Nessuna squadra è imbattuta all'Haarlem Week

Cadono anche gli Stati Uniti. Padroia torna a casa

Dopo il recupero per pioggia della gara USA – Giappone disputata questa mattina, nessuna squadra del torneo di Haarlem e rimasta senza sconfitte.
I giapponesi sono riusciti a rimontare il vantaggio degli americani della prima ripresa. Il pareggio nella sesta (errore del nuovo interbase) è diventato il definitivo 2-1 nell'ottava ripresa. Lanciatore vincente era il rilievo Takayuki Kushima, che dalla seconda controllava l'attacco americano durante 5.2 riprese, nelle quale ha concesso solo una valida: 2 so, 2 bb, 1 bvc. L'unico americano arrivato ad una valida era il terza base Conor Jackson, che ha battuto due singoli.

L' interbase Padroia, duramente colpito al volto nella gara di ieri sera contro Cuba, dopo una serie di accertamenti a cui è stato sottoposto all'ospedale di Haarlem, sarà rimpatriato e non potrà quindi partecipare al Mondiale di categoria in programma in Italia dal 2 agosto.

Stasera alle 19 è in programma uno storico confronto tra Olanda e Cuba, storico da quando i cubani sono stati sconfitti a Sydney 2000 per la prima volta nella loro storia olimpica. Erano gli olandesi a batterli da 4-2. Per la gara di stasera il primo lancio sarà dalla mano sinistra di Silvano Ambrosioni, che come coach della nazionale italiana ha participato alla Settimana di Haarlem nel 1972 e nel 2000. La Settimana si è sempre svolta nello Stadio “Pim Mulier”. Proprio qui hanno esordito in Europa star del calibro di Dave Winfield, Wes Parker e Dennis Martinez.
Il torneo spesso ha attirato l'ttenzione della stampa internazionale. In questo svolge un ruolo importante il giornale americano “International Herald Tribune”, che mercoledì ha dedicato un grande articolo alla ‘Honkbal Week” sulla prima pagina e quella sportiva.

Classifica:

1. USA .750 3 – 1
2. Cuba .750 3 – 1
3. Olanda .666 2 – 1
4. Taiwan .500 2 – 2
5. Giappone .333 1 – 2
6. Sud-Africa .000 0 – 4

Informazioni su Pim Van Nes 294 Articoli
E' corrispondente dall'Olanda per Baseball.it e per Mister-Baseball.com. ma segue le vicende del baseball e softball italiano anche per i siti olandesi Honkbalsite.com e Softbalsite.com. In passato, Pim Van Nes ha collaborato con la testata "Tuttobaseball" e con le riviste olandesi "Inside" e "Honkbal en Softbal Nieuws". Nel biennio 1984-1985 ha contribuito all'Enciclopedia del Baseball di Giorgio Gandolfi e Enzo Di Gesù realizzando uno speciale di 5 pagine sulla storia del baseball in Olanda. Tra il 1982 e il 2005, ha svolto la sua attività professionale presso le Ambasciate olandesi di Parigi, Kuwait City, Cairo, Algeri, Rabat, Ankara e Dubai.  

Commenta per primo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.