Pochi dubbi: i favoriti sono gli Yankees

Iniziamo la presentazione della prossima stagione dalla divisione est dell'American League

Procede lo Spring Training e le squadre assumono una fisionomia più precisa. Da oggi presentiamo le formazioni divisione per divisione, ad iniziare dal girone est dell'American League

BALTIMORE ORIOLES (63-98 nel 2001)
E’ la prima stagione per gli Orioles dopo vent’anni, senza Cal Ripken Jr., ritiratosi a ottobre (non ci sarà più neanche Brady Anderson, finito a Cleveland). L’anno scorso la franchigia allenata da Mike Hargrove ha combinato poco, e non sembra che potrà migliorare molto neanche quest’anno, viste le sole aggiunte di Marty Cordova e Chris Singleton all’esterno. Inoltre, a causa di un infortunio al gomito, sarà out per tutta la stagione il lanciatore di punta della squadra, Pat Hentgen.
Formazione titolare: ED Jeff Conine, EC Chris Singleton, ES Marty Cordova, SS Mike Bordick, 3B Tony Bautista, 2B Jerry Hairston, 1B David Segui, C Brooke Fordyce (Geronimo Gil o Fernando Lunar); DH Jay Gibbons.
Ipotetici lanciatori partenti: Erickson, Ponson, Johnson, Towers e il quinto partente sarà pescato da una rosa ti prospetti valutati durante lo spring training.
Closer: Willis Roberts.


BOSTON RED SOX (82-79)
Dopo una lunga serie di ricerche e rifiuti, i Red Sox hanno trovato l’11 marzo il nuovo manager che sarà Grady Little. Sul fronte mercato, Boston, ha perso Hideo Nomo, tornato a ‘casa” nella sua Los Angeles, dopo un buon 2001. Due gli innesti importanti: Johnny Damon che sarà il lead off e comporrà con Manny Ramirez e Trot Nixon uno dei migliori pacchetti di esterni delle Majors; e il lanciatore John Burkett (Atlanta Braves). Il pieno recupero di Pedro Martinez, fermo per gran parte del 2001 per problemi ad una spalla e quello di Nomar Garciaparra e Jason Varitek, sarà il vero dilemma della parte iniziale dei Red Sox, che hanno costruito una squadra per centrare, finalmente, i play off. Messi sotto contratto (da minor) anche Gary DiSarcina e Rickey Henderson.
Formazione titolare: ED Trot Nixon, EC Johnny Damon, ES Manny Ramirez, SS Nomar Garciaparra, 3B Shea Hillenbrand, 2B Jose Offerman, 1B Tony Clark, C Jason Varitek; DH Brian Daubach.
Ipotetici lanciatori partenti: Martinez, Hermanson, Burkett, Castillo e Lowe.
Closer: Ugueth Urbina.


NEW YORK YANKEES (95-65, due gare in meno)
Ci sono pochi dubbi sugli Yankees, che anche per il 2002 partiranno tra i favoriti e la loro qualificazione ai play off, appare cosa certa, nonostante il pessimo avvio in preseason. Nel Bronx non ci saranno più Paul O’Neill, Tino Martinez, David Justice, Chuck Knoblauch e Scott Brosius. Alcuni si sono ritirati, altri hanno preso altre strade, ma al loro posto sono arrivati sicuramente dei numero 1, che non faranno rimpiangere gli eroi degli ultimi anni. Il primo della lista è certamente Jason Giambi, arrivato da Oakland per sostituire in prima Martinez: agli Yankees mancava un giocatore come lui, un battitore da oltre 40 fuoricampo e numerosi RBI. E poi ci saranno Robin Ventura, Rondell White, John Vander Wal e due nuovi lanciatori: il rientrante David Wells (autore di un storico perfect game allo Yankee Stadium) e Steve Karsay, che insieme a Ramiro Mendoza e Mike Stanton comporrà uno dei migliori bullpen delle Majors.
Formazione titolare: ED Shane Spencer (John Vander Wal), EC Bernie Williams, ES Rondell White, SS Derek Jeter, 3B Robin Venura, 2B Alfonso Soriano, 1B Jason Giambi, C Jorge Posada; DH Nick Johnson.
Ipotetici lanciatori partenti: Clemens, Mussina, Petitte, Wells, Hitchcock (Orlando Hernandez).
Closer: Mariano Rivera.


TAMPA BAY DAVIL RAYS (62-100)
E’ una squadra giovane, che però non ha mostrato negli anni, i progressi evidenziati dalla ‘gemella” Arizona. Nonostante le 100 sconfitte del 2001, nella seconda parte della stagione, Tampa ha messo in mostra un gioco più che onorevole e potrebbe proseguire questa strada anche nel 2002. Ciò nonostante, non aspettatevi i Davil Rays nei play off.
Formazione titolare: ED Ben Grieve (Randy Winn), EC Jason Tyner (Randy Winn), ES Greg Vaughn (Jason Tyner), SS Chris Gomez, 3B Jared Sandberg (Aubrey Huff), 2B Brent Abernathy, 1B Steve Cox, C Toby Hall; DH Ben Grieve o Greg Vaughn.
Ipotetici lanciatori partenti: Sturtze, Wilson, Kennedy, Bierbrodt e Rupe (Alvarez).
Closer: Esteban Yan.


TORONTO BLUE JAYS (80-82)
Saranno due i cambiamenti significativi rispetto all’anno scorso: Felipe Lopez e Eric Hinske saranno rispettivamente i nuovi interbase e terza base, sostituendo Alex Gonzalez e Tony Bautista. Molti i volti nuovi sul monte di lancio, a partire dal closer Kelvim Escobar, che prenderà il posto che fu di Billy Koch. La squadra dovrebbe essere competitiva, ma New York e Boston appaiono superiori. Incerta la posizione di Raul Mondesi, che potrebbe essere scambiato da un momento all’altro.
Formazione attuale: ED Raul Mondesi, EC Jose Cruz Jr., ES Shannon Stewart (Vernon Wells), SS Felipe Lopez, 3B Eric Hinske (Chris Woodward), 2B Homer Bush, 1B Carlos Delgado, C Darrin Fletcher; DH Vernon Wells (Shannon Stewart).
Ipotetici lanciatori partenti: Carpenter, Halliday, Prokopec, Lyon e Loaiza (Eyre).
Closer: Kelvim Escobar.

Informazioni su Federico Masini 266 Articoli
Nato il 28 marzo del 1979 a Grosseto, Federico risiede a Legnano dove lavora per la redazione milanese del quotidiano sportivo Tuttosport. Giornalista professionista, collabora con la testata torinese dal marzo del 2006 e dal 2009 è corrispondente, seguendo principalmente gli eventi delle squadra di calcio della città meneghina, Inter e Milan. In passato ha lavorato pure con Il Giorno (dove ha seguito le vicende delle formazioni lombarde di baseball e softball) e Libero, mentre tuttora collabora ogni tanto con Il Tirreno dove può sfogare la sua passione per il baseball seguendo le partite in casa e, soprattutto, in trasferta del Bbc (ha raccontato le partite anche per una radio locale). Collabora con Baseball.it dalla sua nascita, seguendo le vicende del Grosseto e curando, a volte, l'aspetto statistico dell'Italian Baseball League.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.