A Palermo lavori in corso

L’obiettivo è quello di rimanere in A2 lanciando dei giovani del vivaio

Tempi duri per Salvatore Di Bella, presidente dell’UISP ZISA Palermo, perché il Comune ha dovuto tagliare i finanziamenti a favore delle società sportive. Il bellissimo stadio Joe Di Maggio sito in via dell’Olimpo non ha ancora attivato l’impianto d’illuminazione ed al momento non si sa se la squadra potrà giocare le notturne o dovrà forzatamente fare a meno dell’illuminazione artificiale. Il manager della squadra sarà ancora l’anziate Alessandro Ruberto, riconfermatissimo dopo la bella stagione 2001. Ruberto sarà anche il responsabile di tutto il settore giovanile. Viene confermata tutta la rosa dei locali, compresi l’esterno Cascio da Polizzi e gli interni D’India e Scavo da Carini. Sono aperte le trattative con Petruzzelli, Toniazzi, Fommei e Marinelli e non mancano contatti con altri giocatori italiani ed oriundi. Sembra essere stato raggiunto, almeno in via ufficiosa, l’accordo con Sandro Guerra, ex Nettuno ed Anzio. ‘L’obiettivo della compagine palermitana è senza dubbio quello di salvarsi e ed inserire progressivamente i giovani del vivaio” dice telegraficamente, ma molto chiaramente, il presidente Di Bella.

Informazioni su Angelo Introppi 192 Articoli
Nato a Lodi, dove attualmente vive e lavora, 38 anni, analista programmatore presso la Bipielle ICT del Gruppo Banca Popolare di Lodi.Diplomatosi nel 1981 come Perito industriale elettrotecnico ha lavorato al Quality Assurance della IBM Italia presso il Plant di Vimercate dal 1983 fino al settembre del 1987, per poi passare al Settore Informatico del Gruppo Bipielle di Lodi.Ha giocato a baseball nel BC Old Rags Lodi nel 1979 e 1980, fiduciario provinciale FIBS dal 1995 al 2000; dal 2001 segretario del Comitato Provinciale FIBS. Si è sempre occupato dei rapporti con la stampa collaborando con la testata giornalistica sportiva de "Il Cittadino", quotidiano della Provincia di Lodi distribuito da Milano Sud fino a Piacenza ed in tutto il territorio provinciale.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.