Pedro dice no all'All Star Game

Martinez non giocherà il 9 luglio. E' iniziata la seconda parte della regular season

E' iniziata la seconda parte della regular season con una notizia che non piacerà ai tifosi. Pedro Martinez, subito dopo aver trascinato i Red Sox con 14 strike out alla vittoria per 4-0 contro i Blue Jays, ha annunciato che non accetterà l'invito per la “All Star Game”. Potevo farcela ha detto l'asso Ma assieme ai tecnici della mia squadra abbiamo deciso che forse per me è meglio riposare. Boston è infatti ad una distanza di appena 1.5 gare dagli Yankees nella AMERICAN LEAGUE 'est'.
Nella lega, i Twins hanno rafforzato la loro posizione in testa alla divisione 'centro' vincendo ad Oakland contro gli A'S per 5-4 in una gara caratterizzata dallo strapotere degli attacchi. Nove lanciatori si sono alternati e il vincente è stato Romero, rimasto in pedana solo un terzo di inning.
Oakland resta a 6 gare dalla capoclassifica Mariners e a 2 dalla seconda Angels nella divisione 'ovest'. A proposito di Seattle, trascinata da un grande Moyer (giunto a 23 inning consecutivi senza subire punti) ha battuto i Royals 7-0. Boone ed Edgar Martinez hanno 'timbrato' con un fuoricampo a testa.

In NATIONAL LEAGUE si giocavano invece 8 partite.
I Brewers hanno ottenuto una bella vittoria per 2-0 sui Pirates. La sfida è stata dominata dai partenti. Kip Wells ha lanciato 7.1 riprese senza concedere valide prima di subire un singolo da Alex Sanchez e un doppio da Hammonds che hanno sbloccato la situazione. Il secondo punto di Milwaukee è arrivato al nono. Wright ha conquistato la vittoria concedendo solo 3 valide.
In uno scontro tra deluse, i Phillies hanno battuto 6-3 i Mets. Philadelphia ha bombardato Estes, con travis Lee capace di battere a casa 4 punti. Con i Mets in rimonta, dopo i fuoricampo di Tarasco e Payton contro il partente Duckworth, il rilievo Plesac ha messo al piatto il temuto Vaughn.
Nella divisione 'est' dominano i Braves, che lasciano le inseguitrici a 9 o più partite. Atlanta ha battuto 7-5 gli Expos con Glavine vincente nonostante una vescica alla mano destra e Matt Franco capace di battere un grande slam.
A proposito di deluse, i Marlins hanno maramaldeggiato contro i Cubs, imponendosi 11-1 e mettendo a segno 15 valide. Castillo è andato a 3 su 5.
I Dodgers si sono imposti per 4-0 a Phoenix contro i Diamondbacks e ora hanno 2.5 gare di vantaggio su Arizona nella divisione 'ovest'. Nomo ha dominato in pedana di lancio e dato il suo contributo in battuta, con un doppio e un punto battuto a casa.
A 4.5 gare dai Dodgers si trovano i Giants, che si sono imposti 8-6 a Denver ai Rockies. Dopo una brutta partenza di Rueter e Chacon, un errore dell'interbase Felix Martinez sembrava poter pregiudicare la partita di San Francisco. Ha rimesso le cose a posto Kent con un fuoricampo da 3 punti.
Restano appaiate in vetta alla divisione 'centro' Reds e Cardinals.
Cincinnati ha battuto gli Astros 7-5 con un ottimo Jimmy Haynes in pedana, capace di far fruttare i 4 punti della seconda ripresa facendo battere gli avversari ben 4 volte in doppio gioco.
St. Louis ha sconfitto i Padres 7-3 con ben 4 fuoricampo: di Pujol, Cairo, Edmonds e Williams, che è risultato anche il lanciatore vincente.

Informazioni su Riccardo Schiroli 1195 Articoli
Nato nel 1963, Riccardo Schiroli è giornalista professionista dal 2000. E' nato a Parma, dove tutt'ora vive, da un padre originario di Nettuno. Con questa premessa, non poteva che avvicinarsi alla professione che attraverso il baseball. Dal 1984 inizia a collaborare a Radio Emilia di Parma, poi passa alla neonata Onda Emilia. Cresce assieme alla radio, della quale diventa responsabile dei servizi sportivi 5 anni dopo e dei servizi giornalistici nel 1994. Collabora a Tuttobaseball, alla Gazzetta di Parma e a La Tribuna di Parma. Nel 1996 diventa redattore capo del TG di Teleducato e nel 2000 viene incaricato di fondare la televisione gemella a Piacenza. Durante la presentazione del campionato di baseball 2000 a Milano, incontra Alessandro Labanti e scopre le potenzialità del web. Inizia di lì a poco la travolgente avventura di Baseball.it. Inizia anche una collaborazione con la rivista Baseball America. Nell'autunno del 2001 conosce Riccardo Fraccari, futuro presidente della FIBS. Nel gennaio del 2002 è chiamato a far parte, assieme a Maurizio Caldarelli, dell'Ufficio Stampa FIBS. Inizia un'avventura che si concluderà nel 2016 e che lo porterà a ricoprire il ruolo di responsabile comunicazione FIBS e di presidente della Commissione Media della Confederazione Europea (CEB). Ha collaborato alle telecronache di baseball e softball di Rai Sport dal 2010 al 2016. Per la FIBS ha coordinato la pubblicazione di ‘Un Diamante Azzurro’, libro sulla storia del baseball e del softball in Italia, l’instant book sul Mondiale 2009, la pubblicazione sui 10 anni dell’Accademia di Tirrenia e la biografia di Bruno Beneck a 100 anni dalla nascita. Dopo essere stato consulente dal 2009 al 2013 della Federazione Internazionale Baseball (IBAF), dal giugno 2017 è parte del Dipartimento Media della Confederazione Mondiale Baseball Softball (WBSC). Per IBAF e WBSC ha curato le due edizioni (2011, 2018) di "The Game We Love", la storia del baseball e del softball internazionali.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.