Niente di nuovo dal meeting dei proprietari

L'incontro di Chicago non porta a risultati concreti, a parte il rinnovo del contratto del commissioner Bud Selig

Tanto fumo e niente arrosto. A parte l’estensione del contratto del commissioner Bud Selig fino al 2006, la riunione dei proprietari di ieri a Chicago non ha portato nessuna novità, né per quanto riguarda la contrazione, né per quanto riguarda il rinnovo del contratto collettivo. Selig ha soltanto confermato che 2 squadre saranno eliminate, sottolineando ancora una volta le grosse perdite economiche subite da alcune franchigie, e ha detto che per ora non è prevista una serrata, alimentando le speranze che la stagione 2002 venga giocata sin dall’inizio.
Nel frattempo, alcuni esponenti del parlamento americano vorrebbero togliere l’esenzione dalla legge antitrust che fu concessa alle Major League dalla Corte Suprema degli Stati Uniti nel 1922; grazie ad essa, le Majors possono fra le altre cose impedire a loro piacimento la rilocazione delle franchigie. Ora che i proprietari stanno pensando ad eliminare alcune squadre, fra cui i Twins, dal Minnesota arriva la proposta di revocare l’esenzione, e una prima udienza sarà tenuta dal comitato giudiziario della camera il prossimo 6 dicembre a Washington; fra gli altri, saranno sentiti Selig e il governatore del Minnesota, Jessie Ventura.

Altre notizie:
Gli Yankees sembrano sempre più interessati al free-agent Jason Giambi; il proprietario della squadra di New York, George Steinbrenner, ha detto che l’ex di Oakland è un “giocatore solido, un leader”, e che “sembra il nostro tipo di giocatore“.
Nel giorno del ritiro di Scott Brosius, un altro veterano della terza base, Robin Ventura, ha detto che spera di giocare più a lungo del suo collega, e di rimanere con i Mets nonostante le voci su una possibile cessione.
Per la prima volta nella storia del baseball, un tribunale deciderà chi è il legittimo padrone di una pallina; si tratta di quella colpita da Barry Bonds per il suo 73esimo fuoricampo quest’anno, e se la contendono Alex Popov, che sostiene di averla presa al volo, e Patrick Hayashi, che dice di averla trovata a terra dopo la mischia seguita alla ‘presa” di Popov. Il processo non comincerà prima della prossima stagione; secondo alcuni esperti, il valore della pallina si aggirerebbe sul milione di dollari.
Prosegue la vendita di una grossa parte della azioni dei Red Sox; secondo l’amministratore esecutivo John Harrington, entro giovedì potrebbero arrivare anche 5 offerte, per prendere possesso del 53{79803fd9d53a310edc405c227e630d7c292a4c076589a9651a4ec1eb154b3d80} della squadra, che la ‘Jean R.Yawke trust” ha messo in vendita. Il 29 novembre è il limite per la presentazione delle offerte.
I Devil Rays hanno tagliato l’esterno Jose Guillen e il lanciatore mancino Jeff Wallace.
I Pirates hanno assunto, come assistente general manager, Jesse Flores, che per 6 anni era stato supervisore degli scout sulla costa Ovest per gli Indians.
Infine, è stato reso noto che l’esterno degli Orioles Chris Richards salterà almeno la prima metà della prossima stagione per una lesione alla cuffia dei rotatori.

Informazioni su Matteo Gandini 704 Articoli
Giornalista pubblicista e collaboratore di Baseball.it dall’ottobre 2000, Matteo è un grande appassionato in genere di sport, soprattutto del mondo sportivo americano, che segue da 10 anni in modo maniacale attraverso giornali, radio, web e TV (è uno dei pochi fortunati in Italia a ricevere la mitica ESPN).Per Baseball.it ha iniziato seguendo le Majors americane. Ora, oltre ad essere co-responsabile della rubrica giornaliera sul baseball a stelle e striscie, si occupa di serie A2. Inoltre, nel 2002, per il sito e l’ufficio stampa FIBS ha seguito da inviato lo stage della nazionale P.O. in Florida, la Capital Cup e i mondiali juniores di Sherbrooke (Canada), il torneo di Legnano di softball, e la settimana di Messina, a cui ha partecipato anche la nazionale seniores azzurra. Nel 2003 è stato invece inviato agli Europei Juniores di Capelle (Olanda). Nel 2001 ha anche collaborato alla rivista “Tutto Baseball e Softball”.Per quanto riguarda il football americano, da 3 anni segue il campionato universitario e professionistico americano per Huddle.org, oltre ad essere un assiduo collaboratore alla rivista AF Post. Nel 2003 partecipa al progetto radio di NFLI, ed è radiocronista via web delle partite interne dei Frogs Legnano.Dopo aver collaborato per un periodo di tempo ai siti web Inside Basketball e Play it, nel 2001 ha seguito i campionati di basket americani (NBA e NCAA) per Telebasket.com, in lingua italiana e inglese. Ora segue la pallacanestro d’oltreoceano per Blackjesus.it.Più volte apparso come opinionista di sport americani a Rete Sport Magazine, trasmissione radiofonica romana, lavora stabilmente nella redazione di Datasport, dopo una breve esperienza in quella di Sportal.Nel 2003 ha lavorato anche per l’Ufficio Stampa delle gare di Coppa del Mondo di sci a Bormio.Ha 26 anni, è residente in provincia di Lecco e si è laureato in scienze politiche alla Statale di Milano. La sua tesi, ovviamente, è legata allo sport: il titolo è “L’integrazione dei neri nello sport USA”. Il suo sogno è dedicare tutta la vita al giornalismo sportivo, in particolare nel settore sport USA.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.