Jose Contreras “scappa” da Cuba

Il campione cubano ha richiesto asilo politico agli USA

Ha lasciato Cuba, sua moglie ed i suoi due bambini di 10 e 2 anni nella speranza di poter continuare la sua carriera nelle Major Leagues. L’ultima volta lo hanno visto a Monterrey, in Messico, agli inizi di ottobre dove stava disputando le ‘American Series” con la squadra nazionale. Poi Jose Contreras, 31 anni il prossimo 12 dicembre, lanciatore fuoriclasse del beisbol cubano, assieme al coach Miguel Valdez, 53 anni, e a sua figlio di 19, sono ricomparsi a San Diego, dove il portavoce dell’Immigration and Naturalization Service ha confermato il loro ingresso negli USA e la richiesta di asilo politico. I tre si trovano attualmente in Florida, nell’area di Miami, assieme all’avvocato Jamie Torres dove attenderanno l’esito della loro domanda. In passato, altri giocatori cubani avevano lasciato l’isola per approdare nelle Majors tra cui Orlando ‘Ed Duque” Hernandez degli Yankees, Livan Hernandez attualmente con i Giants e R e y Ordonez (Mets). Contreras in 7 campionati cubani ha ottenuto un record 117 vittorie e 50 sconfitte con una media pg di 2.82. Quest’anno ha vinto 13 partite con una media di 1.76 ERA. L’asso cubano è alto 195 centimetri, pesa 100 chilogrammi e possiede una veloce da 93 miglia orarie ed una forkball impressionante. Negli USA lo ricordano soprattutto per gli 8 innings lanciati senza subire punti, le uniche 2 valide concesse ed i 10 strike-outs (2 ad Albert Belle) nella partita di esibizione giocata a L’Avana 3 anni fa contro i Baltimore Orioles.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.