I “numeri” prima della sfida scudetto

Analizziamo ruolo per ruolo i protagonisti della finale scudetto

Per l'ennesima volta di fronte Rimini e Nettuno. Questo week end inizieranno le finali delle Wind Baseball Series che per il quinto anno consecutivo vedranno di fonte i pirati di Michele Romano contro gli indiani di Ruggero Bagialemani.
Abbiamo confrontato i due roster, mettendo “uno contro l'altro” i rispettivi giocatori, ruolo per ruolo. In stagione la Semenzato Rimini ha vinto 4 incontri su 6, ma tutte le partite sono state tiratissime (a Nettuno: 4-1 per il Rimini al 14°, 3-2 per il Nettuno, 8-7 per il Rimini; a Rimini: 8-5 per il Nettuno, 4-3 per il Rimini al 13°, 1-0 per il Rimini al 12°). La Danesi Nettuno ha avuto una migliore media battuta in questi sei incontri, 256 (64 valide) contro 207 (45 valide), mentre il Rimini ha avuto una migliore media PGL sul monte di lancio (2.91 contro 3.09).


ESTERNO DESTRO: Mario Chiarini per il Rimini, Jovino Carvajal per il Nettuno. Il riminese in stagione ha battuto con una media di 251 (7 fuoricampo e 27 punti battuti a casa) e ha commesso nel ruolo 0 errori in 149 riprese (18 partite). Carvajal, invece, ha chiuso la regolar season con 317 di media (3 fuoricampo e 35 pbc), commettendo 3 errori in 325.2 riprese (39 partite). Nei play off, Chiarini batte 211 (1 hr e 5 pbc), mentre Carvajal 174 (6 pbc). Infine, nelle sfide tra Rimini e Nettuno, Chiarini ha battuto con una media di 286 (2 doppi, 2 fuoricampo, 1 colto rubando, 6 basi ball e 6 pbc) e Carvajal 348 (2 doppi, 3 basi rubate, 1 colto rubando, 3 basi ball, 1 base intenzionale e 5 pbc).

ESTERNO CENTRO: Charles Carr per il Rimini, Roberto De Franceschi per il Nettuno. Due grandi giocatori d'esperienza, il primo con 7 sette anni di Major alle spalle, il secondo uno dei maggiori veterani del campionato italiano. Carr, altalenante in stagione (284 di mb, 8 hr e 35 rbi con 5 errori in 479 riprese) è esploso nei play off: 368 di media battuta, 1 doppio, 1 triplo, 1 fuoricampo, 3 basi rubate e 3 pbc. De Franceschi, che ha giocato diverse partite anche in prima base, ha chiuso la stagione con una media di 307 (2 hr e 28 pbc e 0 errori in 248 riprese all'esterno centro), mentre nelle Wind Baseball Series è a 381 con un punto battuto a casa. Nelle sfide incrociate, Carr ha battuto 174 (1 doppio, 7 basi ball, 1 base intenzionale, 1 base rubate e 1 colto rubando, 1 pbc), mentre De Franceschi 263 (1 doppio e 2 basi ball).

ESTERNO SINISTRO: James Buccheri per il Rimini, mentre per il Nettuno dovrebbe giocare Leonardo Mazzanti (nei play off ha giocato una partita in questo ruolo anche Casolari). Buccheri in regolar season ha chiuso a 318 (5 hr, 51 pbc e 2 errori in 479 riprese, senza dimenticare le 36 basi rubate), Mazzanti a 280 (3 hr e 13 pbc con un errore in 204.1 riprese). Contro Grosseto nei play off Buccheri in cinque gare ha battuto 421 di media (1 hr, 4 basi rubate e 5 pbc), mentre contro il Bologna, Mazzanti ha chiuso a 400 in sei partite (2 doppi e 4 pbc). In stagione, Buccheri contro il Nettuno ha battuto con una media di 143 (1 fuoricampo, 1 base ball, 2 basi rubate e 3 pbc), mentre Mazzanti 300 (1 doppio, 1 hr, 1 base ball e 4 pbc).

INTERBASE: Seth La Fera per il Rimini, Ryan Miller per il Nettuno. La Fera è stato il miglior interbase in difesa, dietro al “mostro” Munoz (per il riminese 9 errori in 483.2 riprese; Miller 12 in 361) e ha battuto con una media poco superiore ai 200 (216 con 22 pbc). Miller è stato una delle migliori mazze del campionato con una media di 307, 8 fuoricampo e 44 pbc. Nei play off, La Fera batte 125 (1 pbc), mentre Miller 227 (1 pbc). Infine, nelle sfide stagionali tra le due squadre, La Fera ha battuto con una media di 043 (1 colto rubando, 6 basi ball, 1 base intenzionale e 1 pbc), Miller, che con Casolari è l'unico ad aver sempre battuto valido nei sei incontri del campionato, 333 (2 basi rubate, 3 basi ball e 1 pbc).

TERZA BASE: Giovanni Pantaleoni per il Rimini, Igor Schiavetti per il Nettuno. Due dei migliori giovani degli ultimi campionati, entrambi nel giro della nazionale. “Panta” in stagione ha battuto 294 (1 hr, 23 pbc con 10 errori in 292.1 riprese), mentre Schiavetti ha chiuso a 293 (1 hr, 20 rbi con 1 errore in 84.1 riprese). Tutti e due hanno poche riprese nel ruolo, infatti Pantaleoni ha giocato anche in seconda base, mentre il nettunese ha girato tutta la stagione tra la seconda, l'interbase e la terza. Nei play off il riminese batte 190 (1 doppio, 2 tripli e 4 pbc con 1 errore) e Schiavetti 227 (2 doppi, 2 pbc e 2 errori). Durante l'anno, Pantaleoni ha battuto contro il Nettuno con una media di 385 (1 doppio, 2 colti rubando, 1 base ball e 2 rbi), mentre Schiavetti contro il Rimini 200 (1 doppio e 4 basi ball).

SECONDA BASE: altri due grandi veterani, Alessandro Gaiardo per il Rimini, Alberto D'Auria per il Nettuno. Gaiardo ha chiuso la stagione con un'ottima media (358, 2 fuoricampo e 39 pbc con 1 errore in 125 riprese), mentre D'Auria (che ha giocato spesso anche in terza base) ha battuto 274 con 1 hr, 36 pbc con 3 errori in 201.1 riprese. Nei play off Gaiardo contro il Grosseto (squadra contro cui batte mediamente negli ultimi 3 anni, 400) ha chiuso a 313 (1 pbc), mentre D'Auria contro il Bologna ha battuto 217 (1 pbc). Nelle sfide incrociate, Gaiardo 333 (1 base rubata e 2 basi ball), D'Auria 304 (1 doppio, 1 base ball e 1 pbc).

PRIMA BASE: Pierpaolo Illuminati per il Rimini e Andrea Castrì per il Nettuno. Illuminati in stagione ha chiuso a 279 (1 hr e 36 pbc, con 2 errori in 226.1 riprese), Castrì a 225 (4 hr e 18 pbc, con 3 errori in 167 riprese). Nei play off gli ex casertani hanno così battuto: Illuminati 188 (2 pbc), Castrì 333 (2 pbc). Infine nelle gare durante l'anno, Illuminati ha battuto 231 (1 fuoricampo, 1 base ball e 5 pbc), Castrì 308 (1 fuoricamo e 3 pbc). In questa posizione, però, dovrebbe giocare anche Marco Sforza nel Rimini, quando Illuminati andrà a ricevere. Sforza in stagione ha battuto 179 (14 pbc con 0 errori in 102 riprese), nei play off 100 e contro il Nettuno 188 (1 doppio e 1 pbc). Possibile, per il Nettuno, oltre a De Franceschi, anche l'opzione Daniele Frezza: 311 in stagione (1 hr, 5 pbc e 0 errori in 103.2 riprese), 000 nei play off (in 5 turni alla battuta) e 000 contro il Rimini (in 6 turni).

RICEVITORE: per il Rimini tre scelte, visto che Romano ha sempre fatto, anche nei play off, ruotare tutti i catchers a disposizione. Pierpaolo Illuminati, Marco Sforza e Matteo Baldacci, mentre per il Nettuno ci saranno Carlos Antonio Patrone e Marco Barboni. Illuminati e Sforza li conosciamo già (nel ruolo, 0 errori in 188.1 riprese per Illuminati; 5 errori in 163.2 riprese per Sforza), mentre Baldacci in stagione ha chiuso a 172 (14 pbc con 0 errori in 133 riprese). Patrone ha battuto 301 (2 fuoricampo e 25 pbc con 5 errori in 337 riprese), Barboni 208 (4 pbc con 0 errori in 102.0 riprese). Nei play off, Baldacci ha giocato 2 partite (125 di media battuta), mentre Patrone 6 (40 inning da ricevitore, con una media di 250) e Barboni 5 (12 inning da ricevitore, 222 di media con 1 pbc). Durante l'anno Baldacci è andato nel box 4 volte contro il Nettuno senza mai battere valido (1 base ball). Patrone ha battuto 269 di media (3 doppi, 2 basi ball e 2 pbc), Barboni 182 (1 base ball).

BATTITORE DESIGNATO: Mike Marchiano per il Rimini, Francesco Casolari per il Nettuno. Due esperti del ruolo, Casolari forse il miglior interprete italiano. Marchiano, tornato nella seconda metà di stagione, ha chiuso con sole 15 partite giocate ad una media di 262 (5 pbc), mentre Casolari ha battuto 324 (8 fuoricampo e 44 pbc). Nelle Wind Series, Marchiano 316 (4 pbc), Casolari 188 (3 pbc). Infine, nelle gare contro i prossimi avversari, Marchiano 071 (in 3 gare con un doppio), mentre Casolari, almeno una valida ad incontro nelle 6 sfide, 276 (1 hr, 2 bb e 5 pbc).

PANCHINA: un solo vero ricambio per Romano, se si esclude uno tra Illuminati, Sforza e Baldacci che a turno starà fuori, ossia Filippo Crociati che potrebbe anche partire titolare se recupererà totalmente dagli acciacchi degli ultimi tempi. In stagione 207 (5 pbc), nei play off un solo turno senza valida e contro il Nettuno 300 (1 base rubata, 1 colto rubando, 1 base ball e 2 pbc). Dall'altra parte, Bagialemani potrà contare oltre a i vari Frezza e Barboni, anche su Alessandro Paoletti, Valerio Mastroantonio e Marco Costantini. Paoletti in stagione 267 (15 pbc), nei play off 000 (in 5 apparizioni al piatto) e contro il Nettuno 000 (0/12); Mastroantonio 194 in stagione (3 pbc), 333 nei play off (1/3 con 1 pbc) e 182 contro il Nettuno; infine Costantini 216 in stagione (5 pbc), 200 con il Nettuno (1/5), mentre non ha mai giocato fin ora nei play off.



LANCIATORI PARTENTI: Martin Sanchez, Roberto Cabalisti e Joseph Moceri per il Rimini; Cipriano Ventura, Otoniel Lanfranco e Juan Carlos Vigna per il Nettuno. Partiamo con i lanciatori del Rimini. Sanchez ha vinto in questa stagione 9 gare (perdendone 5), con un PGL di 2.46, mettendo a segno 155 strike out (9.55 di media ad incontro). Nei play off il pitcher straniero dei pirati ha un record di 1-1 (4.91 di PGL con 13 K messi a segno in 14.2 riprese. Contro il Nettuno 0 vinte e una sconfitta, 3.33 di PGL in 18.2 riprese lanciate, subendo in totale 14 valide, concedendo 3 basi ball e mettendo a segno 16 K. Cabalisti ha un record di 10-3 in regolar season (2.51 di PGL, 90 K per una media ogni 9/ip di 7.29). Contro il Grosseto ha vinto 2 partite su 2 con un PGL di 3.94 (14 K in 16 riprese). Contro il Nettuno in stagione ha lanciato 3 volte (1-0): 5.95 di PGL, 16 valide, 3 basi ball e 5 K in 12.1 riprese lanciate. Infine, Moceri (12-2 in stagione, con un PGL di 2.79 e 110 K per una media ogni 9/ip di 8.53), nei play off ha sconfitto il Grosseto una volta (e una salvezza), con un PGL di 1.86 in 9.2 riprese. Ottime le prestazioni contro il Nettuno: 3 vittorie in 4 apparizioni con un PGL di 0.00 in 15.1 inning lanciati (10 valide subite, 6 basi ball, 15 K). Dall'altra parte, il miglior terzetto di partenti della stagione, stando sempre ai numeri. Ventura (8-5 in stagione, con un PGL di 2.26 e 113 K per una media ogni 9/ip di 8.26) ha subito le mazze del Bologna in un'occasione (1-1), chiudendo con un PGL di 5.25 e 13 K in 12 riprese. Contro il Rimini una vittoria in due incontri, 2.63 di PGL con 11 K messi a segno (15 valide subite e 2 basi ball). Otoniel Lanfranco ha vinto in stagione 13 partite (primo), perdendone solamente una: 2.13 di PGL con 153 K messi a segno, per una media ogni 9/ip di 10.91. Nei play off 0-1, 3.46 di PGL e 15 K in 13 riprese. Contro i pirati 1-0 e 2.37 di PGL (10 valide subite, 11 basi ball, 14 K in 15.2 riprese). Ultimo, ma non per meriti sportivi, Vigna, lanciatore con la migliore media PGL della stagione (1.21; 9-2 con 107 K per una media ogni 9/ip di 9.93). Nei play off una gara completa (10 inning) per una vittoria, con un PGL di 1.80. Contro il Rimini record stagione di 0-1, con una salvezza (1.68 di PGL con 6 valide subite, 4 basi ball e 20 K in 16.1 inning lanciati). Cabalisti e Moceri da una parte, Vigna dall'altra potrebbero scendere in campo anche come rilievi (Vigna 7 salvezze in regolar season), come lo stesso Lanfranco. Tra i partenti, bisogna ricordare anche Massimiliano Masin che nei play off ha messo a segno uno shut out contro il Bologna (in stagione 0-3 con un PGL di 5.87 in sole 15.1 riprese, senza mai giocare contro il Rimini).

RILIEVI: Tre da una parte, Ilo Bartolucci, Maurizio De Sanctis e Massimiliano Cingolani (Rimini), due dall'altra, se si esclude Masin, Carlos Tomassi e Mauro Salciccia (Nettuno). Bartolucci ha lanciato 25 partite in stagione per un totale di 56 riprese totalizzando 6 salvezze (4-2 con un PGL di 2.73). Nei play off è sceso in campo 2 volte (2.1 inning lanciati) subendo le mazze del Grosseto (11.57 di PGL e 5 basi ball concesse). Contro il Nettuno 4.39 di PGL in 3 incontri (8.2 ip, 12 valide subite, 4 basi ball e 8 strike out). 12 apparizioni sul monte per Cingolani in stagione (2.45 di PGL) mentre non è mai sceso in campo contro nelle Wind Series (3 partite con 0.00 di PGL contro il Nettuno: 5.0 ip, 4 valide subite, 3 basi ball e 3 K), al contrario di Tittone De Sanctis che non ha mai lanciato nel 2002 se non nei play off (1.1 ip con 2 K). Nel Nettuno Tomassi è sicuramente il primo rilievo se Vigna verrà utilizzato principalmente come partente: l'itolo-americano ha lanciato 15 partite (51 riprese, per 3 vittorie, 2 sconfitte, 1 salvezza con un PGL di 4.94). Nei play off 1-0 in 2 apparizioni (6 riprese per un PGL di 1.50), mentre contro i prossimi rivali 11 riprese in 2 partite (0-1 con un PGL di 4.91) Salciccia dopo aver iniziato la stagione come partente è andato in contro a infortuni che ne hanno rallentato la crescita: 30 riprese in 18 partite (1-2 con un PGL di 6.90). Nei play un'apparizione (2 riprese con ben 6 punti subiti), mentre contro il Rimini ha giocato solamente due uomini (0.1 ip con una valida e un K). In caso di bisogno potrebbero lanciare anche La Fera per il Rimini e Costantini per il Nettuno.

Informazioni su Federico Masini 266 Articoli
Nato il 28 marzo del 1979 a Grosseto, Federico risiede a Legnano dove lavora per la redazione milanese del quotidiano sportivo Tuttosport. Giornalista professionista, collabora con la testata torinese dal marzo del 2006 e dal 2009 è corrispondente, seguendo principalmente gli eventi delle squadra di calcio della città meneghina, Inter e Milan. In passato ha lavorato pure con Il Giorno (dove ha seguito le vicende delle formazioni lombarde di baseball e softball) e Libero, mentre tuttora collabora ogni tanto con Il Tirreno dove può sfogare la sua passione per il baseball seguendo le partite in casa e, soprattutto, in trasferta del Bbc (ha raccontato le partite anche per una radio locale). Collabora con Baseball.it dalla sua nascita, seguendo le vicende del Grosseto e curando, a volte, l'aspetto statistico dell'Italian Baseball League.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.