Semenzato, voglia di ricominciare

I rinnovati Pirati si presentano all'esame della matricola Firenze.

L'attesa è ormai finita e la Semenzato Rimini è pronta a cominciare una nuova avventura. I rinnovatissimi Pirati del presidente Zangheri si accingono ad esordire in campionato contro la matricola Firenze con il roster non ancora al completo (Wally Cossutta arriverà soltanto tra una mesata) ma con addosso tanta voglia di collaudare la nuova squadra come spiega il coach Mike Romano.
“Sì, credo che utilizzeremo le prime 6 partite contro Firenze e Paternò quasi come fosse una specie di pre-campionato, ovviamente con l'obiettivo di vincerle tutte. Siamo nuovi, forse meno potenti ma con più contatto e più velocità. Abbiamo bisogno di provare un pò tutti e per questo speriamo di utilizzare al meglio questi primi due week-end. Firenze è una neopromossa che avrà sicuramente molto entusiasmo ed è in possesso di un pitcher straniero molto forte in gara-uno ma cercheremo di fare il pieno, una gara alla volta come sempre.”
L'esterno americano Jim Buccheri sbarcherà a Rimini solo nella giornata di domani salvo imprevisti dell'ultimora ma venerdì prenderà subito il suo posto all'esterno destro con l’ex Major Chuck Carr al centro e Pippo Crociati a sinistra. Il diamante vedrà alternarsi Gaiardo e Illuminati in prima mentre Evangelisti (di nuovo in campo dopo il grave infortunio che lo privò degli ultimi play-off) giocherà in seconda, Lafera all'interbase e Pantaleoni in terza. Dietro il piatto probabile staffetta tra Baldacci, Sforza e Illuminati mentre il trio di partenti vedrà salire in pedana in gara-uno il dominicano Sanchez (che le notizie dal bull-pen danno già in buona forma), l'oriundo ex casertano Moceri in gara-due e capitan Cabalisti in gara-tre, con il braccio bionico del pticher vicentino che potrebbe anche garantire da subito le nove riprese, nonostante Romano preferisca non affaticare troppo nessuno dei lanciatori in questo inizio di stagione. A questo proposito risulteranno preziosi i rilievi di Ilo Bartolucci e Bibo Cingolani.

Informazioni su Cristiano Cerbara 457 Articoli
Nato a Rimini 38 anni fa, Cristiano Cerbara è entrato nel mondo del giornalismo sportivo dall'ottobre del 1998, ovvero da quando ha rivestito per quattro anni i panni di collaboratore esterno del quotidiano locale "La Voce di Rimini" curando principalmente e giornalmente le vicende calcistiche del Rimini e collaborando comunque anche per quanto riguarda il baseball fino a diventarne responsabile in prima persona dai play-off 2001. E nell'ottobre 2002 ecco il passaggio alla redazione del Corriere Romagna dove ha ricomposta la staffetta di baseball.it con l'amico Andrea. Ma quello per il "batti e corri" é un amore profondo, nato con un classico colpo di fulmine all'età di 19 anni. Era infatti il 1988 quando il baseball cominciò a fare parte della sua vita sfociando in una passione che lo ha portato a saltare (per cause di forza maggiore) appena 2 partite allo stadio dei Pirati di Rimini (le ultime ed ininfluenti della regular season 1997) negli ultimi 15 campionati. Sposato dal settembre del 2000 con Monica, collabora con "Il Biancorosso" (giornalino quindicinale che esce in occasione delle partite interne del Rimini Calcio) e con il settimanale "Romagna Sport". Segue con interesse il baseball delle Major League e il suo sogno sarebbe quello di poter assistere dal vivo ad una partita di finale delle World Series ma per il momento si accontenta di entrare virtualmente nei templi del batti e corri a stelle e strisce consumando la sua Play-station a suon di fuoricampo e spettacolari prese in tuffo. Un altro desiderio forse irrealizzabile é quello di poter vedere un giorno il baseball italiano arrivare allo stesso grado di popolarità del calcio.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.