giants erano di nuovo in lizza per il titolo della National League Ovest e i temuti Dodgers eranoa distanza. Insomma, gli dei del baseball avevano ascoltato le mie preghiere.

I Giants poi si sono occupati degli Atlanta Braves, la squadra che sembra abbia un posto riservato nella post season.
Dopo i Braves è toccato ai Cardinals. Dal punto di vista dei sentimenti, molti avrebbero voluto vedere La Russa e i suoi vincere. Non i Giants, che avevano i loro programmi: volevano vincere e volevano farlo quest'anno. Per molti di loro potrebbe essere l'ultimo anno nelle Majors e lasciare con l'anello delle World Series al dito.
Per 3 volte manager dell'anno della National League, anche Dusty Baker voleva vincere a tutti i costi. Nonostante abbia fatto vivere 6 stagioni vincenti a San Francisco, Dusty è stato spesso criticato per le decisioni prese nei play off. Ora i critici dovranno stare zitti.

Sabato ad Anaheim iniziano le World Series.
Mi rendo conto del fatto che buona parte degli Stati Uniti non saranno interessati ad una sfida tutta californiana. Ma a noi va bene così. Da sabato si tocca l'apice della rivalità tra California del nord e California del sud. Non c'entrano i Dodgers, ma i loro vicini di casa della Orange County.
Adesso che ci penso, ho trovato il motivo per cui usano una scimmia come porta fortuna. Sono la squadra della Dysney, la stessa gente che si è fatta ricca grazie ad un topo!

Comunque sono sicura che tra pochi giorni tutti i miei Giants indosseranno anelli ornati da diamanti e dalla scritta “Vincitori delle World Series 2002”. Si avvererà un sogno per tutti i tifosi dei Giants. Dà soddisfazioni migliori la vita? Non credo proprio…

Ah, non preoccupatevi se sentite uns acco di rumore venire da ovest. Saremo noi tifosi dei Giants che canteremo: Beat Orange County!! Beat Orange County!! Beat Orange County!!

Informazioni su claire 65 Articoli
Claire Matthew è nata e cresciuta nella 'Marin County', poche miglia a nord di S. Francisco.Da bambina ha osservato a 'Candlestick Park' i vari Willie Mays, Willie Mc Covey e Juan Marishal esibirsi con la maglia dei San Francisco Giants. Così, dalla più tenera età, si è innamorata del baseball e ha iniziato a scambiare figurine con i suoi fratelli Chris e Paul.Successivamente il baseball è diventato una professione. Per 5 anni ha lavorato proprio per i Giants come 'coordinatrice degli eventi promozionali' presso l'ufficio 'vendita biglietti'.Il suo secondo amore sono le gare automobilistiche. Claire è stata coinvolta in competizioni di ogni livello, lavorando per diverse 'scuderie' come addetta alle pubbliche relazioni e alle sponsorizzazioni.Oggi è una libera professionista nel settore delle pubbliche relazioni. Il suo ufficio è a Greenbrae, nella California del nord. E' specializzata nell'organizzare eventi per la raccolta di fondi e nell'ottenere spazi sui media per le organizzazioni coinvolte negli eventi.E' la madre 'single' di Alison (20 anni) e Rhianna (19).

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.