Approvata la vendita dei Red Sox

La squadra di Boston al gruppo di John Henry. Molti i contratti firmati

I proprietari delle squadre di Major hanno approvato la vendita dei Red Sox di Boston al gruppo di John Henry. L'affare è stato 'benedetto' all'unanimità. Ricordiamo che la cifra complessiva pagata è di 700 milioni di dollari.

La decisione è stata presa nel corso di una giornata estremamente interessante sul mercato. Hanno evitato infatti l'arbitrato nomi di primissimo piano.
Brett Boone (32 anni) ha capitalizzato la sua strepitosa stagione 2001 (media 331, 37 fuoricampo e 141 punti battuti a casa) firmando per 3 anni con i Mariners con uno stipendio complessivo di 25 milioni di dollari.
Piena soddisfazione anche nel triennale di Jermaine Dye con gli A'S, che secondo 'Associated Press' vale 32 milioni.

I Twins hanno tolto ogni tentazione a Joe Mays, il loro lanciatore numero uno, vincolandolo con un quadriennale da 20 milioni di dollari.
Mays ha detto: E' un sogno che diventa realtà e gli si può assolutamente credere, visto che lo scorso anno era finito nelle Minors.
A proposito di lanciatori, i Mets hanno sottoscritto un accordo annuale con Pedro Astacio, che ha firmato un contratto a incentivi e potrà guadagnare fino a 6 milioni di dollari. Se i Mets lo confermeranno per il 2003 gli dovranno versare 3.5 milioni. Se no, gli verseranno una buona uscita di 500.000 dollari.

Il bomber Darin Erstad (27 anni) ha rifiutato un contratto pluriennale con gli Angels, dove giocherà anche nel 2002 percependo 6 milioni di dollari.
Per 2 anni si è accordato invece Eric Young con i Brewers, ma le cifre dell'accordo di 'EY' non sono note.
J.D. Drew (26 anni) resterà ai Cardinals, che lo pagheranno 3.1 milioni.
Pluri milionario è anche il contratto del lanciatore Jose Rodado, che si è accordato con i Royals.
Il 'rilievo' Danny Patterson ha invece firmato per 3 anni e 7 milioni con i Tigers.
Più miti sono state le pretese di Doug Mirabelli. Il catcher resterà ai Red Sox per 650.000 dollari.
Dobbiamo segnalare poi una serie di contratti di Minor firmati da veterani.
Il lanciatore Alan Benes si è accordato con i Cubs; il catcher Scott Servais ha firmato per i Giants; il lanciatore Scott Service si è accordato con i Pirates.

Infine, brutte notizie per i Cubs. Il rilievo Will Ohman è stato sottoposto all'operazione Di Tommy John al braccio. Probabilmente perderà la stagione.

Informazioni su Riccardo Schiroli 1196 Articoli
Nato nel 1963, Riccardo Schiroli è giornalista professionista dal 2000. E' nato a Parma, dove tutt'ora vive, da un padre originario di Nettuno. Con questa premessa, non poteva che avvicinarsi alla professione che attraverso il baseball. Dal 1984 inizia a collaborare a Radio Emilia di Parma, poi passa alla neonata Onda Emilia. Cresce assieme alla radio, della quale diventa responsabile dei servizi sportivi 5 anni dopo e dei servizi giornalistici nel 1994. Collabora a Tuttobaseball, alla Gazzetta di Parma e a La Tribuna di Parma. Nel 1996 diventa redattore capo del TG di Teleducato e nel 2000 viene incaricato di fondare la televisione gemella a Piacenza. Durante la presentazione del campionato di baseball 2000 a Milano, incontra Alessandro Labanti e scopre le potenzialità del web. Inizia di lì a poco la travolgente avventura di Baseball.it. Inizia anche una collaborazione con la rivista Baseball America. Nell'autunno del 2001 conosce Riccardo Fraccari, futuro presidente della FIBS. Nel gennaio del 2002 è chiamato a far parte, assieme a Maurizio Caldarelli, dell'Ufficio Stampa FIBS. Inizia un'avventura che si concluderà nel 2016 e che lo porterà a ricoprire il ruolo di responsabile comunicazione FIBS e di presidente della Commissione Media della Confederazione Europea (CEB). Ha collaborato alle telecronache di baseball e softball di Rai Sport dal 2010 al 2016. Per la FIBS ha coordinato la pubblicazione di ‘Un Diamante Azzurro’, libro sulla storia del baseball e del softball in Italia, l’instant book sul Mondiale 2009, la pubblicazione sui 10 anni dell’Accademia di Tirrenia e la biografia di Bruno Beneck a 100 anni dalla nascita. Dopo essere stato consulente dal 2009 al 2013 della Federazione Internazionale Baseball (IBAF), dal giugno 2017 è parte del Dipartimento Media della Confederazione Mondiale Baseball Softball (WBSC). Per IBAF e WBSC ha curato le due edizioni (2011, 2018) di "The Game We Love", la storia del baseball e del softball internazionali.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.